lunedì, novembre 04, 2013

Lucca Comics & Games...

... ma non solo!!! Weekend lungo impegnativo, continua la serie 'avere una casa e non starci mai'!!!
Non è del tutto così, ci si sta in casa, per dormire (chi ci riesce), per lavarsi e pulirla. Io devo ancora capire come è possibile che sia sempre sporca anche quando praticamente non ci viviamo. Sono quei misteri che solo Quark potrebbe sviscerare...
Comunque sono sopravvissuta, ed ora che la settimana lavorativa è già ricominciata come se nulla fosse mi domando dove sono andati a finire questi tre giorni. Certo che io e il tatone ci mettiamo del nostro, non ci facciamo mica mancare niente a partire dalla serata di Hallowen che, 'intelligentemente', abbiamo deciso di passare al cinema, andando prima a mangiare qualcosa all'Old Wild West che ci sta nei paraggi. Non l'avessimo mai fatto, orde di ragazzini urlanti, hanno attentato ai nostri timpani, rendendo la cena la più veloce del 'west' (appunto...). Ma il casino è continuato anche all'interno del cinema, ed io che credevo che i ragazzini se ne stessero tutti in giro a fare 'dolcetto o scherzetto'... Solo una volta seduti all'interno della sala abbiamo respirato, ormai la vecchiaia ci rende intolleranti alla confusione, cosa che ci è stata ancora più chiara il giorno successivo. 
Ideona... ci alziamo ad un orario decente, facciamo colazione e poi quando sono le 10:30 partiamo per Lucca, con una sosta a Barberino per mangiarci una fiorentina (che è un bel po' che non ce la regaliamo...). A parte che appena partiti, per radio comincia il bollettino di guerra: incidente presso Modena Nord con fila per entrare in autostrada, incidente su A22 nei pressi di Carpi e code infinite da Bologna a Calenzano. Se i primi due problemi siamo riusciti a schivarli la coda ce la siamo sorbita tutta, arrivando a Barberino verso l'una, ma la fiorentina ci ha rincuorato e ci ha dato la possibilità di smaltire il traffico. 
Ora vi parlo di questo evento, il Lucca Comics & Games. 
So di certo che andrò contro corrente, e me lo dico da sola che in certi posti devo evitare di andarci punto e basta, ma ingenuamente non mi aspettavo una cosa di questo genere, ed ora che so di cosa si tratta, posso dire con una certa sicurezza che è stata la prima e l'ultima volta.
1. Organizzazione: parcheggi stipati, macchine ovunque, cittadini esasperati da una tale invasione che trattano i visitatori con una scortesia che non ha uguali. A queste persone vorrei dire che non se la devono prendere con gli avventori, che tra l'altro portano denaro, ma con l'amministrazione che ha deciso di allestire un evento del genere in centro. Alla fine abbiamo parcheggiato molto fuori, utilizzando un servizio navetta che, seppur efficiente, ci ha costretto ad una lunga attesa al momento del ritorno.
2. Caos: una marea ininterrotta di persone rendevano quasi impossibile non solo passeggiare, ma persino vedere con tranquillità tutti i 'cosplay' presenti, che sono l'attrazione maggiore dell'evento. 
3. File: ovunque e per qualsiasi cosa, stipati gli uni contro gli altri, anche per entrare negli stand.
4. Prezzo eccessivo per entrare negli stand: 15 Euro sono davvero troppi, alla fine noi abbiamo visitato un solo stand, ed anche questo era stipato.

Insomma... verso le 20:30, un dubbio amletico ci ha assalito: partecipare ad un evento sui giochi da tavolo organizzato dalla Tana o dirigerci verso casa? Secondo voi cosa abbiamo scelto? Quando siamo approdati a casa verso le 23:00 eravamo entrambi distrutti... insomma non è certo una cosa per 'vecchi'!!! 
Nonostante tutto siamo riusciti a comprare qualche gioco, come si evince dalla foto e ci siamo fatti pure fare il disegnino del porcellino dalla disegnatrice ufficiale di Steam Park, che poverina, era relegata in un angolino a disegnare.

Sabato è passato molto velocemente tra pulizie e coma del giorno prima da smaltire. 
Domenica invece siamo andati a mangiare dalla mamma. Polenta e sugo con cotechino e fagioloni. Per cercare di digerire il pranzo pantagruelico ci siamo trascinati in piazza a passeggiare per gli stand di Carpi in Tavola, ma siamo resistiti poco, la tentazione di andarci a stravaccare sul divano era davvero troppo forte.

Vabbè ora ho tutta la settimana per cercare di riprendermi, si fa per dire... e chissà cosa ci riserverà il prossimo weekend.

Nessun commento: