lunedì, gennaio 15, 2018

Alzaimer o vecchiezza?

Tanto per cambiare è lunedì... bella scoperta... nel 2018 sono più perspicace, la 'maturità' (per non dire 'vecchiezza') mi calza bene, soprattutto da quando riesco ad alzarmi alle 5:30 di mattina dopo aver passato più di 45 anni della mia vita dicendo (con decisione!!!) che mai e poi mai mi sarei alzata così presto per fare sport!
Lo so che le mie camminate non possono essere chiamate 'sport', ma lasciate che me la tiri un po'... finchè dura... Comunque la mia compagnuccia, che è più giovane di me ed 1/3 di me (come fisico!!!) ogni tanto mi consola, come l'altro giorno che mi ha detto che una di queste sere chiameranno suo marito per andarla a prendere, dato che le capita di avere dei buchi e di non sapere dove si trova...
Lei è preoccupata di questa cosa, io ho provato a rincuorarla dicendole che sicuramente si tratta di stress e che ci sono giorni in cui a me capita di continuo di essere 'scollegata', ma lei ritiene che non sia una cosa normale e sapere che succede anche a me non la tranquillizza, probabilmente pensa che sia un segnale della 'vecchiezza' che avanza. 😉 Ma come diceva sempre il mio papà... 'Se uno non muore giovane... è destinato a diventare vecchio!!!' quindi prima ci si rassegna, prima si vive meglio. 
Durante le vacanze di Natale, un giorno ne ho infilati diversi di svarioni, una roba che alla fine ho persino pensato che sarebbe stato meglio restarsene a letto. Dovevo andare da mamma e dovevo portarle una cosa che avevo appoggiato giusto giusto a meno di 2 mt dalla porta di ingresso. Scendo, apro il basculante del garage, mi siedo in macchina e il pacchetto della mamma è rimasto a meno di 2 mt dall'ingresso... in casa! Decido di tirare fuori la macchina dal garage e poi andare a recuperare il pacchetto, parcheggio la macchina di fronte all'entrata del palazzo e torno su. Ok, mi dico, adesso andiamo, via... esco dalla via e con la coda dell'occhio vedo il basculante del mio garage completamente spalancato! 😡sdfkjvgsnfs... freno, retro, ri-parcheggio e vado a chiuderlo! Porca miseria, ce la posso fare??? perchè non l'ho chiuso quando ho tirato fuori la macchina? Perchè stavo pensando al pacchetto da recuperare... Ok, dai Gianchy, dai che ce la fai... adesso concentrati, devi solo fermarti in farmacia mentre vai da mamma... Quella strada la faccio di continuo, quasi ad occhi chiusi, e la mia mente ricomincia a vagare, non mi chiedete cosa stavo pensando, forse alle cose che dovevo fare, ma non ne sono sicura, fatto sta che supero la rotonda della farmacia ed una cinquantina di metri più avanti, mi desto dal mio torpore all'improvviso! Ah beh, allora sembra un vizio, ma non gliela posso dare vinta... torno indietro e mi dico: BASTA!!! Adesso stai concentrata sulla cosa che stai facendo e che non se ne parli più!
Secondo me in questo caso non ero stressata, ma il contrario, talmente rilassata che la mia mente non era in allerta e ben sveglia, ma di solito mi capita di non ricordarmi tutto quello che devo fare, se non scrivendomi dei post'it che appiccico alla cover del cellulare. Come dite? Ci sono i promemoria? sì sì vabbè ma il post-it è più comodo e poi di solito non so quando riesco a fare le cose. Non regge come scusa? lo so... lo so... sono solo indolente 😝.
Comunque dicono che fare attività sportiva (e daie...) aiuti a mantenere la mente più attiva, per questo tutte le top manager 'mega gnocche', fanno jogging alla mattina prima di andare al lavoro, quante volte lo abbiamo visto nei film americani. La mente rimarrà anche attiva (anche se ho i miei dubbi dato che se non prendi dieci caffè al giorno crolli dal sonno!!!) ma poi muori con un tumore ai polmoni correndo sui marciapiedi di una città 'poco' trafficata come New York. Che dite? si corre in Central Park? sì sì così qualche malintenzionato ti aggredisce...  Ma io sto in campagna, sono fortunata, chissà che aria pulita respiro... lasciamo perdere va che mi scappa da ridere!!!
Il percorso che facciamo alla mattina è per forza lungo strade un po' più trafficate, il nostro percorso preferito in mezzo alla campagna sarebbe davvero troppo buio ed isolato, quindi ci ciucciamo due pezzetti pure di statale, su una ciclabile... ma pur sempre statale, che non è proprio il massimo. 
Ma dato che non corriamo, ma camminiamo, inaliamo meno smog, no??? Ok, dai passatemela, l'importante è fare qualcosa, e di una cosa sono certa... camminare in  compagnia è sicuramente più divertente che andare in palestra. Quanto la odio la palestra... io proprio non la sopporto e non l'ho MAI sopportata. In tanti periodi della mia vita mi sono obbligata ad andarci, pure l'anno scorso ci andavo, in quella palestra scrausa che si trova vicino a dove lavoro e l'unica cosa positiva era la 'pausa' che mi prendevo da mamma!!! Ma ora sono veramente più toga... vuoi mettere potersi bullare con le persone del fatto che sono quasi 5 mesi che mi alzo alla mattina alle 5:30 per andare a camminare??? Le reazioni sono bellissime, un mix di ammirazione (15%), compatimento (80%) con un pizzico di derisione (5%) che ci sta sempre bene... Subito dopo che sentono questa cosa, vedi che il loro sguardo si posa sui tuoi fianchi, perchè alcuni di loro vorrebbero dirti 'Si vede sai che fai sport, sei dimagrita moltissimo...' ma poi richiudono la bocca già semiaperta e rialzano lo sguardo, nel quale ora leggi il più delle volte una incredulità che rasenta il 100%... perchè diciamocela tutta, ti puoi anche vantare di fare una cosa, ma quando non si vedono cambiamenti, la gente fatica a crederci e come dargli torto!!! 😞
Ma la vecchietta e la sua compagnuccia con Alzaimer non desistono, abbiamo una testa dura che metà basta... e fino a quando non ce la spacchiamo... si continua per la nostra strada!

1 commento:

Erica ha detto...

Io mi metto fra quelli che ti ammirano allora :-)
Le 5.30 non ce la farei mai!!! Era un'impresa alzarmi alle 7 per evitare il caldo ma non prima....
Brave!!!