mercoledì, agosto 30, 2017

Muoversi... muoversi...

Agosto è quasi finito, settembre di solito porta con se l'inizio dell'autunno, con le giornate che si accorciano a vista d'occhio, con quella malinconia che ti fa desiderare che sia già Natale... ma quest'anno sfido chiunque a non aver voglia di giornate più fresche, di qualche temporale che non porti con sè chicchi di grandine grossi come mele, perchè di questa calda estate quest'anno non possiamo proprio lamentarci, ma ci ha cotto!!!
Settembre si sa è anche il mese in cui sembra ricominciare tutto, in cui si fanno i buoni propositi, quasi in misura maggiore rispetto a quelli che si fanno a fine anno, perchè tutto sommato è in questo periordo che si riparte, che tutte le attività interrotte dalle vacanze vanno riprese. Quest'anno sta capitando anche a me, anche se sono riluttante a parlarne, perchè non ci credo molto, non ho fiducia nelle mie capacità e nella mia costanza... perchè quando si tratta di fare qualcosa per me stessa, di solito al primo inghippo mollo tutto!!! Però devo anche dire che mi sento un pelo orgogliosa ed è per questo che alla fine ho deciso di parlarne... Tutto è nato la prima settimana in cui ero in ferie, in particolare lunedì 7 agosto, quando ho avuto una interessante conversazione con la mia vicina di casa. L'avevo già vista tornare trafelata da lunghe camminate quando rientravo a casa nel tardo pomeriggio, e mi chiedevo come faceva con quel caldo... ma quel lunedì le ho fatto una proposta 'indecente': 'Posso provare domani mattina a venire con te?' Così è iniziata, per tre mattine, prima di partire, mi sono buttata giù dal letto alle 7:00 e sono andata a camminare con lei. Chiamatela suggestione o non so cosa, ma mi sembra che questo piccolo allenamento mi abbia aiutato durante il nostro tour pugliese, ma come ho detto... forse si tratta solo di suggestione... Poi, quando sono rientrata, il giorno stesso del rientro, abbiamo ricominciato e da allora devo ancora perdere una giornata, che detta così fa un po' ridere perchè in fondo sono passati solo 11 giorni. Però sono 11, mica 2 o 3... uffa, sono poi stata brava fino ad ora, bisognerebbe che qualcuno ogni tanto me lo dicesse... fa bene sentirselo dire! E dato che lo so che siete curiosi di sapere cosa facciamo come 'camminata' ve lo dico subito: 6 km su strade asfaltate secondarie di campagna ad una media di 5.9 Km/h. Non è male, migliorabile sicuramente, ma dato che sono molto molto in sovrappeso, ora come ora questo è lo sforzo massimo che riesco a sopportare, che mi causa ancora dolori lancinanti alle gambe, che a questo punto comincio a pensare non mi passeranno mai!😃
Durante la settimana, per conciliare tutti i nostri impegni familiari ci buttiamo giù dal letto all'alba e camminiamo per un'oretta dalle 6 alle 7... per essere alle 8:00 puntuali in ufficio. Anche se non sembra è un bel sacrificio e di sabato e domenica cerchiamo di fare degli orari un po' più umani, però al di là degli sbadigli cronici e della fatica a deambulare, non sto malissimo, anzi... lo dico sottovoce... sto prendendo meno OKI!!! 😶
Quanto durerà??? Eh, questa è l'incognita, non ve lo so dire, sto affrontando questa novità giorno per giorno, senza fare progetti a lungo termine, sto dando un'occhiata alla bilancia per verificare se mi sta dando una mano a calare un po' di peso, e sembra che sia così anche se è veramente troppo presto per fare questo tipo di considerazioni. E' un bel sacrificio, non lo sto facendo a cuor leggero, ma se mia madre, a 80 anni la costringo a fare ginnastica da sola due volte al giorno, a fare almeno una passeggiata al giorno e fisioterapia due volte alla settimana... io posso anche provare a fare una camminata di un'oretta alla mattina prima di recarmi al lavoro, no???? 😋

1 commento:

Erica ha detto...

Ma dai che brava!!!
Io invece ho iniziato a correre il 19 maggio e nota che ho sempre detestato correre!
Ho seguito un programma di allenamento trovato su internet, interrotto con le vacanze ma ho ripreso appena tornata e superato il jet lag. 2-3 volte a settimana mi alzo 1h prima esco e rientro per lavorare dopo una bella doccia. E mi sento attivissima. Appena farà meno caldo vorrei uscire alle 18 ma ora proprio non ci si resiste!!!
Ah essendo da sola mi ascolto un libro! Radio rai ha un programma che ho conosicuto col gruppo di lettura, si chiama Ad alta voce, ha un archivio vastissimo, da provare se per una volta sei da sola... Ho già ascoltato: Il nome della rosa, Il monaco, Uno nessuno centomila, Arancia meccanica, Una notte del '43, Lessico famigliare, Alice nel paese delle meraviglie.... Ce ne sono tantissimi fra cui scegliere :-D
ciao