venerdì, agosto 10, 2012

Di materassi e cerette...

Ma sì dai... tra qualche ora me ne uscirò di qui e per qualche giorno non vi farò ritorno, sono veramente alla frutta... ma non credo che due settimane di stacco risolveranno tanto, ma è sempre meglio di niente. La cosa veramente bella è che quando mi scappa detto che sono sfinita la gente mi guarda in modo curioso e fino ad oggi non ne avevo capito il motivo... mia madre mi ha detto che non si vede che sono stanca, ho una bellissima cera (cuore di mamma...) ma al di là dei complimenti non proprio oggettivi, deve esserci qualcosa di vero. Ebbene sì, ci ho messo del mio per dare questa impressione, anche questa settimana in cui siamo stati in pochissimi in azienda, ho continuato a vestirmi decentemente, a truccarmi, insomma non ho ceduto alla tentazione di mollare un po' la presa, nonostante il periodo sia prettamente di ferie. Poi finalmente siamo arrivati a venerdì pomeriggio, stasera alle 18:30, se tutto va bene timbro 'OUT' e chi si è visto, si è visto... è stata una settimana impegnativa; nonostante siamo in agosto abbiamo un sacco di cose da fare, impegni da rispettare, insomma guardando la mia agenda non si direbbe che c'è una crisi pazzesca...
Poi mettici tutti gli impegni extra-lavorativi: le solite cose per la mamma, la consegna del  materasso nuovo ed una ceretta alle 8:00 del mattino ed ecco che il minestrone delle Gianchy spappolata è fatto... Ok, lo so che non ci avete capito niente, che non vi posso buttare lì delle bombe senza spiegarle, sono proprio incorreggibile... Ma non ve lo avevo detto del regalo di compleanno di Max??? Ma io credo proprio di sì, comunque... ieri sera ce lo hanno consegnato e stanotte ho dormito la mia prima notte su un meraviglioso e costosissimo Elegance della Permaflex. Se venite a rubare in casa mia ricordatevelo... lasciate perdere tv, computer e robe tecnologiche, prendetevi il materasso vi posso assicurare che in questo momento è la cosa più costosa che possiedo... tra l'altro è pure molto leggero, lo scaraventate giù dalla finestra ed il vostro compare lo riesce a prendere al volo. Insomma, questo bell'oggetto alto 23 cm ha sostituito il nostro materasso in lattice che poverino non ne poteva più ed è talmente tanto alto che se mi siedo un po' indietro non tocco a terra con i piedi... che dite??? è colpa mia che sono una tappa??? ah, bella scoperta, sarete giganti voi!!! Ieri sera, prima di addormentarmi, mentre leggevo un paio di pagine di quel 'meraviglioso' libro che non appena finito recensirò come la peggior specie di schifezza mai letta (non è quello che ho messo nella sezione 'Cosa sto leggendo...' dell'altro mio blog...)... dicevamo... menre leggevo ho avuto l'impressione di scivolare giù dal letto... è talmente tutto bello piatto che quasi mi espelle, soprattutto se, come al solito, sto molto in riva... Stamattina quel simpaticone di Max mi ha chiesto 'E allora come sei andata con il nuovo materasso???' ed io 'Bene perchè?' 'Dai non sei nemmeno caduta...' spiritoso lui... dovrebbe invece chiedersi come mai io sto sempre molto in riva... non è che ci sta qualcuno nel letto che ne occupa la maggiorparte??? vabbè la vita di coppia si sa che è difficile!!! ;)
Comunque il materasso era il regalo di compleanno di Max, non so se si era capito...
Andiamo oltre... i miei 4 lettori affezionati, quelli che non si perdono una riga delle cavolate che scrivo manco a pagarli (ma esistono???) sanno che se c'è una cosa che odio quasi più delle iniezioni è la CERETTA!!! Lo so che non piace a nessuna, ma fidatevi, la mia soglia del dolore è troppo bassa, mi mette un ansia questa procedura che se non fosse per il costo esoso, avrei provato le tecniche di epilazione defiitiva da che mo'!!! Qualche tempo fa, spinta da un'amica avevo iniziato a farla con regolarità, sono andata avanti circa 6 mesi, la maggiorparte dei quali si sono sviluppati nella stagione invernale... lo scopo era quello poi di arrivare all'estate sempre abbastanza in ordine, senza fare i conti un giorno sì e l'altro pure con la lametta. e mi dicevano... 'Vedrai che si indeboliscono...' 'Dopo te ne crescono meno...' 'Ci metteranno più tempo...' etc... Giunta la bella stagione faccio la fantomatica ceretta e dopo 15 giorni erano già rispuntati, alchè mi rinfilo i pantaloni lunghi, un caldo da matti, in attesa della seduta successiva... Ho passato così due mesi in cui per la metà del tempo ho dovuto indossare i pantaloni lunghi... ditemi voi che vantaggio c'è!!! Ho detto addio alla ceretta ed ho ripreso tra le mani il mio amato Venus, che almeno mi da la certezza di poter essere a posto quano mi pare a me... 'E allora che ci sei andata a fare a farti fare la ceretta???' Uffi, come siete impazienti, ci ho voglia di scrivere oggi, state un po' buoni, abbiate pazienza...
Dato che mercoledì della prossima settimana, incrociando tutte le dita in mio possesso, dovremmo partire per una bellissima settimana in Sardegna, ecco che la vostra eroina 'cagasotto' ha fatto questa bella pensata: 'Se mi sottopongo alla tortura della ceretta poco prima di partire, poi forse non devo starmi a preoccupare dei peli in vacanza...' YEAH... che persona intelligente che sono. La mia solita estetista però va prenotata con mesi di anticipo (l'altro giorno ho prenotato una pulizia del viso per l'inizio di ottobe ed ho faticato...), quindi mi guardo un po' in giro e una collega mi da il numero di una ragazza. Telefono a questa qui settimane fa, prima ancora di prenotare il traghetto e ci sarei dovuta andare oggi in pausa pranzo. Sono 15 giorni che non mi depilo ( altra regola del kaiser, che se sono corti non vengono via, quindi io ci ho fatto le treccine, ok???), un caldo becco con i jeans e questa ieri mi attacca una suola che vuole spostarmi l'appuntamento etc... Per farle capire che io sto ancora lavorando mi ci è voluto un po'... alla fine sono riuscita a spuntarla per le 8:00 di stamattina!!! Una delle esperienze più traumatiche della mia vita, ancora tra le labbra il gusto del caffelatte e questa che ti strappa il mondo dalle gambe senza pietà!!! Ma si può??? Ahhhh... si può, perchè è andata proprio così e poi me ne sono venuta al lavoro come se niente fosse, ma non riesco nemmeno a incrociare le gambe, mi dolorano e mi bruciano... uffissima... ora staremo vedere se ne è valsa la pena, o se il mio amico Venus alla fine dovrà fare la sua comparsa, nonostante la sofferenza... per il momento non vedo l'ora di andarmene a casa, farmi un megadoccione e spalmarmi di crema come si unge un maialino quando lo si fa arrosto... 

Chissà se questo post sarà l'ultimo prima delle vacanze, quando non sono al lavoro mi riesce difficile trovare 5 minuti per mettermi al pc... uhmmm... dai, in 15 giorni ce la posso fare a stressarvi con le mie mega avventure...

Nessun commento: