lunedì, gennaio 28, 2013

Settimana 3

PARI E PATTA!!!
Si inizia con le settimane di fame inutile!!! Oggi sono davvero demoralizzata, poi ci si chiede come mai le diete siano destinate a fallire... perchè la gente si rompe i 'cabbasisi' di patire fame per niente!!! Diamo la colpa al pranzo di ieri, diamo la colpa al giappo della settimana scorsa, diamo la colpa a quello che volete, ma il risultato è devastante lo stesso. La cosa è sempre la stessa, o mi date qualcosa che non mi faccia sentire la fame, o meglio ancora, che mi faccia 'schifare' il cibo in generale, oppure questa tortura cinese di avere sempre lo stomaco che brontola, patire fame di continuo e non calare di un etto mi devasta. Comunque il risultato è questo, c'è poco da fare.. La ciclette due volte si è dimostrata una attività inutile, aver patito fame diverse giornate pure... ma andiamo avanti. Che poi potrei capirlo se avessi quei miseri 5 kiletti in più rispetto al peso forma... si da il caso che ne ho quasi 20 in più e non ambisco nemmeno ad ottenere quello stato onirico di perfezione che non ho mai avuto, vorrei solo averne una decina in più e soprattutto stabilizzarmi su questo peso...
Ma come dice Max bisogna resistere e cerchiamo di restistere anche se... un bel vaffanculo ci sta bene stamattina, pure con questa stagione di m... 

Poi nel weekend volevo scrivere due righe, volevo raccontarvi il bellissimo venerdì, diviso tra terremoti finti e non... Perchè dovete sapere che venerdì mattina, ad un certo punto si sente un gran botto, la palazzina in cui lavoro trema e noi schizziamo tutti in piedi come i pupazzetti con le molle dentro le scatole (avete presente???). Ci guardiamo in faccia allibiti, senza capire cosa è stato poi sentiamo il rumore dell'aereo che è passato un po' troppo basso ed un po' troppo forte (e se al pilota viene un coccolone mi sa proprio che è colpa nostra...). Questa la dice lunga su quanto i nostri nervi siano belli scoperti, e comincio a pensare che lo saranno per sempre. Nel pomeriggio poi, per non farci mancare niente, poco prima delle quattro la scrivania dondola dolcemente, volgo lo sguardo al mio compagno di banco e lo vedo immobile, lo sguardo rivolto verso il monitor, ed anche se non c'è stato nessun rumore ma solo un lieve dondolio il pallore compare sui nostri visi e questa volta siamo sicuri che si tratti di terremoto. Non siamo usciti, abbiamo solo cercato di allentare la presssione gironzolando per gli uffici in attesa che arrivassero le prime informazioni. Io credo che molti abbiano avuto il mio stesso pensiero: speriamo che l'epicentro non sia sempre da queste parti, altrimenti si inizia di nuovo a ballare, che strapalle... Poi io stavo già pensando ad altre cose che c'entrano poco, del tipo... tra qualche settimana la mamma dovebbe essere ricoverata in un reparto al terzo piano di una palazzina dell'ospedale di Carpi che è stata chiusa per parecchio tempo dopo il terremoto del maggio scorso... e se succede qualcosa mentre è ricoverata??? Lo so da me che pensare a certe cose non conta niente, che il futuro è imprevedibile e potrei pure morire domani, o oggi stesso e quindi è davvero inutile stare a pensare a quello che potrebbe accadere. Io lo faccio per cercare di prepararmi al peggio, ma è una cosa impossibile, dovrei averlo capito ormai, al peggio non vi è mai fine e le cose si affrontano mano a mano che accadono, come ci si riesce... se ci si riesce. E se non ci si riesce non è contato nulla perderci sonno e salute, le cose vanno come devono andare!!!


4 commenti:

Erica ha detto...

Secondo me non dovreste fare la misurazione al lunedì. Già è brutto da solo il lunedì ma così è anche peggio!
Il terremoto venerdì qui nella bassa non l'ho sentito per fortuna. Ero in chat coi colleghi di Firenze che me l'han detto subito e han ballato parecchio invece.

Gianchy ha detto...

@Erica: dice che sarebbe meglio pesarsi tipo il martedì??? uhmmm ci penserò, mi era venuto in mente anche a me, anche se non credo che le cose cambierebbero molto... Un mio collega ha un parente ricoverato all'ospedale di La Spezia, e lì sono cadute cose dagli armadi... adesso va di moda che quando si balla si sente per mezza Italia!!!

Kylie ha detto...

Io ho il tiramisù in frigo... difficile stare a dieta.

Bacio

Gianchy ha detto...

@Kylie: ecco un'altra cosa che andrebbe fatta è non avere assolutamente niente di 'anti-dieta' in casa, anche se la vedo dura quando si vive con una persona il cui DNA lo porta ad avere dispensa, frigo e frezer pronti per la terza guerra mondiale... ;-)