lunedì, marzo 18, 2013

Non pioverà per sempre...

O almeno così dicono, sia in senso metaforico che in senso 'meteorologico' (ma esiste questo termine???). Comunque, mentre fuori dalla finestra sembra che il cielo grigio si sia finalmente stancato di mostrare il suo volto compatto ed oscuro e, nonostante l'aria fredda che non ha niente di primaverile, dato che mi sono accorta che sono solo a metà dell'opera di quello che sto facendo mentre credevo di essere a buon punto... faccio un break!!! E quale modo migliore se non imbrattare un poco il proprio diario? Quando faccio così mi sento una di quelle adolescenti che appiccicavano di tutto al proprio diario di scuola, che se lo scorrevi vi potevi trovare di tutto tranne che le annotazioni inerenti i compiti e le lezioni da studiare. Parlo di 'loro' perchè il mio dei diari è sempre stato super squallido, e non perchè mamma mi rimproverasse, no è che mi è sempre mancata la fantasia, sono sempre stata una da diario segreto in cui scrivevo, scrivevo... ma niente di più. Così, finito l'anno scolastico il diario era l'unica cosa che gettavo, cercando di dimenticare tutti quei compiti in classe e le interrogazioni che mi avevano costretto a tante ore di studio. Eccezione fece il diario di terza media, che credo di avere ancora da qualche parte e sapete perchè? perchè conteneva un autografo del ragazzo che mi piaceva, grazie ad una associazione a delinquere formata dalla mie compagne di classe che erano venute a conoscenza di questo mio amore platonico e di quanto fosse impossibile che uno così potesse considerare una come me... Ancora adesso non so se lo fecero per prendermi in giro oppure no, ma poco importa, se le loro intenzioni non erano delle migliori saranno sicuramente rimaste deluse dalla mia reazione, perchè per me è stato un regalo bellissimo. Come si può essere stupide e romantiche a quell'etaà!!! (=magari si potesse tornare indietro ogni tanto).
Vabbè... e la digressione nel passato l'abbiamo fatta, che non vedevate l'ora, vero??? Beh, oggi è lunedì, ho un sonno che ormai a forza di sbadigliare non riesco più ad aprire la mandibola dal dolore, mi sento come se mi fossero passati sopra con un camion con rimorchio e ripeto... è soloo lunedì!!! Ci sta anche la digressione della serie 'anche io fui felice', no??? 
A parte tutto vorrei davvero che smettesse di piovere, dove sta questa tanto sospirata primavera? smettiamola che mi sono rotta i 'gabbasisi' ormai di sentire questo odore di palude stagnante in ogni dove!!! Non fa bene all'umore, non fa bene alle ossa, non fa bene alla cervicale... ho una malata che si deve tirare un po' su di morale, che deve credere un po' di più nelle sue possibilità, ed ho bisogno io stessa di nuova ispirazione per supportare (non sopportare!) il suddetto malato. Ho notato che mamma si affeziona moltissimo alle persone che sembrano più indifese di lei, come se le scattasse un qualche sentimento di protezione ed aveva trovato una nonnina come compagna di camera con cui andava molto d'accordo. Stamattina la nonnina (che ho poi scoperto avere solo un anno in più della mamma ma portati molto male...) è tornata a casa, e mamma è triste... 'Rimango qui da sola con quella super borsa' (che sarebbe l'altra inquilina di stanza che è davvero una cosa insopportabile...). E la nonnina che mette il carico da 50 dicendo che le dispiace andare a casa perchè si trovava bene con mia madre... 'minga dire certe cose... mannaggia'!!!
Ma sapete perchè ho iniziato a scrivere il post? semplicmente per inserire questo video derivante dal mio solito sito dei quadri... a che livello di rottura siete con questa storia??? Io ho intenzione di andare avanti per un bel po', quindi... poveri voi, preparatevi a vedere ancora tanti, tantissimi quadri!!!

2 commenti:

Kylie ha detto...

Mia mamma adorava leggere i miei diari... che palle!

Bacio

Erica ha detto...

Bellissimo il video!
Io il diario l'ho sempre odiato... mancanza di fantasia come te e lo usavo solo per segnare i compiti :-D