giovedì, novembre 08, 2018

Tra crunch e shape

Come al solito ho lasciato passare troppo tempo dall'ultima volta che ho scritto qualcosa sul blog, ma mi sto rendendo conto che effettivamente, tante cose che faccio di solito con piacere, ora non riesco quasi a farle. Parlo sostanzialmente della lettura, che per me è stata sempre una compagna molto amata, capace di portami lontano, via dalla quotidianità che a volte non solo è asfissiante, ma anche così dolorosa da non riuscire quasi ad affrontarla. Ebbene, il mio kindle è sempre sul comodino, lo impugno tutte le sere quando mi corico, ma dopo poche righe gli occhi mi si chiudono e la stanchezza vince su tutto. Così il libro di Ken Follet che sto leggendo, sta diventando un vero Duomo di Milano e chissà quando lo finirò 😒
Ma oggi, ho iniziato a scrivere per aggiornarvi un po' su quello che combino, metti caso che ci sia ancora qualcuno che passa per di qua! Un paio di post fa, avevo scritto che come al solito, una delle urgenze che avrei dovuto affrontare era cercare di dimagrire qualche kilo ed ho rizzato le orecchie, aspettando non so bene nemmeno io cosa, spostando la dieta riposta su uno scaffale sul tavolino di fronte alla tv. Il malloppo è stato lì per diverse settimane, dopo di che, la mia compagna di camminate mi parla di una cosa. Mi dice che un suo collega sta assumendo pasti alternatvi poco calorici ma molto energetici, per migliorare le sue prestazioni sportive e si sente molto meglio. Trattasi di prodotti ricchi di vitamine e proteine, in particolare si tratta di polvere per farsi un beverone aggiungendo latte e caffè e crunch da aggiungere a zuppe di verdure, insalate, o anche al latte come i cereali. Della stessa linea ci sono anche snack per spuntini durante la giornata, quindi c'è un po' di tutto ma senza esagerare. Per ottenere questi prodotti bisogna partecipare a degli incontri, per intenderci sono cose simili a quelle per le creme o per il Bimbi, dopo di che ci si 'attacca' alla persona che ti ha invitato alla riunione. Questo meccanismo mi infastidisce solo a parlarne, sono sempre stata contraria a queste cose, ma la curiosità è femmina e non mi piace essere prevenuta di partenza. Quindi, sempre con la mia amica siamo andate ad una di queste riunioni, ho ascoltato attentamente la presentazione, ho fatto tutte le mie valutazioni, dopo di che ho pensato che un tentativo lo potevo fare. La cosa che mi ha convinto di più è stato il fatto che per dimagrire, quello che consigliano è di fare due pasti al giorno con i loro prodotti, tra i quali ci deve essere la colazione e poi il terzo pasto è più o meno libero, nel senso che non ti puoi mangiare un maiale intero, ma nemmeno stare a stecchetto come di solito succede con le diete classiche. 
Sono cinque settimane che seguo questo regime, mattina con beverone e pranzo con crunch, alla sera pochissime rinunce e il risultato è che ho perso quasi 4 kili... apprezzabile direi, o meglio io mi accontento. Se volessi avere dei risultati migliori, dovrei fare più attenzione a quello che mangio alla sera, ma durante il giorno in questo modo riesco a controllare meglio quello che mangio e vi dirò, anche a livello di stanchezza reagisco un pelo meglio! 
Alla fine non sono entrata nella 'catena infernale' ed i prodotti li ho trovati semplicemente in Amazon, pagandoli anche meno, dato che non ho spese di spedizione. A mezzogiorno, dato che dalla mamma ho sempre i minuti contati, mettere i crunch in una zuppa di verdure rende tutto molto più semplice e veloce. 
Perchè non ve ne ho parlato prima? per due motivi:
- Mancanza di tempo
- Volevo vedere se funzionava prima di pubblicizzarlo.

Non mi chiedete però quanti kili dovrei perdere, diciamo che cerco di prenderla con calma, piano piano chissà che non ci riesca. Nel frattempo non demordiamo, camminiamo, lavoriamo, mangiamo poco e soprattutto...sopravviviamo!!!😉

Nessun commento: