mercoledì, settembre 05, 2012

Vergogna...

Sì, avete ragione, è una vergogna... va bene le ferie, va bene il caldo, va bene pure la pioggia autunnale di questi ultimi giorni, però non ci sono scuse a questa latitanza...
A dire il vero, una volta tornata dalle ferie pensavo di scrivere un resoconto abbastanza dettagliato della bellissima settimana che ho passato in Sardegna e mi sono detta... 'Dai, vedrai che tra qualche giorno avrò un po' di tempo a disposizione per farlo come si deve, così metto anche qualche foto...'. Poi sono tornata al lavoro e la settimana che pensavo dovesse essere abbastanza tranquilla, si è dimostrata infernale, con tante cose da fare, riunioni che hanno messo carne al fuoco per i prossimi due anni e tutto quello che ne consegue... 
Passata una settimana è iniziata questa, ed anche se è solo (o già???) mercoledì a me sembra che le ferie siano già lontanissime, come appartenenti ad un'altra era!!! Allora mi sono detta che era inutile tergiversare, era meglio mettersi l'anima in pace e scrivere due righe sul blog così come venivano, se poi avrò il tempo di scrivere qualcosa per bene riguardo alle vacanze lo farò... 
Per raccontarvi brevemente come è andata la settimana Sarda posso dirvi che esservi andati con la propria macchina è stata una gran cosa, abbiamo gironzolato di brutto, arrivando fino a Cagliari dove siamo riusciti finalmente a riabbracciare P. e S. Hanno un nuovo membro della famiglia un cagnotto di nome Leo veramente molto bello... che non abbiamo fato altro che coccolare per tutto il tempo. Poi vabbè, spiagge bellissime, mare invidiabile, viste mozzafiato... insomma un vero paradiso in terra... Ci fosse qualcosa che non mi è piaciuto ve lo direi ma proprio non ci sta ed ora come sfondo del mio desktop vi faccio vedere cosa ho messo... per farmi del male...

Vista da Capo Caccia (Alghero)
 Ora mantengo solo un rimasuglio di abbronzatura che presto se ne andrà... e tanta, troppa stanchezza. Al lavoro le cose non fanno che peggiorare, a casa le cose fanno più o meno 'schifino' come al solito ed io cerco di non pensarci troppo, a nessuna di queste cose e vado avanti giorno dopo giorno riempiendole di cose da fare, più omeno stressanti. In settembre si sa, di solito si fanno mille progetti, perchè ci si sente abbastanza carichi e, di solito, avendo goduto di un po' di riposo, ho la sensazione di poter fare tante cose. Ecco, questa sensazione io quest'anno non l'ho provata, le vacanze non sono state sufficientemente rigeneranti a livello emotivo, forse perchè ci sono troppi punti interrogativi, su troppi fronti. In mezzo alla marea di cose che dovrei fare al lavoro, ci si prospetta della cassa integrazione, ed è una cosa strana, il capo non sa bene che pesci pigliare, ed io lo capisco, è difficile decidere di far fare cassa ad un team di sviluppo in cui ogn'uno ha un suo compito ben preciso e non si è intercambiabili... Così ora siamo in un limbo, tra pochi giorni 'qualcuno' deciderà come mettere in atto questa cosa, dato che solo una cosa la abbiamo capita, che è necessario farla questa cassa, dobbiamo aprofittare, indipendentemente dai progetti in sviluppo. Poi, relegato in un angolo, che proprio angolo non è... devo prendere il coraggio a 4 mani e la voglia ad 8 e rimettermi in pista per far fare tutte le visite alla mamma in previsione della prossima operazione che vorrei farle fare il febbraio prossimo. Perchè aspettare così tanto??? perchè tutto sommato avere la bella stagione davanti si è dimostrata una scelta sensata, ha potuto fare belle passeggiate all'aria aperta... insomma non ci si è dovuti affidare solo alla fisioterapia. Ma anche questa cosa, stupidamente, mi fa sentire tremendamente stanca... è sempre tutto così frustrante, non si è mai finito. Ed è normale... tutto molto normale, fa parte della vita e bisognerebbe solo trovare il modo giusto per affrontare le cose...

1 commento:

Kylie ha detto...

Prenditi il tuo tempo, attendo altri dettagli della vacanza.

Un abbraccio e in bocca al lupo per il lavoro.