venerdì, ottobre 19, 2012

Le cose che non so fare...

Ce ne sono davvero tante, una montagna, cose anche banali, come impastare, cucire a macchina, pulire certi alimenti, e poi la smetto di elencarli che mi intristisco. Non faccio certo parte di quella categoria di persone che sembrano essere capaci di fare qualsiasi cosa, io ne conosco parecchie e sicuramente anche voi ne conoscete, in ogni famiglia ce ne sono... A me sinceramente, di vantarmi di cose che in realtà non so fare e non faccio non me ne frega niente, ma proprio non mi passa nemmeno per l'anticamera del cervello, però ogni tanto mi viene da pensare che ci sono cose che avrei dovuto imparare dalla mamma, lei che sa fare tantissime cose. Lo so che per fortuna non è ancora troppo tardi, ma tendo sempre a rinviare, ho sempre i tempi molto stretti, non mi ritaglio mai il tempo necessario per fare queste cose, e questa sì che è una tristezza... 
Beh, l'altra sera, per il mio compleanno, per la prima volta, tutto da sola ho tirato l'impasto per 'il gnocco fritto'... Direte voi, bella fatica... l'impasto lo aveva fatto la mamma, io l'ho solo fatto passare nell'imperia e fatti i rettangoloni pronti per essere fritti. Di solito queste cose le faccio sempre assieme a lei, nel senso che lei le fa ed io faccio da assistente, ma in questo periodo cerco di darle una mano il più possibile e in questo frangente, l'ho piazzata su una sedia a controllare i lavori ed io mi sono messa il grembiulino (oggetto a me sconosciuto che non porto mai!!!) e mi sono messa all'opera. Mi sono divertita un sacco, lo devo ammettere... e come al solito mi sono domandata perchè non lo faccio più spesso... 
Tra l'altro è venuto pure bene, il mio tocco non ha influito sul risultato, cosa ancor più pregevele... La serata è stata piacevole, molto semplice, mi è solo dispiaciuto per la defezione di mia cognata, ma ho cercato di far finta di niente, e di non farlo pesare a mio fratello soprattutto. Per concludere le chiacchiere che vi ho riportato sul mio compleanno vi faccio vedere i regalini che ho ricevuto... non che fossero necessari, anche solo un bacio era sufficiente, non ho bisogno di nulla, anche se i regali, diciamo la verità fanno piacere a tutti.

Allora in questa foto trovate, la mia tortina di compleanno: buonissima, si chiama 'Selvaggia' e me la sono scelta da sola... E' l'incarnazione dell'antidieta fatta torta, ricca di creme e cioccolata, una bontà... A fianco c'è una scatolina di cioccolatini super lusso che mi ha regalato mio nipote, più che altro come scherzo, perchè dentro ci sono cioccolatini non proprio convenzionali a gusti strani, ma io ho beccato, a quanto pare, l'unico 'mangiabile'. Il bigliettino invece è della mamma e dentro c'era una bella e commovente dedica con qualche soldino che non era per niente necessario. A sinistra sotto la torta quelle matte delle mie colleghe mi hanno fatto un mega regalone di quelli coccolosi che mi piacciono un mondo con tanto di bigliettino sonoro che io ho fatto sentire all'intera azienda, a dimostrazione che c'era qualcuno che si ricordava che era il mio compleanno... e per ultimo, ma non ultimo, due cosucce da parte ancora una volta del tatone... Direte voi non era sufficiente l'anello??? Oh, sì, eccome, comunque quando siamo rientrati dalla cena mi ha mostrato 'L'oracolo delle torte' preso in edicola, in quell'edizione stupenda che sembra scritta a mano che io adoro!!! C'è solo un piccolo particolare, io proverei a farle tutte quelle torte, ma il tatone non ama tanto i dolci, queste due cose come si sposano??? E l'altra scatola, direte voi, cos'è??? Dovevate vedere l'involucro di spedizione, di cartone di quello bello robusto marrone con tanto di quel nastro da pacchi che ci è voluto un sacco di tempo per riuscire ad espugnarlo... Ebbene sì, trattasi di un gioco da tavolo, quindi diciamo che si tratta di un regalo interessato, di quelli che quando arriva a casa ti fa 'Ti ho comprato un regalo, anzi ci siamo comprati un regalo' che tradotto significa 'Mi sono comprato un regalo, ma confido nella tua bontà che non mi sgridi e che ci giochi pure insieme a me...'. Ma dato che nella vita c'è di peggio che passare qualche serata a giochicchiare, lascia che faccia, anche se a dire il vero, ultimamente sta un pochino esagerando...




Nessun commento: