mercoledì, febbraio 13, 2013

Fioretti di Quaresima?

Non sono una da fioretti, non più, e nemmeno da buoni propositi. Nell'anno nuovo avevo solo iniziato un progetto che è già miseramente fallito e di cui non vi parlerò più perchè comunque è stato un ennesimo insuccesso annunciato... Ma cominciare la giornata con un capo indisponente che ti aggredisce, senza motivo, durante l'ennesimo 'inutile' scrum meeting, non solo ti fa passare la voglia di fare fioretti, ti fa spuntare qualche altro tipo di espressione sulle labbra... No perchè poi, se ci faccio caso per bene, solo con me si permette ogni tanto di comportarsi così, con i colleghi uomini se ne guarda bene, li tratta sempre come se fossero di vetro, ma le cose più rognose alla fine chi le deve fare??? Vogliamo parlare poi delle specifiche che mi vengono date??? Ma va bene, va sempre tutto bene... Stamattina gira così, gente nervosa in giro... state calmi che viene sera anche oggi, ed anche questa giornata di 'menta' passerà!!! Anche la mamma stamattina era nervosa, povera... se la prende per delle cavolate delle volte, con tutti i problemi che ha non dovrebbe mettersene anche per delle cavolate. L'incavolatura di turno è con mio fratello e suo figlio, nonchè mio nipote. E' nevicato, questo lo sapete già... ieri quando sono andata a casa da mamma, mi sono messa a spalare un po' di neve dal cortile. Un vicino di casa, molto gentilmente aveva fatto un pezzetto di rotta dal cancellino alla porta di ingresso, ma il cortile era tutto ingombro. Mi sono messa a spalare il pezzetto davanti al garage dove si trova la macchina del papà che viene utilizzata in caso di bisogno dall'intera famiglia (per il momento l'ha usata solo mio fratello... ma saperla disponibile è un bel vantaggio!!!), arrivando fino al cancello e sgomberando anche l'accesso ad esso, che lo spazzaneve aveva ostruito come previsto. Ho fatto questo pezzetto per agevolare l'uscita della suddetta macchina in quanto sapevo che mio nipote in questi giorni doveva andare in universìtà a Reggio e forse aveva bisogno della macchina. Ecco... per dirla senza girarci tanto intorno... spalare la neve non fa per me, ma proprio no sai... senza accorgermene mi faccio del male ed oggi sono tutta un dolore, braccia, spalle, collo e vescichetta sulla mano sinistra (perchè la furbona non si è messa i guanti ieri...).
Comunque non ho sgombrato tutto il cortile, mi è rimasto un pezzetto, che non è importantissimo, ma comunque è rimasto. Ieri sera il fratello passa da mamma ma non fa niente, si viene a sapere che il presunto esame del nipote di ieri mattina è stato rinviato... e stamattina i due soggetti, belli belli sono venuti a prendere la macchina. Mamma inviperita: 'Me la sono legata al dito... con due uomini in famiglia è mai possibile che a spalare ci debba essere una donna?' e poi 'Anche quello... (=nipote)... gli fa comodo venire dalla nonna che gli da sempre qualcosa, ma venire ieri a dare una mano si rompeva troppo le scatole... è comodo così...' Stai buona mamma... non te la prendere, se riesco oggi a pranzo faccio l'ultimo pezzetto e non se ne parla più... povere le mie braccia però, solo a nominare la vanga hanno degli spasmi, un rifiuto fisiologico a questa tortura. Prometto che però mi metto i guantini questa volta... le vesciche alle mani fanno male!!! :(

Pieter Bruegel il Vecchio, La Lotta tra Carnevale e Quaresima, (1559)

Nessun commento: