giovedì, gennaio 20, 2011

Quando ti capita...

Ecco come soprannome potete chiamarmi 'Signora quando ti capita'. Lo so che è un soprannome un po' impegnativo ma mi si addice perfettamente da qualche mese a questa parte. Vi spiego meglio così poi potete capire meglio… Da quando il papà è stato dimesso all'ospedale, molte cose che prima faceva lui, anche a livello di spesa e quant'altro sono passate nelle mie mani o nelle mani di mio fratello. Dato che comunque io li vedo più spesso, sono quella che colleziona le loro principali necessità. Mamma ha coniato questo modo di dire, che nelle sue intenzioni significa che pensa di essere una gran rottura e che quindi mi chiede delle cose che non è necessario fare immediatamente, ma nella realtà sono tutte richieste che andrebbero più o meno soddisfatte in giornata… Quindi lei esordisce con 'Quando ti capita mi prendi questo o mi fai quello?' Fin qui nulla di male, è tutto molto normale, ma fate i conti che io rimango dai miei circa un'ora in pausa pranzo, mangio qualcosa, mi occupo di qualcosa tutti i giorni di normale amministrazione e quando va di lusso, la mamma parte con la sua mitica frase 'Quando ti capita…' almeno due volte… TUTTI I GIORNI!!! E alle volte sono più di due, cosa che mi costringe a scrivere le cose sull'agenda data la mia memoria inesistente... Poi quando arrivo in ufficio e cerco di incastrare le cose in modo da valutare quali sono le cose principali e quelle che possono essere posticipate mi viene da ridere da sola come una matta, me ne sto qui e penso… 'Quando mi capita… cosa????' Ma perché mi deve capitare di dover andare in farmacisa 5 giorni su 7 alla settimana? Perché mi deve capitare di andare a fare la spesa grande quando ci sono stata due giorni fa e ti ho pure chiesto se ti serviva qualcosa? Sembra davvero che a me debba capitare di fare un sacco di cose, peccato che sono qui intrappolata a lavorare per almeno 8 ore al giorno, altrimenti vedreste cosa riuscirei a fare!!! :-D

Nessun commento: