martedì, novembre 12, 2013

24 ore non bastano MAI !!!

Attilio Pratella-Mattino
Si pensa sempre che le giornate siano davvero troppo lunghe, ed è vero, anzi no, verissimo... ma anche se sono lunghe il tempo manca ugualmente, si vorrebbero fare tante cose ma poi non si riesce a fare nemmeno la metà di quanto prefissato. Così la settimana scorsa è passata come se fossi stata fagocitata da un vortice creato da un uragano tra problematiche varie ed impegni extra-lavorativi.
Presto detto... si passano dei periodi in cui le cose sembrano 'stagnanti' ad altri in cui tutto si muove rapidamente, pure troppo, come nel caso dell'imminente operazione al tunnel carpale della mano destra di mamma. In 15 giorni abbiamo collezionato l'esame EMG, visita da ortopedico, esami preparatori per l'operazione e giovedì prossimo ci sarà la vera e propria operazione. Considerato che ci ho messo più di due mesi per avere l'apuntamento per l'elettromiografia, il fatto di aver prenotato la visita presso l'ortopedico a pagamento ha accellerato la procedura, e tutti sono lì che dicono... 'Ma vaaaa... che strano!!!' Se vi dico che sono preoccupata lo so che mi prendete a male parole, quindi faccio finta di niente, ma in parte le mie preoccupazioni sono anche comprensibili, la gestione del 'post-operatorio' mi mette in ansia per diversi motivi: prima di tutto perchè si tratta della mano destra e lei non è mancina e poi, soprattutto, perchè è il braccio con cui utilizza la stampella, oggetto ancora necessario per camminare. Boh, staremo a vedere, ne abbiamo passate di più problematiche... 
Poi sono stata aggredita dal 'mondo cinese'!!! Parlo di lavoro, del fatto che mi sono trovata a dover gestire un argomento di cui non so praticamente nulla, con un 'omino' che aspettava le mie modifiche perchè era appunto in partenza per il 'grande paese'. Risultato: dopo giorni di tribolazione ci siamo accorti che il lavoro svolto non era sufficiente e quindi ho dovuto rimettere mano ad un sacco di codice, causando modifiche anche da parte da altri membri del gruppo. Se solo avessi avuto a disposizione i dati con un pizzico di anticipo, avrei potuto fare test settimane fa, ma a noi ci piace lavorare così, sempre in emmergenza... arghhhh... Ah dimenticavo... il suddetto 'omino' è partito senza una cippa lippa, tra qualche giorno dovremmo essere pronti per mandargli la roba. Siamo dei grandi... cazzoni!!!
A condire il tutto ci sta che continuo nel mio non voler essere sopraffatta da tutti gli impegni quotidiani e fare qualcosa di piacevole almeno una volta alla settimana, che può essere un cinemino, come è successo venerdì sera con un bravissimo Tom Hanks nei panni di Capitan Philips o un corso di cucina tenutosi mercoledì con 'La banda delle polpette' al completo. Del film non ve ne parlo, vi dico solo che mi è piaciuto tanto, l'ho trovato molto intenso... invece del corso di cucina un paio di parole 'devo' spenderle... Trattasi come al solito dei corsi di cucina di cui vi ho già parlato diverse volte, che si svolgono presso l'abitazione di una nutrizionista con l'hobby della cucina pratica, veloce e salutare. La prima volta che ho letto il titolo del corso, 'la banda delle polpette' ho proprio pensato che era una cosa fatta apposta per me, che adoro letteralmente polpette e polpettoni. In effetti sono stata accontentata e nel weekend ho gia sperimentato tre ricette: le polpette di polle aromatizzate salvia e rosmarino, quelle di zucca con ripieno di provola affumicata e il polpettone radicchio e speck (favoloso!).
Per concludere le chiacchiere riguardanti la settimana scorsa, sabato sera io e Max siamo andati dalla mamma a festeggiare il suo compleanno con una teglia di pizza fatta in casa ed una crostata guarnita da tanti cuoricini... Niente di particolare, lei non voleva fare niente, ma la pizza ce la siamo 'sbafata' quasi tutta e la crostata, ahimè, ha fatto una brutta fine quando è arrivata nelle grinfie di mio fratello... Devo ammetterlo era venuta davvero molto buona, merito del mix marmellata della mamma e 'savor'...
Vabbè ragazzuoli vi aggiornerò nei prossimi giorni, se sopravvivo alla giornatona di giovedì...

Nessun commento: