martedì, agosto 20, 2013

Forse ci siamo...

È già passata una settimana abbondante di vacanze ed io sono ancora a casa, ma forse, e dico forse, ci siamo quasi! Di questa estenuante attesa con picchi di nervosismi degni del peggior momento lavorativo vissuto negli ultimi tempi, devo 'ringraziare' l'agenzia viaggi 'Robintour' che ci tengo a menzionare come la peggior agenzia da noi utilizzata! Come dite? V sembro esagerata? Beh adesso ci racconto qualcosa poi di mi dite, oppure come al solito fate e vostre considerazioni in silenzio...
Più di n mese fa abbiamo deciso di agganciare al matrimonio almeno ha settimanina in giro per la costa amalfitana e non solo... siamo stati attirati dalle proposte del tour operator 'imperatore' già utilizzato quando siamo andati in Sicilia. Tre giorni ad Ischia e minitour per la Campania. L'idea era quella di partire qualche giorno prima per fare qualche altro giorno di mare dalle parti di Terracina/Gaeta o giù di li ma avevamo bisogno i sapere una sola cosa, un'unica insignificante notizia, l'orario di incontro all'aeroporto di Napoli con gli addetti del tour operator. Ieri, dopo vari telefonate, imprecazioni e tutto il cucuzzaro abbiamo compreso che stava a noi decidere quel cavolo d'orario, ma la nostra pratica era stata bellamente abbandonata dato che la tipa con cui avevamo parlato si è licenziata e i pescioni sottoscritti avevano già saldato il viaggio... ieri, inbufalita come non mai mi sono presentata in agenzia con il tatone per capire qual'era il problema e quando ho fatto notare alla tipa che non si fa cosi mi ha letteralmente aggredita con un'arroganza degna solo delle peggiori incompetenti del mondo!!!! Stamattina ci va Max in agenzia, è meglio che eviti la cogliona di turno, ma una cosa è certa con me hanno chiuso!!! Perché mi rendo proprio conto che al di la dell'incompetenza c'è una mancanza totale di organizzazione, manca qualcuno che tenga sotto controllo la situazione, e non penso proprio che ne debbano pagare le conseguenze le persone che si affidano ad un'agenzia per essere più tranquilli... in teoria.
Comunque, domani mattina dovremmo partire, le valige sono quasi pronte e se riesco vi terrò informati sugli sviluppi della vacanza fantozziana...

venerdì, agosto 09, 2013

Ultimo giorno di lavoro!!!

Peder Mosted, The Ravello Coastline
Noooooo... non mi hanno ancora licenziata!!! Sto solo per andare in ferie, il tanto agognato venerdì è finalmente arrivato, anche se, in alcuni momenti di questa lunghissima settimana, ho temuto che il tempo si potesse fermare per un qualche strano sortilegio.
Stamattina sfodero anche un mal di testa di quelli 'speciali', quelli che puzzano di aria condizionata come non mai, perchè se anche ieri sera abbiamo resistito con le finestre spalancate fino a quando non ci siamo coricati, poi, una volta chiuse l'effetto serra è stato immediato e il condizionatore ci ha fatto compagnia per tutta la notte... Così, invece di fare lo spuntino stamattina mi sono fatta un Oki e speriamo che la situazione migliori andare a sera... Che poi vi dirò, questa settimana sono stata molto bravina, le due sere che sono riuscita a rientrare ad un orario decente ho fatto anche la mia mezz'oretta di ciclette ed un paio di passeggiate serali non ce le ha tolte nessuno. 
Comunque non lascerò che una cosa del genere rovini la gioia di questa ultima giornata di lavoro: quest'anno ho proprio molto ma molto bisogno di staccare un po' la spina da qui, di non pensare almeno al lavoro per qualche settimana e credo di poterlo fare, almeno questo so che posso farlo, è nelle mie capacità. Lo so cosa state pensando... che la mia settimanina di ferie l'ho già fatta e quindi dovrei essere a posto, ma il mese di luglio, da sempre è, insieme a quello di dicembre, tra i più impegnativi e stressanti, soprattutto a livello mentale. Ci sono da tirare le fila degli argomenti che si stanno seguendo, a volte fare le veci di qualche personaggio che se ne va in vacanza, insomma diventa un mese epocalmente lungo, anche se accorciato da una settimana di ferie. 
Poi comunque non sono qui per giustificare la mia stanchezza, che primo, non ve ne frega niente, secondo, queste sì che sono chiacchiere inutili.
Cosa importante è che stamattina mi sono pesata come tutti i venerdì e sono a quota -9 kg dall'inizio della dieta, sono molto contenta con i miei pantaloni che si sono pure allacciati senza dover trattenere il fiato per venti minuti. Sti cosi stavano in fondo alla pila dei pantaloni, ogni tanto li guardavo ma mi ricordavo di che tortura fossero l'anno scorso ed evitavo, ma stamattina, complice anche il fatto che non se ne parla proprio di mettersi una gonna (per ovvi motivi che solo le donnine in ascolto possono intuire...), me li sono infilati ed allacciati senza f a t i c a... Oh raga... son soddisfazioni!!! e non sono manco elasticizzati i bastardi, che poi un giorno qualcuno mi spiegherà perchè una come me, amante dei pantaloni elasticizzati ogni tanto si compra qualcosa che non lo è... chi me lo fa fare??? Fossi una che riesce a stabilizzarsi su un peso e poi vi rimane per sempre potrei capire, ma io, che faccio l'elastico da una vita, non sono mica proprio adatta. I pantaloni meravigliosi della Holiday li conoscete??? Sono splendidi, ne ho preso due paia quest'anno che mi godo da matti, un jeans sbiadito molto trendy e l'altro di un beige chiaro chiaro che come colore non sarebbe nemmeno nelle mie corde, ma è così leggero che sembra non averlo addosso. Il problema grande che ho con i pantaloni chiari è che mi durano giusto giusto una giornata, ma per fortuna qualcuno ha inventato la lavatrice, per cui, pazienza... Sono entrambi elasticizzati, ci sono diversi modelli, io li ho presi a sigaretta con il fondo bello strettino, ma ci sono a vita bassa, media o alta, insomma come ve pare!!! Dove li trovate??? Ma al mercato della vostra città, costano sui 50 Euro, non sono economici al massimo, ma ne vale la pena, fidatevi di una cicciona...
Com'è che sono andata a parare sulla moda? ah perchè me la stavo un po' menando per la dieta... vabbè, a poche ore dalle ferie ci può stare, non vedo l'ora davvero davvero...
Volete sapere cosa farò in vacanza??? So solo che il 24 dovrei essere in quei di Napoli, per poi passare tre giorni ad Ischia, 4 in giro con un minitour per la Campania e tre giorni a Napoli con tanto di matrimonio. Fino al 24 ho intenzione di fare tante cosucce ma tutte poco impegnative, poi si vedrà, magari in pochi giorni riesco a riprendermi e mi viene voglia di fare qualcosa...
Non me la sento di chiudere il blog come fanno in tanti quando vanno in ferie, ho la speranza di riuscire a scriver qualcosa anche mentre me ne sto spapparazzata da qualche parte, ma si vedrà... per il momento vi auguro BUONE FERIE... a chi ci deve ancora andare, a chi ci è già stato ed anche a quelli che non ci andranno, che poi l'importante è rilassarsi, ovunque ci si trovi!!!

martedì, agosto 06, 2013

Combattendo la calura...

Sì, non mi avrai, anche se ieri ci ha provato!!! Uscendo dal lavoro alle 17:30 il termometro della mia 'cicciola' segnava 44!!! Sono arrivata dalla mamma con la testa che ronzava, il respiro corto e la gola che bruciava, il tutto dovuto al calore presente in quella mega scatola di sardine che è la mia automobile. Entrando nel frigorifero che è la casa di mamma, ho avuto un vero e proprio mancamento, ma poi mi sono dovuta riprendere in fretta, dovendo strappare la povera vittima al suo ambiente refrigerato per portarla a fare la fisioterapia. Domani sarà l'ultima seduta e poi per due settimane anche la mamma si riposerà, sperando che a fine agosto quando ricomincerà la situazione sia un po' meno 'caliente' e comunque, se tutto va come da programma, ci penserà mio fratello per una setttimana e mezzo a scarrozzarla, perchè io non dovrei essere nei paraggi!!!
Quindi affronto il secondo giorno di lavoro di questa mia ultima settimana, sto veramente cominciando a fare il conto alla rovescia anche se so benissimo che non dovrei... Mi aspettano tre settimane e due giorni di vacanza, era un tot che non mi assentavo così tanto tempo dal lavoro ed anche se i primi tre giorni della prossima settimana mi sono stati praticamente imposti, ora ne sono quasi contenta... 
Tra un pezzo di codice e l'altro, un test riuscito ed uno un po' meno, gironzolo per internet, seguendo i miei blog preferiti, tra i quali ci sono anche quelli che io definisco da teenager o, come nel mio caso, da tardone che si rifiutano di crescere!!! Tra i tanti c'è quello di ClioMakeUp che tante persone adulte detestano... che ci volete fare, ogn'uno si rilassa nel proprio modo, il mio è quello di leggere recensioni, guardare video e pensare se una determinata cosa mi può stare bene o meno. Non faccio questa cosa solo con il trucco, ma anche con i vestiti, gironzolando tra i canali youtube di tutte quelle ragazze che fanno video sui loro 'outfit' (che bella parola... è veramente 'cool' ;-) ).
Così stamattina mi sono messa a cercare i video che riguardano gli outfit per le ragazze 'curvy' (altro termine molto 'cool' che significa per le ragazze ciccione!!!). A parte che io le ammiro per il loro coraggio, sono anche invidiosa del rapporto che hanno con il loro corpo, perchè nonostante si vedano 'in forma', sono straconvinte di riuscire a valorizzarsi con un bel vestitino ed un paio di scarpe con un tacco. Dopo una vita intera in cui non mi sono mai sentita 'bella', ho sempre e dico sempre litigato con lo specchio, ho sempre odiato fare shopping perchè le cose che mi piacciono, poi quando le provo mi fanno schifo... ora sto arrivando ad un nuovo bivio. 
Come i miei quattro lettori sanno, negli ultimi anni ho praticamente risolto il problema dello shopping sfruttando lo spaccio della Guess by Marciano che si teneva due volte l'anno. Questa era è terminata, il marchio non ha rinnovato il contratto per l'azienda che si trova qui in Italia nei pressi di Crevalcore (BO), dove lavora mia cognata, quindi entro l'anno non ci sarà più nulla... tante persone stanno già cercando un altro lavoro ed un altro pezzo di economia ci lascia, come spesso accade ultimamente... Egoisticamente parlando, non avrò più qualcuno che mi prepara sportoni stracolmi di cose da provare e non passerò più ore in un camerino a guardarmi in un mini specchio, a fare ghigni schifati mentre qualcuno mi 'sgrida' di continuo per il mio atteggiamento. Tutto questo significa che spenderò meno, non mi rinnoverò più tanto il guardaroba, utilizzerò le cose che ho custodito gelosamente in questi anni, perchè diciamolo, andare per negozi, per le ragazze 'curvy' non è quella gran gioia... Purtroppo non credo di avere tra i miei quattro lettori qualcuno che condivide questo mio pensiero, ho delle amiche molto magre (beate loro!!!) che non sanno cosa significa guardare una vetrina, vedere una cosa carina, considerare il prezzo e magari accorgersi che sarebbe anche abbordabile e poi, una volta entrati scoprire che chissà come, chissà perchè la tua taglia non c'è mai!!! Mi è capitato portando la 52, ma anche con la 48 e continuerà anche a capitarmi con la 46, che più giù di quella taglia non credo proprio di riuscire ad andare, dovrei togliermi altri 10 cm dai fianchi, cosa possibile solo tramite un intervento chirurgico!!! La realtà è che mi sento sempre inadeguata ed anche un po' stupida, della serie 'Ma non vedi come sei messa??? è totalmente indifferente quello che ti metti... rimani sempre e solo una cicciona!!!' Ed invece no, non è mica così, se guardate i video di cui vi parlavo prima, magari pensate come la sottoscritta che non vi mettereste mai in mostra così, ma in un sacco di occasioni sono carine, si vestono bene, oppure ci sono particolari che copiereste, e vi dite che la tal cosa è una bella idea, o meglio... a me capita questo, poi si sa che non sono normale.

Avete visto per bel post strapieno di cavolate che ho sfornato stamattina??? Se non è un 'scacciacaldo' questo... rimane solo comprarsi una bella rivista di gossip e guardarsi tutti i pargoli che vengono bellamente spiattellati sulle pagine patinate di queste testate di un certo spessore...
A proposito non mi parlate della Hunziker e della Titova con relativa prole... ci pensa già mia madre a triturarmi i 'gabbasisi' con queste cose... ed io sfodero il mio solito sorrisino formale munito di nuvola invisibile che dice 'Ma sai cosa me ne frega a me di quelle due???'

Vi lascio adesso, cerco un bel quadro che ispiri calura... tanto per stare in tema!!!

William James Glackens (1870-1938) - New Castle, New Hampshire - (1909)

lunedì, agosto 05, 2013

Non sono in ferie...

Dato che i miei pochi lettori sembrano definitivamente spariti (chissà magari sono tutti in ferie, o almeno lo auguro loro...), io continuo a scrivere, così, senza nessun pubblico, come una povera demente che si mette a parlare da sola nel bel mezzo di una piazza deserta. Ma cosa dovrei fare con questo caldo??? Mi si stanno appiccicando i jeans addosso come se fossero una secondo pelle e l'aria condizionata in ufficio fa quello che può, anche lei fatica a conservare lambiente vivibile. 
Il weekend alle spalle, di fronte a me l'ultima settimana di lavoro, 'na stanchezza che metà basterebbe e l'importante è fare finta di niente, non fermarsi ad esaminare la situazione. Tanto per rendervi pargtecipi (ma chi????) della pazzia che si sta imposassando della sottoscritta vi racconto come è andato il weekend appensa andato.
Vi aspettate gite fuori porta verso mare/monti? Pomeriggi infuocati in cui spapparazzarsi in qualche piscina? Acqua, anzi no, diluvio universale, siete veramente lontani mille miglia dalla realta. 
Ma iniziamo con il 'venerdì_da_paura': esco dal lavoro stile mocho Vileda e mentre vado a casa ad un orario decente, mi fermo in un barettino e mi sparo una crema di caffè... Con la poca carica che mi da questo contentino arrivo a casa a mi metto a fare le pulizie... Ragazzi, la casa era 'inaffrontabile', per il disordine ed il bisogno che aveva di vedere il mitico Vaporì con il suo degno compare Swiffer!!! D'altronde è questo quello che capita quando la si trascura, a meno che non ci sia qualcun'altro che se ne occupi... Con questi caldi è una sofferenza anche respirare, potete immaginare fare le pulizie, però in un qualche modo ci sono riuscita, anzi so in che modo... ad un certo punto è arrivato anche il tatone, a darmi una piccola spinta. Ma la cosa veramente drammatica è stato il sabato mattina da paura: la sveglia è suonata prestissimo perchè abbiamo rinfrescato (=pitturato) le ringhiere dei balconi. Prima quella della cucina che viene esposta al sole dal mattino fino alle 3 del pomeriggio e poi quella della camera da letto che per fortuna si trova all'ombra di mattina. 
Ci vogliono solo persone con le rotelle fuori posto a mettersi a fare queste cose nei weekend più caldi dell'anno, e noi ce le abbiamo, lo confermo!!! 
Abbiamo terminato all'una passata, è venuto un bel lavoro, ne aveva bisogno, ma entrambi eravamo cotti come dei cammelli. Non contenti, alla sera avevamo organizzato una grigliata con il fratello del tatone e cognata, quindi verso le 19:30, in una calura che non aveva intenzione di cedere, abbiamo iniziato ad apparecchiare sotto il gazebo in giardino, ed il tatone ha fatto le braci... E' stata una serata molto piacevole, a parte la calura, con tante chiacchiere, ciccia buonissima, cocomero offerto da 'U' di un zuccherino inaspettato ed il mio esperimento è venuto benissimo. Ho fatto la crema di caffè, poi l'ho messa in freezer e così è venuta stile granatina al caffè, buonissima!!!
Inutile dirvi che poi la domenica mattina sembravamo due zoombie a spasso per S.: perchè la sottoscritta si era intestardita nel voler fare colazione al bar, perchè se lo meritava... a detta sua!!! Cappuccino + svedese, giretto in edicola, quattro passi per sgranchire tutti i muscoli indolenziti per poi tornarsense, fradici di sudore, a casa, chiusi con il condizionatore a palla!!! Così è passata l'intera giornata, tra divano, partita e giretto serale nel caldo africano.
Ed ora sono qui, con gli occhi che mi si chiudono, la pressione sotto le scarpe ed una voglia di affrontare i soliti impegni della settimana come di prendere dei calci nel sedere... Ma ce la posso fare, anzi ce la possiamo fare, ne sono sicura!!!

Michael Peter Ancher (Pittore danese 1849-1927)


giovedì, agosto 01, 2013

Ditemi che arriverà...

Fausto Zonaro, Dopo il gioco, del 1887
Assicuratemelo!!! Ne va soprattutto della mia salute mentale... se non arriva anche per me un periodo decentemente lungo da passare lontano da qui, vado nei matti!!! In questi giorni, tutti i bei discorsi del tipo 'Devi ritenerti fortunata che hai un lavoro' oppure 'non ti puoi lamentare, c'è chi è messo molto peggio di te'... etc... mi entrano da un orecchio e mi escono dall'altro!!! Sono cotta, stracotta, lessata e con il livello di sopportazione completamente azzerato! Tutte le mattine faccio dei lunghi respironi quando entro in ufficio sperando che mi stiano 'su da dosso' e che non mettano alla prova la mia pazienza... l'ho completamente esaurita e devo fare sforzi immani per non mandare tutti a quel paese. Perchè insomma, diciamo le cose come stanno... si vede lontano un miglio che le cose che faccio non importano a nessuno, e ci sta, per l'amor di Dio, ma almeno abbiate la decenza di non infierire con somarate assurde, lasciatemi in pace punto e basta. Io continuo a fare le mie cose come se le reputassi di vitale importanza e voi le buttate nel cesso, che vi costa??? almeno in questo modo a me passa il tempo e voi non vi tirare le maledizioni, giusto???
Ieri a pranzo siamo andati a mangiare una pizza tra noi impiegati (a dire il vero doveva essere una pizza solo donne, ma questa è un'altra storia...). Alla fine eravamo in una quindicina, con persone appartenenti a tutti i reparti, e ad un certo punto, non so nè come nè perchè si è venuti sull'argomento che sono settimane difficili, che venire al lavoro è diventata una sofferenza, etc... perchè non sono solo io in crisi, è una condizione un po' generale... Fatto sta che il mio compagno di banco stava appunto parlando di questo quando salta su un 'tipo' che manco so come si chiama (uno di quelli che mi saluta ad anni alterni!!!) e dice che prima di lamentarsi bisognerebbe guardarsi intorno, che ci sono situazioni lavorative ben peggiori, e bla bla bla... Io me ne sono stata zitta ma il mio collega no, gli ha risposto per le rime che sono tutti discorsi giusti e belli, ma che quando si vive una determinata situazione, ogn'uno poi sente la propria condizione e conta molto poco dirsi che c'è chi sta peggio... perchè c'è anche chi sta meglio!!! Allora, lo sapete che di mio tendo sempre a guardarmi indietro e cerco con tutte le mie forze di non autocommiserarmi, ma una piccola, insignificante lamentela non me la potete concedere??? Sono umana, mi stufo come tutti, ed a questo mondo di santi perfetti ce ne sono veramente pochi, o mi sbaglio??? Che poi il puffo-saggio che diceva queste belle cose lo devi sentire come si lamenta quando lo mandano in trasferta in posti di m... ed io oserei dire che ha pure ragione, ma noi impiegati di serie A... no, non possiamo dire nulla, perchè tendenzialmente non facciamo una emerita minchia di niente tutto il giorno, o almeno è questo quello che pensano i puffi-saggi di questa azienda!!! 
Sono sempre stata fortunata, in più di 20 anni che lavoro, ho sempre vissuto su quella che 'qualcuno' definisce 'isola felice', ma sta gente non lo sa che anche nelle migliori famiglie a volte si litiga??? Sì, è ufficiale, mi sono inacidita, spero davvero che un po' di riposo mi carichi le batterie e mi doni un po' di serenità, altrimenti va a finire malino...
Vabbè... mi sono un po' sfogata, c'è ancora qualcuno a cui dovrei dire qualcosa ma mi astengo, forse ha ragione la mia collega che dice sempre di sì e poi fa quello che le pare... lascia pure che dicano, perchè impuntarsi o discutere per far capire le proprie ragioni, tu dì di sì, poi decidi con la tua testa e fai un pochino quello che ti pare... La trovo una cosa furba e diplomatica, non crei casini o incomprensioni, sei sempre pari con tutti... dove si tiene il corso per diventare così???
Vabbè, comunque, a parte tutta questa manfrina, stamattina vi volevo parlare di una cosina carina che ho visto ieri sera, uno scorcio su un mondo che non sarà mai il mio...
Ieri sera ho raggiunto un'amica che non riesco a vedere quasi mai presso un campo estivo dove si teneva una specie di festicciola per i bimbi che lo frequentano. Si trattava di una serata a tema in cui i bimbi erano divisi in piccoli gruppi ed ogni gruppo si era impegnato ad aprire una attività, con tanto di insegna disegnata su fogli che abbellivano i tavolini che formavano i vari negozi e listino prezzi. Gli avventori venivano muniti di soldi finti che dovevano spendere nei vari negozi ed alla fine della serata dovevano votare l'impresa più bella. Quella poi che aveva guadagnato di più risultava la vincitrice (ah, per inciso le cose offerte erano reali, non finte...). Ma voi non avete idea... c'era di tutto...  il bar, la pasticceria, l'estetista (che ti faceva la manicure e i massaggi), negozietti che ti vendevano braccialetti e catenine, la pesca, la parrucchiera (e lì se ne vedevano delle belle, mamme che si sono fatte fare di tutto da questi monelli under-10anni...) ed anche banchetti dove si poteva giocare a tiro a segno. Io me ne sono tornata a casa con qualche biscotto fatto in casa da far assaggiare al tato, una collanina, ed ho bevuto qualche bibita (un pelo caruccia... 5 Euro al bicchiere... hanno fatto la fortuna del Bar che è stata l'attività che ha guadagnato di più!!!).
Beh, un'idea meravigliosa, che dire, dovevate vederli questi piccoli imprenditori come si divertivano e, a dire il vero, mi sono divertita pure io, che ero una intrusa tra gli intrusi, ma chi se ne frega... ci vuol ben altro per farmi sentire fuori posto, chi mi smuove a me!!!