lunedì, gennaio 15, 2018

Le vicissitudini di Felix

Chi è Felix? Se non sapete chi è Felix significa che:

1. Siete capitati per caso su questo blog e questo è il primo post che state per leggere
2. Non mi conoscete di persona e seguite questo blog saltuariamente
3. Leggete quello che scrivo da sempre ma non con la 'dovuta' attenzione 😀

Tutti gli altri sanno benissimo che Felix è il nostro amatissimo gatto nero che abbiamo adottato a fine agosto del 2016. Non c'era un nome meno scontato da dare ad un gattino? Allora, non è per niente scontato, non so se ve l'ho già spiegato, ma Felix era un altro gattone nero che aveva Max da ragazzo e che ho fatto in tempo a conoscere, nei primi tempi che ci frequentavamo. Quando abbiamo deciso di adottare un gattino nero... perchè noi lo cercavamo proprio nero... ho lasciato che Max decidesse il nome, ed è risultato naturale chiamarlo Felix (nonchè anche tanti altri nomignoli come 'basiolo' o 'basiola', 'ciccetto', 'gattaccio', 'bestiolina', 'bestiaccia', ed altri che ora non mi sovvengono...).
Parlare di vicissitudini mi pare un po' forte, più che altro diciamo che la bestiolina ho incontrato dei padroni un po' troppo apprensivi, anzi diaciamola tutta, io mi occupo di lui come faccio per tutti gli esseri viventi che mi circondano a cui voglio bene, e questo purtroppo non sempre è un bene!!!
Comunque fin dall'inizio si è visto che era destinato a conoscere 'intimamente' la clinica veterinaria, perchè dopo poche settimane si è ferito sotto il mento ed ancora oggi non sappiamo dove... Poi è venuto il momento della sterilizzazione e nel mezzo ci sono state le visite di routine. Poi in ottobre ha iniziato a mangiare pochino, una visita di controllo ha appurato che aveva la gola gonfia e vai di antibiotici che sembravano aver risolto il problema. A 15 giorni da Natale ricomincia a mangiare poco, controlli più approfonditi hanno rilevato la presenza di un batterio nel sangue da curare con un lungo ciclo di antibiotici e cortisone per sgonfiare la gola infiammata. Al ritorno da queste analisi, il mio micio non  mangia e comincia a vomitare l'antibiotico, nonchè l'acqua che cerchiamo di fargli bere ed un sabato mattina, il più brutto che ho passato da quando non c'è più il  mio papà... lo riportiamo in clinica, dove ce lo tengono per curarlo fino a quando non ricomincia a mangiare...
Ecco, io lo so che sono esagerata, che non bisogna fare così... bla bla bla... ma quel sabato ho pianto tutte le lacrime degli ultimi 5 anni!!! La nostra casa senza quel basiolo è mortalmente vuota ed insulsa ed invece di trovare qualcuno che mi dicesse che sarebbe andato tutto bene, mi sono sentita dire che 'è solo un gatto!!!'. Sì, è vero che è un gatto e che è nell'ordine delle cose che un giorno potremmo perderlo... ma ora è troppo presto, ora il suo posto è nel nostro lettone, sul nostro divano o sulla seggiola in mezzo a noi quando mangiamo. Poi è il mio 'primo' animale domestico... possiedo una tartaruga marina da quasi vent'anni, ma è un rapporto di tipo diverso, anche se pure lei fa parte della famiglia.
Comunque quel sabato ho sofferto come un cane e verso sera mi è pure scoppiato un raffreddore infernale che si è protratto per quasi tutta la settimana successiva. Lunedì stavo così da porco a causa del 'mammone' che non sono riuscita ad andare al lavoro e nel pomeriggio quando sono andata a riprenderlo ero la donna più felice del mondo, anche se davanti a noi c'erano un sacco di giorni di antibiotico, cortisone e grastroprotettore...
Ora le ultime analisi hanno dato esito ancora lievemente positivo al batterio, ma con altri 15 giorni di antibiotico dovremmo essere a posto al 100% ed il nostro gattaccio ha ricominciato a fare tutto quello che faceva prima...
Cosa mi auguro per l'anno nuovo? che il nostro Felix stia bene e che riempia la nostra vita così come sta facendo, come noi riempiamo la sua di coccole a non finire, malamente sopportate ma pur sempre elargite. 😸

1 commento:

Erica ha detto...

Che vengano a dirmelo a me "è solo un gatto" gli faccio un occhio nero!!! Povero Felix.. Non è questione di essere apprensivi ci sono gatti più delicati di altri... A Teo basta un colpo d'aria per farli venire mal di gola... Gli altri due per fortuna non hanno mai niente... Dovreste prenderne un altro che gli faccia compagnia quando non ci siete, forse si caccerebbe meno nei guai! 2 è il numero perfetto 😀