venerdì, agosto 07, 2015

Giornata di chiusura...

... non per me!!! Oggi per me è un giorno come gli altri, anzi un pelo peggio, perchè per come mi sento, vedere tutti i colleghi già in clima vacanziero è come prendere una pugnalata al cuore. Ma tranquilli, arriveranno anche per me le 'vacanze', o meglio la possibilità di non venire qui per alcuni giorni, e questo accadrà tra una settimana. Vedremo tra qualche giorno, ora non anelo nemmeno a questo evento, è come se quest'anno mi avessero negato le ferie e cerco di pensarci il meno possibile. 
Ma secondo voi è possibile??? magari se mi sentissi fresca e riposata e non un mocho Vileda ambulante, la cosa si potrebbe pure fare, invece il mio bisogno di riposo assoluto, condito da frescura che smorzi la calura di queste giornate infuocate, mi fa sentire come se fossi in uno dei gironi dell'inferno di Dante.
Tra l'altro, tanto per farmi un altro po' male... oggi sarebbe stato il giorno della partenza per il nostro viaggio in Tailandia; con questa mi sono giocata la possibilità di fare bei viaggi per il resto della mia vita, perchè anche se non me lo dice esplicitamente, ormai ho capito come ragiona il mio consorte, e so per certo che prima di prenotare un altro viaggio ci penserà per bene e anche molto... Come dargli torto, con un pacco così, condito anche da prese per il culo da parte dei parenti che bellamente se ne vanno in vacanza alla facciaccia tua, anche io mi comporterei così, piuttosto sto a casa che spendere dei soldi in prenotazioni che non verranno mai recuperati. Vabbè, pazienza, che ci devo fare... ci sarebbero tante cose che potrei fare, ma se non ci riesco, mi devo rassegnare oppure, come mi hanno consignliato in tanti, cercare di fare un percorso psicologico che mi porti a capire meglio come mai ho sempre tanti sensi di colpa verso tutti quelli che mi circondano, che portano inevitabilmente a rovinare non solo la mia vita ma anche la loro. 
Egoismo... quello buono, quello che porta a 'volersi bene', non quello che se ne frega di tutto e di tutti, ma quello che antepone il proprio benessere a quello dei propri cari quel tanto che serve per garantire poi una presenza più positiva, cosa che aiuta sicuramente anche gli altri. In pochissimi momenti della mia vita ho agito in questo modo, appena rialzo la testa e faccio qualcosa per me stessa mi arrivano delle mazzate che mi rispediscono direttamente in 'prigione' manco stessi giocando ad una delle tante partite a Monopoli a cui da piccola non ho MAI vinto!!! Allora mi dico che se faccio qualcosa per me, ma solo finalizzata a poter 'servire' meglio gli altri, forse mi viene concesso, ma è una favoletta che mi racconto che non placa i miei soliti sensi di colpa, quindi non funziona.
Quindi niente, prepariamoci psicologicamente al solito sabato da badante con la mamma, ad una domenica completamente rivolta al tentativo (vano) di ricaricare le batterie e poi siamo pronti per una nuova settimana di lavoro. Ma nel frattempo mi sento di augurare buone vacanze a tutti quelli che stanno trascorrendo le ultime ore di lavoro: che partano per qualche meta vacanziera o rimangano a casa, spero possano passare bellissime giornate serene e rilassanti, piene di niente o di tutto, ma che portino alla sera a coricarsi col pensiero di aver trascorso una 'grande' giornata!!!

1 commento:

Kylie ha detto...

Coraggio.

Buona domenica.

Un abbraccio