lunedì, dicembre 17, 2012

Christmas party appetizers

Ecco, come dire io poi mi volevo dare un tono con un titolo del genere, nel senso che avevo denominato in questo modo il menu della tradzionale cena con le colleghe che si è svolta venerdì scorso... Ma ce ne fosse stata una che ha notato questa finezza, la laureata in lingue mi ha pure chiesto che lingua fosse... :-S
Insomma, uno poi ci rimane pure male, che stai a pensarci a certi dettagli mica li butti lì così per caso e poi gli invitati ti guardano con sguardo vacuo stile triglia bollita, non c'è proprio soddisfazione!!! :)
Beh, sto scherzando, nel senso che non me ne può fregar di meno che il titolo del menu non è stato capito, era per farvi sorridere, ma voglio farvi vedere come avevo combinato la mia striminzita salettina per questa occasione. 


E' stata una serata molto piacevole, siamo giunti alla terza edizione di questo evento, manco fosse l'avvenimento dell'anno. Ci sta un tatone con la sua aiutante che cucinano e 4 'ciozze' (più la sottoscritta) che chiacchierano del più e del meno e che hanno qualcosa da dire su tutto e tutti... giustamente aggiungo, che ogni tanto bisogna pure malignare!!!
Quest'anno c'è stata anche una 'new entry', la bimba di tre anni di una collega, un vero amore che non ha fatto che aggirarsi per casa ammirando le mie decorazioni natalizie senza toccare NULLA!!! Lo ripeto, non ha toccato niente di niente... un vero miracolo di Natale!!!
Il fantomatico menu ques'anno prevedeva un'accozzaglia di cose poste sulla tavola senza nessun ordine prestabilito che prevedeva: rotolini ricotta e spinaci, crocchette di pollo, olive ascolane, tigelle ai cerali con affettati e formaggi misti, pinzimonio e l'immancabile lardo. Per dessert ho proposto la 'zuppa al mascarpone della mamma', denominata così perchè la ricetta me l'ha data la mamma, anche se si tratta del solito trito e ritrito tiramisù che però, fatto come lo fa la mia mamma mi fa sempre balzare indietro nel tempo, fa parte della mia infanzia e proprio per questo ho voluto proporlo, perchè è un pezzetto di me. 
Sì questa cena aveva come motivo preponderante questo, era un piccolo dono di me stessa, anche se non credo sia stato compreso, ma non importa, la cosa importante è che l'ho fatto tanto tanto volentieri e come al solito il tatone mi è stato a fianco, cosa che veramente mi riempie sempre tanto tanto di orgoglio... 
Al termine della cena ci scambiamo sempre dei pensierini, proprio ini ini ini... è proprio questo il bello, trovare idee carine senza spendere molto. E' un momento di puro divertimento, molte di noi quest'anno hanno aptato per fare la stessa cosa a tutte, ma non è obbligatorio, siamo veramente libere di fare quello che vogliamo, l'unico 'paletto' è appunto quello di spendere poco. Io quest'anno ci ho pensato tanto ed alla fine sono approdata ad un sacchettino di biscottini fatti in casa (risultato del corso fatto la settimana scorsa), associati ad una pallina natalizia in vetro, il tutto impachettato in una borsina di stoffa dai diversi colori. Le palline natalizie e le borsine le ho acquistate alla fiera a Milano, rispettivamente in uno stand russo le prime e in uno pakistano le seconde... 
I biscottini hanno fatto un successone (grande Gianchy...), la bimbetta se ne è mangiato subito uno intero e se passa il test di una bimba che non mangia quasi niente, posso dire che cattivi non lo erano.
Ho ricevuto un paio di babbuccione pelosone a prova di quei ghiaccioli che sono solitamente i miei piedi, un bellissimo cestino di vimini che presto farà bella mostra di sè nell'armadietto del bagno con dentro tutti i miei paciughi, un ombrellino da borsetta lilla a puà con tanto di frappine che fa molto cinesina in vacanza, un libro con ricette napoletane (che ci fosse una cucina regionale che non mi piace.. la devo ancora trovare!!!) ed una tisaniera, che di quelle non ne ho mai abbastanza le adoro.
Tutti pensierini che ho ricevuto stra-volentieri, ma è solo ilcoronamento di una bella serata, è proprio questo quello che intendo quando parlo di stare insieme per le feste belle, condividere qualche momento di serenità con le persone con cui vivi tutti i giorni, non è che poi sia una cosa così sbagliata, o no????

3 commenti:

Kylie ha detto...

Che bella questa idea della cena con le colleghe. Noi andiamo fuori tutti insieme di solito.

Baci

Erica ha detto...

Cha tavola fantastica! Complimenti è bellissima!

Gianchy ha detto...

@Kylie: andremo a mangiare una pizza tutti assieme venerdì a pranzo, ma dato che su più di 60 siamo solo in 5 donne di cui solo io tecnico, è anche una bella occasione per passare un po' di tempo insieme, senza qualche uomo impiccione nei paraggi (tatone a parte, che non fa testo... :-) )
@Erica: Troppo buona!!! Diciamo carina dai, lo sai che la fantasia non è proprio il mio forte!