lunedì, aprile 29, 2013

Ponte...

Camille Pissarro, Orto e alberi in fiore, primavera, Pointoise
A parte che dopo Renoir e Monet, Pissarro è uno dei miei artisti impressionisti preferiti, oggi ho scelto questo quadro perchè è quanto di più lontanto posso immaginare da quello che si vede dalla finestra del mio ufficio. Questo perchè la finestra da sui tetti di un capannone prefabbricato che di suo è sempre grigio e poi oggi proprio non ne vuole sapere il sole di avere le meglio e la pioggia continua a cadere, anche se non incessante, ma donandoci quel grigiore che mette proprio 'joie de vivre'.
Ebbene sì, il megaponte è finito e siamo rientrati al lavoro, di tutte le cose che dovevo fare ne ho fatte quasi zero, mi sono un po' riposata, non ho bevuto caffè, ho seguito la dieta con pressochè zero sgarri anche se ufficialmente la inizio da oggi... ed insomma, va tutto più o meno benino. I colleghi che hanno trascorso questo ponte in qualche bel posto sono rientrati belli sereni e rilassati, abbiamo di fronte un altro giorno di festa mercoledì, non fosse altro per non alzarsi così presto al mattino e poi si vedrà. Si parla di ferie... non con il capo si intende, ne parliamo tra noi e si sa che non va bene fare i conti senza l'oste, ma non abbiamo voglia di sentirci dire che è troppo presto, anche perchè non è vero, non è per niente presto. 
Kiki, consegne a domicilio
Ma lo so che volete sapere cosa ho combinato io durante il ponte e di cose ne ho fatte, non tanto importanti ma le ho fatte. Abbiamo ad esempio comprato i fiori ed invasati, così il mio balcone è diventato bello colorato e fiorito, un pizzico d'estate è arrivata... sono stata spesso da mamma, anche ad accompagnarla a fare qualche giretto sostituendo una delle due stampelle con la mia mano... siamo andati in fiera a Modena (molto deludente... erano anni che non ci andavamo, ma mi sa che ne passeranno altri!!!)... e siamo pure andati a vedere un filmino per bimbi, che poi per bimbi lo è il giusto, 'Kiki, consegne a domicilio', che, per quelli che non lo sanno, è di Miyazaki del 1989 (lo stesso autore di Lupin e Heidi tanto per intenderci e di tanti altri cartoni animati della mia infanzia...). Il film mi è piaciuto davvero tanto, peccato che i suoi film siano così bistrattati, vengono fatti vedere in rappresentazioni speciali, ed è un attimo perderli. Non capisco perchè non vengano trattati come i film della Disney, in fondo, oltre ad avere un disegno per me stupendo, contengono sempre dei messaggi importanti, forse a volte troppo difficili per essere percepiti dai bimbi, ma comunque non fa male far vedere ai nostri piccoli qualcosa he parli della vita reale, che li metta davanti alle difficoltà che si possono incontrare anche se sotto forma di un cartone animato che comunque termina sempre con un lieto fine... Vabbè, se vi capita di averlo a tire e vi piace il genere, non perdetelo, ve lo consiglio!!!

Poi abbiamo anche sgiocicchiato, con vincite da parte mia che rimarranno negli annali, perchè si sa che io di solito vinco solo quando ci vuole semplicemente c..., mentre è impossibile che abbia la meglio dove paga la strategia, ed invece... tadaaaaa... una partita l'ho stravinta ed il tatone è ancora lì che si lecca le ferite e si domanda cosa sia successo :) Ma di questo argomento ne parlerò nell'altro blog, è inutile che vi tedi con questi nostri passatempi da bimbi cresciuti troppo... 

Ah dimenticavo, ho bonificato la mia macchina, ormai era quasi ora di mietere da quanto era sporca dentro e ieri mattina, ho approfittato della mezza giornata di sole ed ho dato una bella estirpata alla sporcizia che vi regnava. Ma con questo tempo mica resisterà tanto...

Nessun commento: