mercoledì, aprile 24, 2013

Caffè...

Dunque... se non mi sbaglio è mercoledì, domani è festa e venerdì è uno dei pochi ponti che mi regalerò in questa annata, ponte molto inutile perchè non posso fare niente di straordinario, nemmeno una gitarella fuori porta, dato che i messicani non sono ancora rientrati. Ma come al solito questa cosa non la vivo molto come una privazione, sento molto di più la mancanza di riposo, questo sì e so già che sarà dura riposarsi, avrei/ho troppe cose da fare. Nel frattempo questi tre giorni mi sono sembrati eterni, sono proprio le ore che non passano mai... ed ho anche un sacco di cose da raccontarvi. 
Andiamo per ordine... sabato scorso avevamo appuntamento in ortopedia per la visita di controllo per l'operazione della mamma alle ore 12:00. Noi due, puntuali come un orologio svizzero eravamo appostate davanti alla sala gessi alle 11:45, insieme ad un'altra signora che mamma si ricordava perchè presente a Villa dei Tigli per la riabilitazione insieme a lei. Dopo pochi minuti arriva un'infermiera e ci chiede cosa vogliamo... le porgiamo la documentazione e lei si lascia sfuggire una frase che già conteneva mille risposte 'Ma il primario non c'è stamattina...'. Dopo dieci minuti torna e ci conferma che la caposala ci aveva segnato per lunedì 22 sulla SUA agenda e poi si era sbagliata a scrivere la data dulla busta delle dimissioni... 
Nonostante io abbia imparato a fare dei lunghi e misurati respironi, a non sbottare come dinamite come mi porterebbe a fare il mio bel caratterino, ho veramente pensato delle brutte cose nei minuti successivi e mentre mia madre dava libero sfogo alla sua costernazione io me ne stavo buona e zitta implodendo all'interno con una serie di imprecazioni degne del più quotato camionista sul mercato. 
Meno male che almeno non diluviava, ma sono cose che mi fanno saltare i nervi, perchè non è possibile dover fare sempre tutte le cose in due volte, mai niente al primo colpo, mi sento sempre molto, ma molto sf...ortunata!!! E vabbè, dopo un po' sono anche sbollita, tanto non ci sta niente da fare e lunedì mi sono presa un permesso ed ho riportato la mamma davanti a quell'ambulatorio, e lei che diceva povera stella 'Chissà tata se oggi ce la facciamo...'. Beh, ce l'abbiamo fatta ed abbiamo abbandonato quelle tanto amate calze e quelle punturine super simpatiche che hanno ridotto il pancino della mamma un colabrodo. La visita è andata bene, il primario ha verificato la ferita ed ha constatato una buona mobilità. Sul foglio avrebbe scritto che d'ora in poi dovrebbe usare una sola stampella e tra un mese nemmeno quella... ma noi ci si va con i piedi di piombo e soprattutto valutiamo bene la cosa con il ragazzo che le fa fisioterapia... 
Chiudendo un attimo l'argomento mamma... apriamo quello della dieta! Ieri, in pausa pranzo siamo andati a prendere la dieta e... ragazzi che disastro... sono demoralizzata ai massimi livelli, se mi avessero preso a mazzate non starei così... Mi ha tolto completamente ogni cibo che contiene caffeina, così di brutto e totalmente, per combattere la pressione un po' alta e la mia insonnia ormai congenita. Però c'è un però... sono anni che io di giorno resisto grazie al caffè ed alla coca light e di notte dormo le mie solite 3 orette... lo so pure io che è un serpente che si morde la coda, ma con tutti gli impegni che ho sento la necessità impellente di essere attiva e pimpante e ditemi voi come posso fare senza caffè??? Tra l'altro non credo che questo risolva i miei problemi di insonnia, perchè quelli sono legati a preoccupazioni che non hanno niente a che fare con l'assunzione del caffè. Quando le ho detto esplicitamente che non ce l'avrei mai fatta mi ha consigliato un integratore che comprerò senz'altro, che se non sbaglio si chiama Carnidyn Plus, poi vi saprò dire come va... Nel frattempo, mentre attendiamo il weekend lungo per buttare giù una dieta settimanale, ho iniziato questa tortura del 'senza-caffè' e sta andando malino, ma proprio malino... della serie, datemi una lametta che mi taglio le vene!!! Comunque staremo a vedere, diciamo che è stata una cosa inaspettata, ero pronta a qualsiasi castigo alimentare ma non a perdere la possibilità di stare sveglia e reattiva e dover comunque 'prillare' senza mai fermarmi come una trottola...  DATEMI UN LETTO ...o... UNA TAZZINA DI BUON CAFFE' !!!

1 commento:

Kylie ha detto...

Anch'io sono presa malino...

Buon 25 aprile!