mercoledì, gennaio 17, 2018

Aspettando l'influenza

Non sono impazzita, solo realista... quando il morbo ti circonda o emigri sulla Luna, oppure devi cominciare a mettere in conto che potresti soccombere. Max non ce l'ha fatta, alla fine si è dovuto arrendere alla febbre con mammone annesso, ed io me ne sto buona buonina... in attesa!!! Ieri sera siamo andati dalla nostra dottoressa, lui scosso dai brividi e catarroso, io stanca come una 'iena' dopo l'ennesima giornata di 'debug spinto', della serie 'noncisaltofuorinemmenotracent'anni'. Quando ci vede ci fa 'Ma vè chi si rivede!!!' e questo la dice lunga su quanto ci veda... non scherzo mica ma direi che almeno un paio di anni sono passati. A parte che l'ha visitato senza farlo spogliare, manco il piumino gli ha fatto togliere, alla fine gli ha fatto il certificato, e nemmeno una ricetta, manco una di quelle bianche, tanto per darsi un tono, che ne so... e ci ha spedito fuori con 'Devi stare al caldo, prendere Tachipirina, bere tanta acqua e spremute e se la tosse si fa insistente prendere un po' di sciroppo (tipo Levotuss)'. Ah, dimenticavo ha anche accennato al Tachifludec, se il raffreddore impedisce una corretta respirazione. Allora... ascoltate... non voglio fare la sapiente, ma una anamnesi di questo tipo siamo capaci tutti di farla, secondo me riesce a farla anche un bimbo di 10 anni. Facciamo allora un portale a cui accedere per avere i certificati di malattia ed andiamo a perdere ORE dal dottore solo se non sappiamo che pesci pigliare. State pensando che poi la gente se ne approfitterebbe? Basta mandare visite a casa delle persone che si prendono più di due giorni di malattia, penso che si veda no se uno sta male o fa finta, a meno di essere dei bravissimi attori.
Ho persino tentato di chiederle se potevo fare qualche cura preventiva per evitare il contagio e lei mi ha riso in faccia, come se avessi detto la barzelletta più divertente dell'anno. Sai a lei non importa se ammalandomi incontro molti problemi nell'organizzazione quotidiana delle cose che devo fare, alla fine TUTTI pensano che ho solo delle balle, o peggio, mi do delle arie dicendo che è un gran casino quando sono fuori uso... Ma dato che è una cosa mia, sono libera di pensarla come mi pare, e lo so io cosa succede quando sto poco bene e non riesco ad andare dalla mamma o a fare alcune attività quotidiane reputate totalmente inutili!!! Comunque seguirò il suo consiglio dato con sufficienza... mi farò delle spremute quando sono a casa 😉.
Nel frattempo passo il maggior tempo possibile fuori casa, cosa che mi viene facile date tutte le cose che ho da fare e per il resto prenderò quello che viene. 
A casa comunque abbiamo un ottimo infermiere... Felix ieri non ha abbandonato un attimo il malato, in perenne allarme ad ogni suo sopstamento. Max mi ha detto che è stato sempre con lui, a letto o sul divano trovando il tempo per mangiare la pappa, perchè il lavoro da badante è faticoso e bisogna manternesi in forze 😁.

1 commento:

Erica ha detto...

No hai perfettamente ragione.... si va dal dottore solo per ricette o certificati. Il malato si sa che deve fare... stare a casa a letto! Che sistema!
Però che infermiere premuroso che ha Max... almeno se lo gode un po'!
Dai non è detto che la prenderai anche tu... spremute, lavati spesso le mani e dormi sul divano :-)
Buona guarigione a Max...