venerdì, gennaio 13, 2017

Un tranquillo venerdì...

Doveva essere una giornata tranquilla, invece la mattinata si è rivelata abbastanza problematica e non è ancora finita... Stamattina giro sul marciapiede esterno per recarmi in garage ed alla prima curva, oltre a percepire un'arietta pungente, faccio uno scivolone e solo l'amica grondaia mi salva dalla rovinosa caduta. Con una massima dei 50 all'ora arrivo in super ritardo al lavoro, il parcheggio è completamente ghiacciato e cambio 3 posti prima di decidere che comunque non c'è storia. Poi comincia la mia agonia, ho quei 100 metri da fare lungo una viuzza interna che sembrava una pista di ghiaccio e decido di rimanere bella adesa ad una recinzione in modo da potermi aggrappare in caso di scivolata... Ma la recinzione dopo un po' finisce e davanti a me ho solo tre metri di ghiaccio, senza nessun appiglio e mi blocco in attesa di capire cosa posso fare... Valuto chi posso chiamare che sia già in ufficio perchè mi accompagni in salvo e all'improvviso compare un collega ed insieme, passettino dopo passettino riusciamo ad arrivare nei pressi di un marciapiede coperto. Quando approdo in ufficio vengo a sapere che una collega è caduta malamente di fronte all'entrata e l'hanno accompagnata al pronto soccorso, dopo di che mi precipito a telefonare alla mamma, ordinandole, categoricamente di non mettere fuori il naso di casa... Ecco questo è stato l'inizio della giornata e poi non posso nemmeno lamentarmi, ad un sacco di persone è andata molto peggio. Quello che desidero in questo momento è che venga sera alla svelta e che riesca ad arrivare a casa incolume, chiudermi in casa con Max e Felix e poi aspettare tempi migliori...

Nessun commento: