venerdì, ottobre 18, 2013

Più vecchia...

Eh sì... purtroppo (o per fortuna...) la vostra logorroica, nonchè lagnosa blogger ha compiuto gli anni!!! Per fortuna che da qualche anno ho deciso che non li compio più in crescere, diminuiscono di anno in anno, che sennò sarebbe un guaio!!! Vabbè, sto scherzando, esorcizzando il tempo che passa troppo in fretta e che mi impensierisce tutte le volte che mi soffermo a pensarci... ma questa settimana, tra i mille impegni che ci sono stati, ho temuto di non vederlo questo venerdì. Non vedo l'ora che arrivi stasera, verso le 20:30 dovrei finalmente approdare in quei di Sorbara, dopo una 'massacrante' pulizia del viso, che le donnine normali vivono come una coccola ed io come una tortura cinese che mi autoimpongo due volte l'anno per curare al minimo sindacale questa pelle che non ne vuole sapere di diventare matura, si inflaccidisce ma restando impura, lucida e grassa come quando avevo 16 anni!!!

Ma voi mi direte, cosa hai combinato di così 'spaventosamente sfinente' questa settimana??? Ma niente, me la tiro un po' come al solito, ho solo sommato ai soliti impegni qualcosa in più, tipo un concerto martedì, una cena mercoledì che si sono andati a sommare alle due fisio di mamma del lunedì e giovedì... Martedì ho sfruttato il mio 'primo' regalo di compleanno, acquistato alcuni mesi fa... il concerto di Renato Zero a Bologna!!! Dire che è stato bello non renderebbe l'idea, è stato meraviglioso ed emozionante come tutti i concerti di Renato; era in forma smagliante, ha cantato più di due ore e mezza con una potenza di voce impressionante, accompagnato da un'orchestra bravissima con coreografie di un corpo di ballo molto giovane ma veramente in gamba. Ha cantato molte canzoni del suo ultimo album 'Amo' ed alcune inedite dell'album che uscirà tra poco, senza però dimenticare le sue più famose che ha inserito in un madley iniziale per poi terminare il concerto con 'Il cielo' preceduto da un 'Il carrozzone' che mi ha fatto venire la pelle d'oca! Per non parlare poi della versione disco di 'Madame' che è risultata molto 'avanti'.
Ho parlato di primo regalo perchè, inaspettatamente ieri sera, quando sono arrivata a casa, ho visto un pacchettino 'semi nascosto' in sala. Ho brontolato il minimo sindacale perchè non avrei dovuto ricevere più nulla... ma poi si sa come siamo fatte noi donne, diciamo sempre di non volere niente, ma i regali ci piacciono, siamo fatte così, ed alle volte penso che anche i nostri poveri uomini hanno il loro bel daffare per non sentirci brontolare... Per stroncare le mie 'blande' lamentele, Max mi ha detto 'Ti do un indizio... non è un gioco da tavolo!' Ahahahaha... e poi 'Lo se che ci tenevi e che rimarrai delusa...' In effetti... ma sai anche no??? Giudicate con i vostri occhi, il cuoricino della 'Breil' è bellissimissimo e lo sfoggio con gioia già da oggi, non mi si può certo dire che mi regalano le cose ed io le ripongo nell'armadio senza mai metterle... Al fianco di questo meraviglioso regalo ho messo anche i pensierini che mi ha fatto C., sempre troppo carina... un profumo di Ferrè con tanto di bagno schiuma e lozione corpo da viaggio (speriamo che porti bene... e che venga usato molto presto!!!), uno smaltino di un rosa antico che le ho visto addosso e di cui mi sono innamorata, ed un correttore per le sbavature che ogni tanto capita di fare quando si dà lo smalto...
Ma passiamo alla cena di mercoledì: vi ho parlato diverse volte di La Locanda, un ristorante in cui si mangia molto bene il pesce... beh, l'ultima volta che ci siamo stati abbiamo appreso che ogni tanto organizzano delle serate a tema ed io ho colto immediatamente l'occasione lasciando il mio indirizzo email. Così siamo stati avvertiti qualche settimana fa che stavano organizzando una serata enogastronomica, in cui a corredo di un menu tutto a base di pesce, venivano serviti e presentati prosecchi della Valdobbiadene. La vicinanza al mio compleanno ed al nostro anniversario hanno fatto sì che la prenotazione scattasse quasi in automatico, ed ecco che ci siamo regalati una buonissima cena a base di pesce, assaggiando vini tra l'altro buonissimi, anche se la sottoscritta praticamente si è solo bagnata il becco, perchè sono una scarsissima e vergognosissima bevitrice.

Ma i festeggiamenti non sono ancora finiti... domani sera ci riuniamo a casa di mamma, dove noi due ci cimenteremo nella realizzazione dello gnocco fritto, antica tradizione di famiglia per i compleanni di figli e nipoti (a volte sostituita da polenta con sugo a base di cotechino e fagioloni... povera la nostra dieta!!!). Domenica direi di fare un bel minestrone e non se ne parla più... ma soprattutto, ce ne straremo un po' in casa, che come mi ha detto una mia amica... 'Mi raccomando, non state sempre in casa, che fate la muffa....' ihihihih... un po' ci ha pure ragione!!!

3 commenti:

Erica ha detto...

Proprio una settimana da "sempre in casa" :-D

giglio ha detto...

Io le compio oggi ^_^
Buon fine settimana

Kylie ha detto...

Tanti auguri! Bacio