venerdì, dicembre 16, 2016

A pochi giorni dal Natale...

Un'altra settimana infernale è passata, questa volta siamo stati alle prese con l'operazione a Felix. Effettivamente era ora, povero, i suoi fortissimi miagolii ormai non ci facevano più dormire e non credo che lui stesse molto meglio... Però per qualche giorno mi sono domandata se sarebbe mai tornato il micetto affettuoso e giocherellone di sempre, perchè nonostante tutti ci avessero detto che era una cosa da niente, Felix un po' ha accusato il colpo. La sera dell'operazione quando sono andata a riprenderlo dal veterniario, quando mi ha visto... mi ha soffiato e poi si rifiutava di uscire dalla gabbietta del dottore per trasferirisi nel trasportino... mi sono sentita malissimo, era come se fosse arrabbiatissimo con me e non ne volesse sapere di tornare a casa! Poi non scoprirò mai cosa stava passando nella sua testa in quel momento, qualcuno mi ha detto che forse era in preda a qualche allucinazione per l'anestesia e non mi abbia riconosciuto, ma c'è voluto un po' di tempo perchè le cose migliorassero. Ora sta benone, ha sempre voglia di giocare, di arrampicarsi, di fare il biricchino, insomma è il nostro micetto di sempre. 
I primi giorni abbiamo cercato di lasciarlo solo il meno possibile e ci è sembrata la scelta giusta, sembrava molto più tranquillo quando eravamo in casa e si è riposato tanto, come se stesse ricaricandosi in vista di un periodo di biricchinaggine pre-Natalizio.
Ma lo vedo anche più coccolone, nei modi, con attenzioni che non gli avevo mai visto; in questo periodo sto sempre poco bene, ho una tosse maledetta che non mi abbandona e che mi sfinisce e in piena notte, durante i miei attacchi me lo ritrovo seduto che mi guarda, con un zampino appoggiato sul mio stomaco, come a dire... 'Ripigliati, dai...'. Oppure mentre giro per casa, mi viene dietro e mi fa gli agguati, ma senza graffiare, proprio solo per giocare. Magari sono tutte cose che vedo solo io perchè le voglio vedere, ma mi fanno piacere, anzi ci fanno piacere, perchè anche se non lo ammetterà mai, Max gli è affezionato se è possibile anche più di me, basta osservare i mega scatoloni che arrivano da Zooplus... Poi, tanto per fare la padroncina orgogliosa, il nostro Felix assume gli antibiotici come fossero croccantini e a detta del veterinario è quasi una rarità... Bravo il nostro Felix!!! Gli metti due croccantini ed il pastiglino spezzato in qualche pezzetto e lui si mangia prima la pastiglia dei croccantini... no, voglio dire... cosa posso volere di più???

Ecco per Natale vorrei non aver passato un 2016 così deludente, ci stavo pensando la settimana scorsa, perchè come al solito Dicembre è un mese in cui si tirano le somme di quello che è stato fatto durante l'anno... All'inizio di questo anno ormai agli sgoccioli avevo delle aspettative, finalmente dopo tanti anni credevo che le cose potessero cambiare e sto parlando del lavoro, perchè nella mia vita privata le cose sono destinate solo a peggiorare. Per alcuni mesi effettivamente mi sono probabilmente illusa che questo potesse accadere, credevo che finalmente le persone con cui lavoravo mi avessero compreso ed avessero capito anche come utilizzare le mie capacità al meglio, ma credo di essermi semplicemente illusa, tutto è crollato e sono ripiombata nel mio stato di persona inutile se non dannosa... colei la cui esperienza è solo un danno, non una ricchezza. Non mi dispiace per l'impegno profuso, non cambierei una virgola di quello che ho fatto, se non il mio fidarmi ancora una volta delle persone sbagliate, quella ingenuità che purtroppo fa parte del mio carattere e che non perderò mai... Quindi per il 2017 non mi aspetto niente, o meglio niente di positivo... se va bene le cose andranno come ora, altrimenti peggioreranno.