lunedì, febbraio 23, 2015

Tra dolce e salato...

Questa nuova moda dei weekend brutti con pioggia/neve avrebbe anche un po' rotto... Non che da queste parti si debba fare chissà che cosa, però... ha rotto lo stesso. Poi il lunedì, come una beffa, spunta un sole che sembra di essere in primavera ed un po' ci si chiede il perchè, ma è giusto un attimo, quell'attimo che ti separa da una di quelle riunioni 'franginonsipuòdirecosa' che metà basterebbe!!! E' stato un weekend all'insegna dei 'dolori', io come diretta conseguenza dei lavori inusuali nell'appartamento e del massaggio shiatsu che mi ha 'finito' sabato mattina e la mamma... beh, non ve lo dico nemmeno, è distrutta, gli è pure venuta qualche linea di febbre, senza volere si sta strapazzando e le sue artrosi non sono contente dei lavoretti che sta facendo in quell'appartamento...
Quindi cosa si fa, per non affondare nel divano e lasciarsi sopraffare dalla stanchezza??? Si cucina, che me lo chiedete a fare... Ho cominciato con una torta, il dolce è sempre 'consolatorio' ed avevo voglia di fare un esperimento di una farcitura da crostata trovata su uno dei tanti blog che seguo. Trattasi di una crema con la ricotta, semplicissima e, se posso... la trovo squisita, non troppo dolce, non è come la cheese cake, resta molto più leggera e la scorza di limone è sufficiente a darle il giusto profumo. Comunque ci pensa la pasta frolla a darle la dolcezza mancante, quindi non risulta troppo poco dolce, diciamo solo che non è stomachevole e questo per me è un fatto positivo... Mentre c'era ancora il taliere sul tavolo ne ho approfittato anche per fare due tigelline ai cereali (uso metà farina bianca e metà ai cereali...). Io le adoro, rimangono più croccanti, il gusto per me è buonissimo, ma se vogliamo trovare un difetto, il colore non è quello candido tipico delle tigelle emiliane che tutti conoscono, è più scuro...
Quindi, ricapitolando, torta, impasto per le tigelle, capatina ad acquistare la mia nuova tv per la camera da letto (la nostra piccolina a tubo catodico, comprata ancor prima di sposarci come regalo di Natale... ci ha abbandonata...), stesura della tigellanza e mangiatona... ed ecco che il sabato è servito!!!
Non si stava mica male comunque in casa, al calduccio... una buona cena una partita nel dopocena ed un po' di divano, c'è di peggio, non credete!!! Io avrei replicato anche la domenica, voglia di uscire meno di zero, ma avevamo degli impegni, quindi ci siamo fatti forza e ci siamo bagnati un po' le piume, inevitabile data la giornata autunnale... Che dite, siamo ancora in inverno??? Boh, non ci si capisce più nulla, tutta questa acqua è veramente sfinente, come al solito di questi tempi avrei solo voglia di primavera, anche se si porta dietro la mia solita allergia.
Con la speranza che sia una settimana... uhmmm... decente... vi rimando alla prossima... BUONA SETTIMANA A TUTTI!!!

Nessun commento: