mercoledì, giugno 26, 2013

Nervosismo...

Ivan Konstantinovič Ajvazovskij, Uragano nel Mar Glaciale Artico (1864)


Ci sono quei giorni in cui ci si dovrebbe appendere al collo un cartello con su scritto 'SONO NERVOSA, LASCIATEMI STARE!!!'. Non mi capitano spesso giornate di questo tipo, nel senso che magari mi viene un colpettino di nervoso tutti i giorni, ma sono cosucce da poco che come vengono così se ne vanno, molto in fretta. Invece oggi proprio avrei voglia di urlare, di rompere qualcosa, di mandare a quel paese un sacco di persone e mi trattengo, molto... troppo!!! 
Ho da regalarvi una ricettina e lo farò, presto... devo solo recuperare gli ingredienti nella loro quantità esatta che non voglio essere approssimativa più del necessario, ed è per questo che non ho scritto niente in tutti questi giorni, aspettavo di avere il tempo di... ma sì, insomma avete capito, sono sempre di fretta, sempre incasinata e quando arrivo a casa alla sera di solito ho la mente così vuota che non mi ricrdo nemmeno come mi chiamo e se devo/voglio fare qualcosa ho imparto che devo impostare dei promemoria, persino per attaccare un post-it alla porta devo metterne uno... Non l'avete capita l'ultima frase? Vi accontento subito... mamma una volta alla settimana (ma non sempre lo stesso giorno...) mi chiede a mezzogiorno se la mattina successiva Max può andarle a prendere il suo pane preferito. Io metto un memo sul cell. per le 21:00 e quando questo scatta, scrivo un post'it con la dicitura 'PANE' che attacco alla porta di ingresso, così il tatone lo vede quando esce e non rischia di scordarselo. Eh sì non sono l'unica smemorata della famiglia, qui la squadra intera ha bisogno di fosforo!!!
Ma torniamo al titolo del post... Allora dovete sapere che lunedì scorso era il Patrono della ridente cittadina in cui lavoro e quindi ho fatto festa!!! La settimana scorsa (avete letto bene... lo ripeto... la settimana scorsa!) mi sono organizzata per poter dipingere il balcone della mamma, chiedendo 'cortesemente' a mio fratello di andarmi a prendere i prodotti necessari: sverniciante, acquaragia, vernice, pennelli... Venerdì sera (scorso...) ho provato l'ebbrezza dello sverniciatore con successivo uso compulsivo di spatola per togliere la vernice, pratica che mi è costata dolori lancinanti alle mani per tutta la nottata successiva!!! La mamma... il sabato mi ha telefonato per avvertirmi che, da 'braghera' quale è aveva aperto il barattolo di vernice, aveva iniziato a fare il lavoro per poi scoprire che non era del colore giusto!!! Sì, avete capito bene il fratellone ha fatto un blitz in granaio alla ricerca della vernice giusta ed ha trovato un barattolo con su scritto balcone. Ha fatto fare la stessa vernice, peccato che il balcone sia quello dell'appartamento e non di casa di mamma!!! Ecco che i lavori si sono inceppati ed il mio lunedì di festa con pittura programmata è andata a ramengo, ho ordinato il colore che però sono andata a ritirare solo ieri sera. 
Dato che ieri il tatone era all'Arena di Verona con suo fratello al concerto di Paul Macartney, io ne ho approfittato ed ho dipinto insieme alla mamma il suddetto balcone, approdando a casa alle 21:30 passate (per inciso... sono belle queste giornate lunghe, sono bellissime, ma quando si devon fare dei lavori all'aperto sono una maledizione, non si smette più!!!). 
Vi ho raccontato tutta questa filippica per dirvi che stamattina mia madre ha rischiato grosso dicendo che il caro fratellone ieri sera le ha detto che si vede molto la differenza tra il balcone appena dipinto ed il cancello/cancellino dello stesso colore!!! Ma porc.... biiiiiip... ma fatti i c... tuoi!!! Sono mesi che io non ho più una serata libera, tra fisio, lavori da mamma e aiutare un'amica con le bomboniere... Dopo aver pulito tutti i vetri, tutte le tapparelle, dipinto la cancellata e sto benedetto balcone, possiamo per quest'anno chiudere il cantiere???? Possiamo tenere qualcosa per l'anno prossimo??? Sì perchè poi lui le dice 'Se tu fai la parte alta, io poi vengo a darti una mano con quella bassa' ma voi lo sapete vero come va a finire??? Che la 'stordita' inizia e lui, guarda caso non ha tempo in quei giorni in cui fa il lavoro e quindi o li lascio 'marcire' nel loro brodo o intervengo a dare una mano alla mamma... e 'les jeux sont faites'!!! Mi veniva anche un po' da piangere stamattina mentre lei mi diceva queste cose per telefono, quanto mi manca mio padre, quanto vorrei che ci fosse qualcuno che capisse qualcosa in quella casa ed invece sono in balia di due testoline che sono identiche spataccate e quando il papà diceva certe cose alla mamma... ma quanto aveva ragione!!! 
Così, dopo il primo impatto di 'Ma che due m...'  e 'Quando parte la prossima missione esplorativa per la Luna?' e 'Mi volete davvero morta!!!' ho respirato a fondo non l'ho insultata ma mi è venuto un nervoso dentro che me la sarei mangiata per telefono!!!
Dopo nemmeno un'oretta da questa bella telefonata arriva una email di cui vi riporto fedelemente un pezzo che è divertente, molto divertente :-S



Buongiono a tutti,

questa sera alle 17,30 si terrà un incontro nella saletta grande al primo piano per l’utilizzo e cura degli ambienti di lavoro.

Saluti


CHE COSA??? COSA DEVO FARE IN ORARIO EXTRA-LAVORATIVO??? Partecipare ad una riunione in cui mi viene detto che non teniamo gli uffici come si coviene, che abbiamo le scrivanie in disordine e che facciamo casino negli spazi comuni??? Ma che 'minchiata' è??? Ma biiiip di quel biiiip, ma con tutte le questioni importanti che si dovrebbero affrontare, ma mi devo sorbire anche questa cosa??? Ma dato che abbiamo tutto sommato del tempo da perdere, perchè invece non ci spiegano perchè vengono fatte delle riunioni 'importanti' nelle nostre salette dei corsi costringendoci a non sostare nei pressi di questi ambienti e vietandoci di andare a far pipì nei loro bagni???? Ci volete dire chi cavolo sono questi personaggi così altolocati che si appropriano dei nostri spazi??? No, per parlare di queste cose o dell'andamento della crisi non c'è tempo ma poi possiamo, anzi dobbiamo fermarci oltre il nostro orario di lavoro per dirci che non siamo 'presentabili' ad una possibile gita di 'estranei' che ti scrutano senza nemmeno darti le noccioline!!!

Che dite mi presento alla riunione con il suddetto cartello appeso al collo??? mica male come idea...

1 commento:

Erica ha detto...

Ma scusa, non può farli il fratello questi lavori, non dico comprare il solo colore, ma proprio tutto, sverniciare e pitturare.
Vedrai che se inizia a farli lui poi critica di meno l'impegno degli altri!
Hai la gianchite galoppante, non puoi fare tutto tu, delega, siete in due! ;-)
ciao!