giovedì, gennaio 22, 2015

L'arte di fare la spesa...

Sto migliorando... o peggiorando, a seconda dei punti di vista... ma il mio rapporto con la 'spesa' sta sensibilmente migliorando, sto passando da un 'se la fa qualcun'altro è meglio' ad un 'vediamo un attimo cosa si può fare'. La strada è ancora lunga, non so se mi basterà tutta la vita che mi rimane per raggiungere lo stato di beatitudine che compare sul viso di mio marito quando si aggira per le mille corsie di un ipermercato...
Ma non voglio parlare di questo, ma di un altro proposito (silenzioso!!!) che ho fatto per questo 2015!!! Per inciso, stanno saltando fuori un po' troppi propositi, è ora di smetterla... Comunque dicevamo... Anni fa, non mi ricordo nemmeno quando abbiamo smesso di farlo, davamo sempre un occhio ai volantini degli ipermercati che mi arrivavano a casa, a caccia di offerte sui prodotti che usiamo di solito. Mi sembrava una cosa 'furbetta', poi non sempre si otteneva il risultato desiderato, perchè i prodotti in sconto non sempre risultavano disponibili, ma  consentiva di farsi una discreta scorta con l'impressione (credo che sia solo effettivamente un'impressione...) di spendere meno. Beh, quest'anno ho deciso di riprendere questa abitudine e l'altra sera ho fatto la mia prima spesa 'scontata'!!!
Ma come ci si organizza per fare questo??? Allora prima di tutto si legge accuratamente il volantino, si fa molta attenzione alle date, perchè non tutti i prodotti mostrati sono in sconto nello stesso momento, tanto per ingannare i lettori 'superficiali'. Si cominciano a segnare i prodotti interessanti, io lo faccio anche per la mamma tanto che ci sono, e cosa ancora più interessante, riporto gli articoli su un foglietto con a fianco il prezzo indicato sul volantino. Anni fa usavo anche dei foglietti prestampati con le categorie ben distinte in modo da segnare gli articoli nelle giuste categorie; questo serve tantissimo per non dover rileggere il foglietto mille volte ed evitare di fare km tra le corsie perchè ci si è dimenticato un articolo che sta dalla parte opposta...
Mi segno di ristampare tali foglietti...
Quindi, l'altra sera, uscita dal lavoro vado a prendere la mamma, ci armiamo di carrello che le regalo immediatamente (dovete vedere come sfreccia con il carrello, cammina molto più spedita, stile deambulatore...), prendo l'amato salvatempo (che bella invenzione!!!) e cominciamo a guardarci intorno a caccia dei prodotti. A parte che non mi hanno comunicato di aver cambiato la disposizione delle cose, come è possibile... è una vergogna... piano piano comincio ad orientarmi, ma quello che subito noto è che i prezzi delle cose scontate non sono uguali a quelle riportate sui volantini, simili, ma non uguali, ci sono alcuni centesimi di differenza, che voi direte non sono nulla, ma è una questione di principio, se c'è scritto, 2.08 Euro, perchè quando lo 'sparo' risulta essere 2.15 Euro??? Questo è un mistero che non riuscirò a risolvere, ed ho persino controllato sullo scontrino finale se era presente un ulteriore sconto, ma direi che dovrò semplicemente 'convivere' con questa discrepanza! Alla fine sono rimasta soddisfatta, a parte alcune cose che ho preso semplicemente perchè mi necessitavano, sono riuscita a stare nelle cose scontate, ed era questo il traguardo da raggiungere, limitarsi il più possibile alle cose scontate!!! E voi??? sì dico a voi che state davanti al pc, mac, tablet, smartphne, sì dico proprio a voi, che rapporto avete con la spesa??? Stile parco dei divertimenti alla Max oppure stile 'oddio fatemi uscire' alla vecchia Gianchy???

3 commenti:

Erica ha detto...

Io consulto il volantino direttamente online, segno su smartphone con un'app fantastica di android che si chiama 'out of milk' che uso da anni (e il cellulare te lo porti sempre con te e non rischi di dimenticare il foglietto a casa).
Cerco di fare scorta dei prodotti scontati che uso ma mi piace molto anche aggirarmi fra gli scaffali alla Max. Fondamentale è lasciare a casa Andrea, che se no la spesa lievita con schifezze varie. Da sola riesco a trattenermi di più :-D

giglio ha detto...

Anch'io consulto sempre il volantino ma, credimi, sono stufa di fare la spesa...

Samala ha detto...

in effetti pure io quando mi porto il mio lui lo scontrino lievita....me lo porterei sempre dietro perchè è una bella comodità aver qualcuno che ti porta le pesantissime borse della spesa...ma se deve costarmi un capitale in roba inutile...:( eh sì...non si può aver tutto!