lunedì, giugno 03, 2013

32 giorni di ferie!!!

No, non sono le 'mie' ferie, ma quelle segnate dal mio tatone!!! Ancora mi chiedo come abbia fatto ad accumulare così tanti giorni di ferie, ma la sottoscritta l'anno scorso le ha azzerate in seguito al terremoto ed ora le tocca di andare al lavoro mentre 'qualcuno' se ne sta spapparazzato sul divano con l'unico grosso compito di finire il libro che sta leggendo...
Sì, perchè la ruota gira così... se sta a casa una donna deve fare mille cose, pulire l'impossibile, ed alla fine è più stanca che se fosse andata al lavoro, se sta a casa un uomo... vabbè, lo so, l'invidia è una brutta bestia, ma lasciatemelo dire un'altra volta, così, per ribadire un concetto già ampiamente espresso... se torno a nascere, lo sapete, voglio essere un uomo!!! 
Allora il tatone stasera è al concerto del Boss a Milano con A., quindi partiranno nel primo pomeriggio e stanotte torneranno molto tardi, quindi si è preso anche domani, che ci sta eh... per l'amor di Dio... A me invece aspetta una seratina molto emozionante: portare la mamma dal fisioterapista e poi a casa di un'amica ad aiutarla ad assemblare segnaposti per il suo matrimonio!!! La seconda parte del programma serale non mi dispiace per niente, sono solo curiosa di vedere cosa riusciremo a combinare, temo l'indecisione della futura sposina che, al contrario della sottoscritta che a suo tempo era molto convinta nelle proprie decisioni, si sta dimostrando una vera e propria donna, cambiando idea molto spesso... tutto normale, credo!!! Come avrei voluto avere una mano da parte di un'amica quando è toccato a me fare queste cose, invece ci siamo sorbite tutto il lavoro io e la mamma, con qualche aiuto da parte di Max solo per le cose meno 'estetiche'. A suo tempo avevo dimostrato una ingenuità colossale, avevamo acquistato tutto il materiale in un ingrosso utilizzando la partita iva di un amico di Max che ai tempi aveva un negozio di articoli da regalo. La sua compagna, nonchè gestore del negozio mi aveva assicurato una mano nell'assemblaggio delle bomboniere, ma purtroppo non l'ho mai vista. Così la mamma ha passato serate intere a fare fiocchi (cosa nella quale è una vera maestra...) ed io assemblavo le bomboniere, i confetti, etc... Il tutto inserito nel marasma delle cose da fare, che ancora adesso, quando ci penso, mi chiedo come abbia fatto a fare tutto...
Delle volte si trovano delle energie insospettabili, ma c'è anche da dire che se le cose si fanno volentieri pesano molto meno, io non mi ricordo si essere stata sfinita o senza forze, tutte le sere avevamo dei giri da fare, ma era tutto normale... come vorrei riuscire ad affrontare nello stesso modo anche gli impegni quotidiani di questo periodo...
Certo che 32 giorni di ferie potrebbero aiutare per ricaricare le batterie, che dite??? :)

Dame Laura Knight (1877-1970) Lamorna Cove, (c. 1919)

1 commento:

Erica ha detto...

Cavoli lo invidio molto anch'io!!!
Pensa che io ho tutte le ore rimaste in una voce a parte "permessi ex-festività" che non riesco a prendere!!! Mah!