lunedì, luglio 12, 2010

Weekend impegnato...

Si passano settimane intere in cui non si fa quasi niente se non lavorare e poi arriva un weekend che in apparenza dovrebbe essere quasi tranquillo e si trasforma in un susseguirsi di avvenimenti che ti portano ad essere in compagnia quasi di continuo… Venerdì scorso mi sono lanciata in una cenetta a base di tigelle con i colleghi di Max per festeggiare il suo compleanno. La cosa più impegnativa è stato riuscire a stivare tutte le cibarie in frigo, compresa la torta di complenno che ho ordinato di mia iniziativa all'insaputa di Max. La soddisfazione maggiore è stata riuscire a chiudere di nuovo il frigo alla fine della cena… avevo quasi perso la speranza… Verrà ricordata come la cena del 'borsello' e vi spiego subito il motivo… Dunque, da un po' di tempo insisto con Max perché cominci ad adottare un borsello, di quelli moderni che praticamente tutti i ragazzi portano. Il motivo più importante di questo mio insistere è il fatto che comunque, anche un uomo ha diverse cose ora da portarsi appresso: portafoglio, portamonete, cellulare, chiavi e quasi sempre anche gli occhiali da sole… Anche a Livigno ho tentato di portarlo sulla cattiva strada, ma non sono riuscita a convincerlo, così al nostro ritorno ci ho pensato da sola, e gli ho comprato un articolo non molto ingombrante e nemmeno tanto impegnativo, con l'idea che comunque, se non si trova bene, non è quella gran perdita… Venerdì sera, questo oggetto risiedeva appeso all'attaccapanni in entrata, pronto per essere sfoggiato, ma ancora intonso… glielo avevo consegnato giovedì sera, quindi era fresco fresco. Dopo un po' che sono arrivati i primi ospiti, mi rivolgo alle ragazze e dico loro: 'Avete visto che alla fine sono riuscita a regalargli il borsello???' e loro cominciano a piagnucolare e a lamentarsi… ed io 'Noooooooooooooo…' Ma perché???? Alla mattina del venerdì avevo ricevuto una email da una delle ragazze che mi parlavano di qualche idea per un pensierino, ma il borsello non c'era tra quelle e quindi non mi è sovvenuto di avvertirle del mio acquisto… Insomma per farla breve, Max ora possiede due borselli: uno della Roncato con inserti in pelle che è un poco più elegante ed uno della Eastpak molto più sportivo, ideale per andare al lavoro… Per uno che non ne voleva nemmeno uno, bel risultato, no????

Ma passiamo oltre… la serata è andata molto bene, gli ospiti se ne sono andati alle due passate, è stata una serata molto piacevole… e come si può immaginare ci siamo svegliati un po' tardino sabato mattina, anche se mi vergogno un po' a dirlo, erano quasi le 10:00. Giretto per commissioni, pranzetto veloce e poi ho trascinato il 'povero' in piscina, cosa che detesta letteralmente. Siamo stati in piscina fino a verso le 19:00, adoro stare in piscina quando si svuota, è così rilassante, quando siamo usciti abbiamo trovato una sorpresina di una multa di divieto di sosta in un posto dove io parcheggio da più di tre anni… e poi ce ne siamo tornati a casa. Se pensate che la serata l'abbiamo passata in tranquillità per conto nostro, vi sbagliate, ci siamo fatti coinvolgere da alcuni condomini in una 'cinesata': cenazza a base di cinese da asporto consumata sotto il gazebo condominiale. Ed anche in questo caso è stato un attimo fare tardi, tra una chiacchiera e l'altra l'una è giunta abbastanza alla svelta.

Domenica mattina in trans… abbiamo girovagato per casa fino a quando non è stato il momento di andare a pranzo dai genitori di Max, per festeggiare il compleanno della sua mamma… C'era un caldo terrificante in quella casa, se già non ero cotta per conto mio, ci ha pensato il pranzo a 40°. Poi metteteci che i menu tradizionali poco si adattino a queste temperature ed il gioco è fatto. Sì, perché anche se era tutto buonissdimo, i tortelloni verdi, il conisglio e l'agnello arrosto con le patatine fritte risultavano un po' faticose da mandar giù… l'unica cosa che scivolava senza fatica era la torta al limone, bella fresca… Quando siamo rientrati a casa, mi sono svestita alla velocità della luce dopo di che sono praticamente svenuta sul letto fino alle 18:00. In giardino nel frattempo si consumava una festicciola per un compleanno a cui eravamo stati invitati… ma proprio non ce n'era più per nessuno, senza cattiveria, ma proprio non mi andava… Ho messo il muso fuori casa solo dopo cena, mentre Max guardava l'ultima partita del mondiale, io ho preso su armi e bagagli e me ne sono andata a fare qualche esecizio di matematica sotto il gazebo… qualche condomino mi ha poi raggiunto più tardi, quindi tra un esercizio ed una chiacchiera è giunto il momento di andare a nanna…

Stanotte ho dormito molto male, secondo me sono reduce da una abbuffata di cibo da smaltire… e stamattina non vado nemmeno se mi frustano… bello iniziare la settimana così, speriamo di riprenderci in frettissima...

2 commenti:

Erica ha detto...

Porta i miei auguri a Max!
Che bella l' 'armonia del gazebo' che avete raggiunto nel vostro condominio... vi invidio molto :-D

Riccio ha detto...

Probabilmente è il cibo cinese che è da smaltire... pesantuccio e non molto salutale con tutto il glutammato che ci mettono... :-S