giovedì, giugno 21, 2012

Una notte ogni tanto...

... dormo!!! Tipo 4/5 ore di seguito, che per me è un vero record... di solito succede quando proprio il mio fisico non ne può più e la stanchezza ha il sopravvento su tutto il resto. Stanotte è stata una di quelle, dopo aver aspettato la scossa della 'buonanotte' fino verso la mezza, ci abbiamo rinunciato e ci siamo coricati, con la consapevolezza che potevamo essere svegliati in qualsiasi momento. Poi, tutto è diventato nero, mi sono lasciata cullare dal rumore costante della modalità 'sleep' del condizionatore, il libro che avevo tra le mani mi è caduto sul naso ed ho spento la luce. Stamattina, quando è suonata la sveglia, ho avuto un attimo di incertezza... 'Cos'è questo suono fastidioso???'... poi l'ho riconosciuto e Max è sceso dal letto per spegnerla, accendendo come sempre la luce grande in camera; io davvero uno di questi giorni glielo faccio uno scherzo... smonto l'interruttore che sta dalla sua parte e scollego i fili... almeno deve arrivare alla porta per accenderla ed ho la possibilità che si sturli... ah no, dimenticavo, ora non più... ci sono sempre tre o quattro fesse nella tapparella della camera da letto, non riesco più a mettermi a letto con tutto chiuso, mi sale il panico.
In mattinate come queste, mentre cerco di svegliarmi i miei pensieri sono sempre gli stessi: posso fingermi malata e rimanere a casa stamattina? posso andare al lavoro un po' più tardi? poi mi dico che non mi sono ancora reimposessata del tutto della mia casa, che non ci sto tanto bene da sola, quindi lasciamo perdere, è meglio andare in ufficio, a soffrire insieme agli altri, io che un ufficio per fortuna ce l'ho... uffa uffa uffa... non si ha nemmeno più il diritto di sentirsi stanchi, di volere le ferie, che ve lo dico a fare, lo sapete pure voi!!! Beh, io ne avrei bisogno di queste benedette ferie, e per noi questa parola vuol dire solo una cosa: 'ANDARSENE LONTANO DA CASA'. Perchè adesso vi svelo un segreto... che poi è un segreto di pulcinella... Molti miei colleghi sono tornati lunedì scorso, la maggior parte incavolati neri perchè hanno fatto qualche settimana di cassa, altri innervositi dal fatto che sono stati lasciati in stand by giorni interi con la prospettiva di rientrare al lavoro nell'immediato futuro. Ma tutti quelli che ho visto, al di là di questo, si sono RIPOSATI, molti si sono allontanati da queste zone per andare in riviera, nemmeno tanto lontani, ma almeno le scossettine del 3.x non le hanno sentite e i nervi ne hanno goduto... Ecco, anche io sono stata a casa alcuni giorni, per la precisione dal 29 maggio al 06 giugno... e quando sono tornata, mi sentivo come se mi avessere asfaltato con una jeep della protezione civile!!! In quei giorni non solo non mi sono spostata da nessuna parte, ho passato tutto il tempo da mia madre, a suo completo servizio, 24 ore su 24, non c'è stato un attimo di tregua, il tutto condito con l'ansia, la paura, il tormento di non essere a casa... ed anche quella settimana passata in ufficio, trincerata in due stanze, non ha fatto altro che far salire la tensione. Quindi sì, ho bisogno di stare in ferie, ma lontano da qui, ed anche se so che sarò in pensiero per la mamma... penso che tra tutti noi lei sia quella che si sente più al sicuro, sempre guardata a vista da qualcuno, che sia un figlio o un vicino di casa...
Vabbè, allora aspettiamo... e vediamo... sognamo pure un pochetto... volete sapere cosa sogno ad occhi paerti in questo momento??? lo volete sapere??? Beh, mo ve lo dico... allora io sogno di potermi mettere d'accordo con l'azienda per cui lavoro per fare un mesetto in cui posso lavorare da casa, sul mio portatile... ma sì tipo tutto il mese di luglio... ho un argomento da terminare abbastanza impegnativo, so cosa devo fare, se ho dei dubbi posso sentire in chat o via email il mio capo progetto... non ho tanti altri problemi. Ecco con una situazione del genere, prendo su la mamma e me ne vado a Livigno un mese!!!! Sì, me ne vado al fresco e ve lo posso assicurare, vado a lavorare, ma in un ambiente meno stressante, mi ci vedo alla grande, con il mio zainetto con dentro il pc, al mattino andare in passeggiata con la mamma, fermarsi su un tavolino da picnic ed io mi metto al lavoro, lei legge un giornale e respira aria buona (quella è gratis per tutti). Poi vabbè... c'è una giornata piovosa??? chissenefrega, si sta in casa, lei guarda un po' di tv ed io lavoro e poi ci si veste bene e si esce anche se fa freschino... vedi te, come andrebbe con le sue stampelle al fresco, me la vedo... non sentirebbe nemmeno più i dolori all'altra anca... In tutto questo sogno porterei volentieri anche Max, ma per lui credo ci sarebbero maggiori problemi a lavorare da casa... Comunque è un bel sogno, no??? un sogno un po' così se volete, ma bello una cifra... Lo facevo anche da ragazzina quando studiavo, mi ci vedevo su quella stessa panchina a studiare Analisi I, ma non l'ho mai fatto, rimarrà una di quelle cose che non potrò mai fare... una delle tante... ma sognare, ragazzi, non costa niente, ogni tanto fa pure bene al cuore...

2 commenti:

Erica ha detto...

Ma sognare di andare in FERIE a Livigno un mese no?
Visto che ci sei, è il tuo sogno, perchè non lasci a casa il lavoro? :-D

Gianchy ha detto...

@Erica: ma lo sai che hai ragione??? Già che si sogna perchè non farlo in grande!!!