lunedì, marzo 28, 2011

Un weekend all'insegna dello shopping

Guardando fuori dalla finestra, non sembra proprio che questa giornata uggiosa e grigiastra sia parente, anche alla lontana, del sabato appena trascorso dai contorni totalmente primaverili… e si sa, i primi caldi fanno venire una voglia incontenibile di fare shopping, di comprarsi qualcosa di primaverile, per abbandonare definitivamente i maglioni invernali. Persino io che ho litigato fin da piccola con lo shopping che riguarda il vestiario, mi sono fatta un po' contagiare da questa atmosfera, complice un'esigenza reale dovuta alla mancanza di un capo spalla leggero ma foderato da portare appunto in primavera. Tutto è nato venerdì sera quando ho chiesto in modo anche scherzoso: 'Dove mi porti domani a fare shopping???' e lui, con l'ingenuità che lo contraddistingue mi ha risposto… 'A Bologna!!!' Secondo voi io ho obiettato qualcosa??? Non ho battuto ciglio, venerdì sera mi sono catapultata a casa a fare le pulizie e sabato mattina mi sono fatta bella (che parolone…) e alle 9:30 ero già che bella e pronta per uscire di casa… Dire che si stava bene in giro per Bologna è riduttivo… si stava da Dio!!! Ci siamo messi a caccia ed alla fine siamo approdati da Oltre in Via dell'Indipendenza. C'era un gran casino pure nei negozi… ma mi si è appiccicata addosso una commessa stile cozza che mi ha fatto provare diverse cose ed alla fine ho trovato quello che cercavo… un mix tra l'elegante e lo sportivo ma sempre del mio colore preferito, nonostante Max abbia arricciato il naso perché giustamente non ne può più di vedermi sempre vestita di nero… Che ci posso fare, io ho pure provato un giubottino di una bella tonalità di grigio ma non mi ci vedo, non è colpa mia… Ero già alla cassa, quando la commessa 'cozza' mi fa… hai bisogno di qualcos'altro, sono arrivati anche i nuovi jeans primaverili… io ADORO i jeans elasticizzati di Oltre, sono di un comodo disumano… elegantini ma tanto tanto comodi… Max dietro che diceva 'Guardali…' ed io ho ceduto… Alla fine ne ho provato un paio beige, ma di una tonalià di beige veramente molto bella che finiti in nero mi sembrano davvero molto eleganti e poi ne ho provato un paio proprio color jeans, tutti slavati, leggerissimi, che già me li immagino come saranno confortevoli anche in estate inoltrata… ma sono molto da 'super-giovane'… Alla fine io avevo pensato di prendere quelli beige, alchè Max ha insistito perché prendessi anche quelli blu… vedremo, oggi li porto dalla mamma per farmi fare gli orli, sono curiosa di sentire cosa mi dirà il papà, lui è sempre molto critico su queste cose… Comunque, alla fine me ne sono uscita da Oltre con una giacca e due paia di pantaloni… Mi fossi fermata lì… ero proprio in vena e poi, non è del tutto colpa mia… non puoi portarmi da Feltrinelli International e pretendere che non mi compri nessun librino in lingua… Sono uscita con tre libriniin francese di Simenon ed uno in inglese della Kinsella… Poi mi aggiravo per la libreria ed ho cominciato a guardare i vari corsi di lingua… ce ne sono di bellissimi con tanto di cd e compendi registrati per la pronuncia ma con dei prezzsi importanti e poi mi sono messa ad origliare cosa stava dicendo uno dei commessi ad un altro ragazzo che cercava un corso di tedesco ed alla fine ho preso tra le mani un libro con un corso base di Spagnolo, organizzato in lezioni con relativi esercizi. Preso!!! L'ho messo nella lista delle cose da fare quando avrò terminato quelle che sto facendo in questo periodo… Così ce ne siamo usciti dalla libreria belli carichi, come al solito direi, è più forte di noi… ed abbiamo fatto altri due passi per un centro super affollato. Prima di far ritorno alla base ho fatto un'ultima spesuccia, uno smalto nuovo per le unghie, di un colore naturale che definirei beige scuro, molto coprente come piace a me e che per me, ma pare solo per me perché gli altri nonlo vedono così, tira un po' al rosa antico. Tra l'altro è di una marca che non conoscevo, che non avevo mai sentito, la BeYu… non mi chiedete nemmeno come si pronuncia la mia ognoranza è totale sull'argomento, ma costava abbastanza poco e dato che io li smalti proprio li uso tantissimo, non mi va di spendere un'esagerazione…

Ed il sabato in questo modo è letteralmente volato, quando si sta fuori casa, le ore passano alla velocità della luce, ma mai come la giornata di ieri, che praticamente non ho visto, credo in parte per colpa del cambio dell'ora che si è portato via un'ora di sonno. Dopo esserci alzati abbastanza tardi, ci siamo messi a cucinare, c'era il progetto di fare il salmì di cervo e poi un risottino per pranzo con salsiccia e fagioli… leggerino leggerino proprio adatto a persone a dieta… che io ho pagato con gli interessi nella pesatura di stamattina, nonostante il thè che ho bevuto ieri sera al posto della cena… Poi, nel pomeriggio, approfittando del tempo che cominciava a peggiorare ma che ancora non sembrava minaccioso, ci siamo fatti due passi in centro a Carpi… e c'era il mondo in giro, una bolgia di gente che non si girava… In piazza c'era pure una sessione straordinaria di mercato… una situazione inaffrontabile, e dopo un giretto siamo andati dai miei dove per caso ho rivisto dei parenti che era dal mio matrimonio che non vedevo.

Il racconto del weekend è finito, stamattina mi porto dietro ancora il cambio dell'ora e prenderei delle sberle invece di starmene qui… un'altra settimana è iniziata, un bello stress… un'altra settimana in cui attendere con ansia il prossimo weekend…

Nessun commento: