venerdì, ottobre 11, 2013

Sofferenza...

Avete presente quando si lavora come dei cretini, con tranquillità, serenità ma sul pezzo da mattina a sera senza nemmeno accorgersene??? Ecco, io non riesco a capire come mai ultimamente mi capita di farlo solo quando manca il capo!!! Che poi, la settimana scorsa, quando notai questa cosa, non avevo ben capito la dinamica della cosa, credevo che fosse solo colpa della sua assenza nel senso che non poteva interrompere il flusso del mio lavoro ogni due minuti. Invece no cari i mie 'putini' (che in dialetto più che alro mantovano significa 'bambini')... la colpa è che tutto il resto del gruppo quando c'è il capo fa più o meno finta di lavorare, interrogandolo sulle modifiche più insignificanti cercando di mettere in luce il più possibile il lavoro che stanno svolgendo come se fosse la cosa più importante e difficile di questa terra, il chè vuol dire che sono dei 'tipi super tosti' e che se non lo facessero loro le cose andrebbero tutte a scatafascio... ahahahahahahah.... aspettate una attimo... ahahahahahahah... ehhh, scusate, mi scappava un attimo da ridere, anche se il riso era molto isterico, stile, datemi una bomba a mano...
In queste occasioni vorrei davvero essere in grado di estraniarmi completamente dall'ufficio, non sentire niente... odio l'open space, vorrei un bugigattolo tutto mio, il telelavoro, insomma essere lontano da certa gente ipocrita e cultrice del 'so tutto io' e del 'se non ci fossi io'. Beh, se non ci fosti tu, ce ne sarebbe un altro, non ci hai mai pensato, genere di collega sottosviluppato, parente diretto di uno scimmione caduto dall'albero quando era appena nato??? Quando invece il capo non c'è, la situazione è diversa, fanno casino in ufficio perchè nessuno può dir loro di starsene zitti o di andare al mercato se non hanno un cavolo da fare... ma almeno non sono costretta ad assistere a queste scenette pietose. 
La conclusione quindi viene da sè: non sono stanca del tipo di lavoro o di quello che faccio, sono stanca di dover sopportare queste cavolate da psicologia spicciola che va tanto di moda in quasi tutti gli uffici. La frase che mi fa imbestialire è 'Io lo metto a posto, ma era già così da prima, quindi non è mai andato, che sia chiaro...' ripetuta quattro volte nel giro di cinque minuti! Bravo... mettila a posto ma non rompere i coglioni!!! e sì, meno male che ci sei tu che sei perfetto, gli altri commettono degli errori, che sfiga che non hai trovato un posto per andare a lavorare con Bill, così almeno a noi ci lasciavi in pace... Sofferenza... sì sofferenza pura... mamma mia... speriamo arrivi presto sera... razza di mentecatti celebrolesi!!!

Beh, dopo lo sfogo, vi auguro buon weekend, è stata un'altra settimana bella intensa ed anche se avei un tot di cose da raccontarvi mi sa che dovrete aspettare, il tempo è super tiranno, ho imbrattato una paginetta del mio diario per evitare di 'imbrattare' qualcun'altro con qualcos'altro... Che bel caratterino che ci ha la vostra Gianchy!!! :-(

4 commenti:

Kylie ha detto...

Pure noi lavoravamo meglio senza il capo.

Buon fine settimana!

giglio ha detto...

ho fatto la segretaria per 22 anni, quanto mi manca il mio lavoro! al massimo eravamo in due e si stava bene.
buon w.e. cara!
bacio

Erica ha detto...

Non pensare che il telelavoro sia la soluzione. Ad esempio quando non riesci mai a trovare le persone di cui hai bisogno. Oppure quando arriva un lavoro interessante che lo danno ad altri. Oppure ancora quando sei sempre l'ultimo a venire a sapere le cose. Forse invece siamo stanchi di fare questo tipo di lavoro...

Gianchy ha detto...

@Erica: c'è un grande fondo di verità in quello che hai scritto, ma probabilmente io sono troppo pigra/vecchia per inseguire un sogno di cambiamento, cerco più che altro di sopravvivere, non saprei nemmeno come fare per cambiare... mi sembra di non aver tempo per fare niente!