lunedì, maggio 06, 2013

Ma che stagione di m...

Scusate la volgarità, ma ci sta, eccome se ci sta... Noi Emiliani ed in particolare Modenesi/Bolognesi/Ferraresi, ultimamente non ci stiamo facendo mancare niente, ma siceramente cominciamo ad essere un po' stufi. Non è questione di sfortuna, è questione di accanimento ingiustificato, perchè dopo il terremoto, che per molti è un capitolo bello che chiuso anche se qualche giorno fa in provincia di Ferrara un 3.8 si è fatto sentire... venerdì pomeriggio ci ha investito un 'tornado', che se cercate le foto in internet vi semba di vedere una di quelle cose tipicamente americane. Poi tralasciamo i vari smottamenti che abbiamo avuto sulle nostre colline a causa delle pioggie incessanti dello scorso mese... insomma disastri a destra e a manca. Venerdì pomeriggio, tra l'altro, dove non è arrivata la tromba d'aria è arrivata la grandine, in alcune zone chicchi che sembravano delle noci, e quelle sì che fanno male alle macchine. Ieri sera sentivo un tg e dicevano che i tornado nelle nostre zone non sono un evento strano... ma de chè???? ma quando mai si sono viste cose del genere??? se parlo con mia madre mi racconta di grandinate che hanno rovinato i raccolti, verificatesi in piena estate, ma non siamo un posto da tornado, o almeno non lo eravamo, proprio come non sembrava dovessimo essere sismici. Diciamo che le cose stanno cambiando, non solo le stagioni che si fanno sempre più anomale, ma è proprio un mutamento globale, dovuto probabilmente ad un sacco di fattori ed io non escludo che possa essere anche dovuto ad uno sfruttamento non troppo intelligente della nostra terra...
Ma cerchiamo di non pensarci troppo, di non demoralizzarci, proviamo ad andare avanti cercando di essere ottimisti, anche se in alcuni momenti diventa davvero difficile. Lo so... dovrei starmene zitta, io faccio parte dei fortunati che non sono stati toccati da questi disastri se non in modo lieve, però come si fa, mi immedesimo nelle persone che hanno subito tutti questi danni, insomma siamo figli di persone che ci hanno inculcato il culto della casa, che ci hanno insegnato che la cosa più importante era riuscire a comprarsi una casa ed ora, in un attimo te la vedi distrutta o danneggiata e non ci puoi fare niente... viene voglia di mollare tutto ed andarsene, ma dove??? Sembra che ogni luogo abbia i suoi problemi, non mi sembra che esistano dei paradisi dove il cielo è sempre blu, dove c'è da lavorare in abbondanza, dove gli stipendi sono consoni al costo della vita, dove insomma va tutto sempre bene... mi viene in mente un solo posto con queste caratteristiche, che però non fa parte della nostra esistenza!
Ma basta parlare di cose tristi, parliamo di questo weekend, con una domenica che nel pomeriggio si è rivelata davvero da autunno inoltrato con tanto di temporale che è scemato in una pioggerellina fastidiosa che ci ha obbligato in casa... Ma la sottoscritta è stata molto attiva nel weekend, forse anche un pelino troppo e stamattina ne sto pagando le conseguenze. Ho cominciato venerdì sera con le pulizie. Sabato mattina ci siamo alzati prestino, abbiamo portato a termine con successo la missione 'farsi rifare le carte di identità che non erano scadute ma erano già rinnovate col timbro...' e poi siamo andati allo spaccio Guess come tutti gli anni ed anche lì siamo stati vincenti, abbiamo trovato qualcosa per il matrimonio di C. che si terrà in settembre (ve ne arlerò più avanti di questa cosa...). Sabato pomeriggio, dopo aver pranzato alle 15:00 ho pulito tutti i vetri di casa, fatto lavatrici, e poi finalmente mi sono riposata un poco, con tanto di passeggiata serale e giochi da tavolo.
Domenica mattina, avendo visto le previsioni, mi sono fiondata da mamma, passeggiatona nel parco e doccia e nel pomeriggio, mentre Max guardava la partita, ho rinfrescato le due sedie ed il tavolino di legno che abbiamo in balcone, con tanto di pennellino e prodotto apposito ed è venuto un bellissimo lavoro, nonostante il tempo inclemente. Poi vabbè non si è ancora asciugato del tutto ma stamattina è spuntato il sole, quel maledetto... quindi andare a sera potrebbe essere a posto. 
La serata si è conclusa in relax, mi sono fatta la manicure che vi faccio vedere... rispetto al verde evidenziatore della settimana scorsa, questo è molto meno aggressivo, un poco da 'fighettina da brodo', ma molto primaverile.
Ed ora si ricomincia una nuova settimana... aspettiamo un altro weekend di brutta stagione??? :-)

1 commento:

giglio ha detto...

ciao! sono passata di qui per caso e ti ho letta, mi sei piaciuta davvero e riflettevo quando parlavi della tua Terra così sfortunata...ogni tanto penso a voi e alle emozioni che provate in questo ultimo anno.
Ora ti saluto, davvero complimenti per il blog.
Ciao, buona settimana