giovedì, dicembre 16, 2010

Dicembre...

Il mese di dicembre è da sempre tra i miei preferiti, c'è poco da fare, se potessi io terrei le luminarie accese tutto l'anno, le vetrine dei negozi tutte addobbate di rosso, oro e argendo almeno fino a Pasqua, insomma l'atmosfera natalizia mi entra dentro e non posso farci nulla… Poi mi rendo conto benissimo che tutto questo festeggiare non sempre risulta gradito, che ci sono situazioni in cui tutto questo deprime più che rallegrare l'anima ed a 15 giorni scarsi dalla fine di questo anno non posso sicuramente dire di viverlo serenamente come al solito. Però… però gli sforzi che faccio quotidianamente per concentrarmi su cavolate e distogliere l'attenzione dai pensieri fissi che frullano fi continuo nella mia mente, un po' stanno dando i loro frutti. Vivo talmente tanto alla giornata che alla mattina consulto l'agenda quando arrivo al lavoro e mi rendo conto solo in quel momento di cosa dovrei fare e lo scopo diventa quello di arrivare a sera e di riuscire a fare il maggior numero possibile delle cose che erano fissate. Poi il giorno successivo, riguardo l'agenda e traccio frecce sulle cose che non sono riuscita a fare spostandole al giorno corrente ed in questo modo, giorno dopo giorno vado avanti. Se lunedì sera sono capottata nel letto appena rientrata a casa per uno dei miei mal di testa feroci, poi martedì ho fatto mille commissioni in giro per il mio paesello e mercoledì, dopo aver fatto un po' di spesa con Max, sono tornata a casa a fare una torta per sabato sera. Stasera vado dalla parrucchiera, domani a pranzo dall'estetista (neve permettendo…) e via così, sono quasi catapultata verso il prossimo weekend, weekend che devo assolutamente dedicare alle pulizie ed al riordino di quel casino che chiamo casa!!! Sembra un accampamento di zingari, un po' per gli addobbi natalizi che mi costringono ogni anno a spostare le cose che di solito si trovano in un certo posto, in un altro ed un po' perché arrivo a casa ed appoggio… appoggio… creando mucchi di roba avunque, lo studio è ridotto ad una vera e propria 'camera degli orrori' come la chiamerebbe la mia amica milanese… Beh, questo è il weekend giusto per mettere la parola fine a questo caos, voglio assolutamente rendere il tutto presentabile, anche perché lunedì sera ho le colleghe a cena, vogliamo fare vedere una casa decente, oppure vogliamo che fuggano prima di cena????? E parlando di weekend ieri sera ho comprato due mensole da mettere sempre nello studio… ve lo ricordate il mio progetto 'mensole per coprire le canaline dell'impianto di climatizzazione'. Beh, l'altra sera ci abbiamo finalmente guardato… ed abbiamo deciso di fare una cosa molto più soft rispetto al progetto originale… applicare mensole solo nell'angolo dove la canalina non è a filo soffitto ma praticamente si abbassa di almeno 40 cm da questo. Così ieri sera all'Obi abbiamo comprato un paio di mensole, gli attacchi, la punta del trapano per fare i buchi belli grossi ed il martello di gomma per fare entrare le mensole nei supporti… La cosa veramente difficile sarà fare i buchi correttamente in modo che poi i supporti si riescano ad infilare bene nelle mensole…
Mentre ero all'Obi mi sono anche comprata la serra per riporre i gerani e non me lo dite che ormai è tardi… lo so da me che con temperature sotto zero era ora di comprarla prima… ma se è arrivata adesso che ci posso fare, meglio tardi che mai… nel frattempo tanto i miei gerani sul tavolino in terrazzio continuano a fiorire, non stanno ancora capendo che è ora di smettere…
E' un periodo un po' così… un periodo in cui ho sempre il poprtafoglio in mano, sono stranamente spendacciona e fatico a riconoscermi, perché tempo fa non ero così, ero molto più parsimoniosa. Una volta ci pensavo prima di comprare qualsiasi cosa, ora invece vado molto più ad istinto… quando mai è successo che mi aggirassi in un negozio di scarpe e così, di punto in bianco decidessi di comprarmi un paio di stivaletti senza nemmeno averlo messo in preventivo??? Ecco, ieri sera è successo pure questo, forse sto impazzendo del tutto, forse è un altro modo che ho inconsciamente trovato per estraniarmi dai soliti pensieri, forse sto cercando un modo per riuscire di nuovo a sognare o spendo qualche soldo di troppo come autogratificazione. Deve comunque passare questa frenesia, devo metterci un 'ditino sopra', come si dice dalle mie parti, così non si può andare avanti, ma ieri un po' me lo meritavo… ci sono persone che sono 'iper-contente' di me… che cavolo, bisognerà pure festeggiare queste cose che capitano così raramente!!!

Nessun commento: