mercoledì, luglio 03, 2013

Ci siamo quasi...

Livigno 2012
Ultimamente avevo smesso di parlarvi delle vacanze in avvicinamento, per scaramanzia, ma ora sinceramente non me ne frega più nulla, nè della scaramanzia, nè di tante altre cose che ultimamente sto lasciando perdere... ma questa è un'altra storia e se ne parlerà un'altra volta. Finalmente sabato si sta avvicinando, non vedo l'ora di partire, le valige sono quasi fatte, la casa quest'anno mi sa che non la pulisco molto, fa parte di quelle fissazioni che ho sempre avuto e che piano piano sto cercando di perdere. La mia vicina di casa, quando verrà ad innaffiare i fiori porterà pazienza se c'è un po' di polvere in giro, oppure, se le aggrada può mettersi a spolverare... ma conoscendola, non credo proprio!!! Al lavoro è un'altra storia, volevo finire di fare una cosa prima di andare in ferie e ci sono quasi riuscita, un lavoretto che tra l'altro non mi sembra nemmeno venuto malaccio anche se nessuno lo considererà... come al solito. Ma il periodo frenetico, tutte le cose che vanno comunque fatte, la gestione della mamma che non sente ragioni di ferie o valige e quindi necessita la mia costante presenza, fanno sì che non mi rimanga tanto tempo. Nonostante questo, mi sto ritagliando qualche piccolo spazio, minimale se volete, come ad esempio la parrucchiera in pausa pranzo, una cenetta 'quasi' dietetica con il tatone, mezz'ora di ciclette non prevista, il tutto all'insaputa (o quasi...) della mia cara famiglia 'spremi-risorse'. Eh sì... perchè bisogna poi diventare anche un pelino furbini se si vuole sopravvivere, tentare di far fare qualcosa anche agli altri, anche se questi puntano i piedi e scalciano manco fossero somari. Che sia giusto o sbagliato poco importa... è un anno che manco da Livigno, ho una voglia di tornarci che me lo sogno ad occhi aperti, mi drogo di foto che trovo su questa pagina di FB Tutto Livigno, insomma è veramente giunto il momento di tornare a casa... e lasciare il fortino per una benedetta settimana a chi rimane.Anche quest'anno parto con idee belle bellicose, voglio camminare come una posseduta dal demonio, sfruttare il più possibile le orette di sole che il tempo ballerino di alta montagna mi riuscirà a regalare e nel tempo restante fregarmene altamente delle condizioni meteo e respirare a pieni polmoni aria un poco più pulita della nostra.
Alcuni di voi, quelli che mi conoscono personalmente o mi seguono da più tempo non sopportano più questa mia benedetta sindrome da Livigno, hanno visto decine e decine di foto, che potrebbero sembrare tutte uguali... ma no cari i miei tesorucci, non sono uguali, ve lo posso assicurare, ogni anno c'è qualcosa di diverso e l'emozione che mi viene regalata quando spunto dal tunnel e vedo il lago è sempre più forte, con quella sensazione di vittoria tipica delle persone che ce l'hanno fatta... a fare cosa??? ma a tornare a casa, è chiaro!!!

2 commenti:

Erica ha detto...

Dai ve la meritate proprio una settimanina di relax, camminate e tanta natura!
Ora che siete internettizzati postate qualche foto ogni tanto cosi' anche a noi della pianura ci sembrerà di essere un po' fra i monti!
Buone vacanze!

giglio ha detto...

Buona vacanze, cara, te le meriti!