martedì, giugno 29, 2010

Sono tornata...

Come al solito ho disatteso i miei lettori!!! :-P
Mi ero ripromessa di tenervi aggiornati sulle nostre giornate livignasche ma poi, alla sera, dopo aver gironzolato tutto il giorno, riuscivo a malapena a collegarmi alla Farm per adempiere alle cose necessarie per la sua manutenzione (=leggi dare da mangiare ai cagnoni…) e poi crollavo come una pera cotta. Comunque, senza farvela troppo lunga, è stata una bellissima settimana, se domenica 20 abbiamo iniziato vedendo la neve, domenica 27 al pomeriggio quando siamo partiti verso le le 16:00 c'erano 25° che, per Livigno, è un caldo terrificante!!! Giornate bellissime di sole che abbiamo tentato di sfruttare al massimo e, nel nostro piccolo, senza fare niente di particolarmente impegnativo, ci siamo pure riusciti.
Dopo il lunedì frescotto e nuvoloso che abbiamo impiegato come già ho descritto nel post precedente, il martedì lo abbiamo trascorso a gironzolare per Livigno, con uno dei 'must' che facciamo tutti gli anni, in bici o a piedi… la passeggiata piana e facilissima che porta al 'ponte delle capre' in Val Alpisella, dove si trova un rifugio e dove abbiamo pranzato sotto un pallido sole che già prometteva la venuta delle belle giornate sucessive. Doveva essere una giornata di completo relax, ma alla fine della giornata, avevamo fatto così tanti passettini in giro per Livigno che ci sentivamo più stanchi del giorno precedente.
Mercoledì: siamo partiti alla volta del Lago Nero. Questa passeggiata si prende in prossimità della dogana che si trova sul Passo del Foscagno. Rampa rampa… vai su vai su… ed insomma alla fine siamo arrivati a pochi metri dal lago ma non siamo riusciti a raggiungerlo… ce l'ha impedito la troppa neve!!! Abbiamo anche provato a scalare l'ultimo tratto in mezzo alla neve, ma si andava giù mezza gamba e senza ciaspole diventava un po' pericoloso per le caviglie. Peccato, ci toccherà rifarlo in una stagione più favorevole, anche se è una bella sfortuna, con tutta la fatica che ho fatto per arrivare in cima…
Giovedì: la sottoscritta ha avuto una delle sue brillanti idee… che poi tutto sommato è stato pure molto bello, anche se un po' ridicolo. Noleggiate le mountain bike… via su per la Val Federia! Ok, lo dico chiaramente, una persona normale, con un minimo di allenamento e con una capacità respiratoria normale, sarebbe arrivata in fondo alla vallata senza nemmeno sudare… io… non sono arrivata in fondo alla valle dove si trova l'alpeggio in bici, ma ci ho portato la bici!!!! Sì, avete capito bene, praticamente l'ho fatta quasi tutta a piedi spingendo la bici!!! Doppia fatica, ihihihih… Poi però la discesa è stata esaltante, anche se sono 'mezza' caduta, non so né come, né perché su un ghiaione. Ma la cosa più bella è stato fare il picnic in compagnia della marmottine. Ci siamo fermati nel ritorno presso una casetta appositamente allestita per quelli che percorrono la vallata. Fuori dalla casetta si trova anche un barbecue ed un tavolo per il pcnic… mentra eravamo seduti a sbocconcellare i nostri panini, le marmottine facevano capolino per vedere se ce n'eravamo andati, perché durante l'inverno avevano costruito le loro tane proprio in prosimmità della casetta. Devo dire che nella mia vita montanara ho visto un sacco di marmotte, ma così vicine mai… Max ha pure provato ad instaurare un certo tipo di rapporto lanciandogli i noccioli delle albicocche: il risultato è stato che non se lo sono filati pari. Prima di tutto perché le marmotte sono animali selvatici e quindi non credo che capiscano il gesto di qualcuno che lancia loro qualcosa da mangiare… e poi credo proprio che i noccioli delle albicocche non fossero di loro gradimento.
Venerdì: sono stata imbrogliata… Max mi ha proposto di andare a fare una passeggiata davvero molto semplice in una vallata svizzera che si trova dopo il passo del Bernina e che conduce dolcemente al ghiacciao del Moterasch. Effettivamente siamo arrivati al parcheggio che si trova in corrispondenza dell'albergo, ma dopo circa 50 metri che camminavamo quel buon uomo di mio marito si è fermato ad un bivio che indicava un sentiero che si arrampiocava sulla parete destra della vallata. 'Ne facciamo un pezzetto???' Ok, va bene… ed abbiamo iniziato a salire. Allora, ad onor del vero, la vista del ghiacciaio dall'alto è stupenda ed abbiamo trovato un posticino per il nostro picnic veramente idilliaco, quindi non mi posso lamentare… solo, se posso permettermi, mi sento un attimo imbrogliata… :-D non mi puoi dire una cosa e poi convincermi a farne un'altra all'ultimo minuto… o no???? Poi siamo scesi ed abbiamo ripreso il sentiero tranquillo fino al ghiacciaio. Lungo il percorso ci sono i cartelli che indicano il progressivo ritirarsi del ghiacciaio nel corso degli anni, ed è una cosa impressionante. Rispetto all'ultima volta che c'eravamo stati, che secondo me è più di una decina di anni fa, si è ritirato un sacco e la lingua che arriva in fondo è molto brutta e sporca, nonostante in questi ultimi anni della neve ne sia venuta davvero tanta… Comunque sia, quando abbiamo ripreso la via del ritorno, seguendo il sentiero per 'vecchi e bambini', mi sembrava di non arrivare più… non me lo ricordavo così lungo.
Sabato: Spettacoloso!!! Dopo varie peripezie ci ha raggiunto l'Eli per una giornata intera all'insegna delle passeggiate semplici. La mattina e primo pomeriggio sono stati dedicati ad una passeggiata che si prende presso l'ospizio Bernina e che si dirige verso l'Alp Grun. Il sentiero scende un pochetto ed arriva presso una stazioncina ferroviaria del trenino Rosso del Bernina, che è l'unico modo per raggiungere questo posticino. Si gode di una bella vista e per tutta la semplicissima passeggiata si è accompagnati dal passaggio dei trenini che amo fotografare come poche cose al mondo… Nel pomeriggio siamo rientrati a casa per un breve pit-stop dopo ci che ci siamo diretti in Val Viola, vallata che si sviluppa di fronte all'hotel Arnoga, che si trova pochi tornati più sotto del Passo del Foscagno. Dopo aver portato il C-Max in un parcheggio dentro alla Val Viola per una strada strettina… abbiamo camminato per un'oretta per arrivare appunto al rifugio della Val Viola, dove abbiamo cenato insieme ai genitori dell'Eli che ci avevano preceduto e che ci hanno poi riaccompagnato nel rientro quando abbiamo ripersorso il sentiero con il buio che si faceva sempre più fitto. E' stata una bella esperienza, già quando l'Eli me l'aveva proposta io ero andata in visibilio all'idea di camminare al buio, che poi non è buio pesto, perché in questi giorni le giornate sono lunghissime… Dire che mi è piaciuto insomma, è veramente riduttivo!!! Si intravedevano anche le prime lucciole a fianco del sentiero, chissà che meraviglia deve essere farlo alla fine di luglio, quando le temperature miti hanno completamente risvegliato anche la natura dell'alta montagna!!! Grazie Eli!!!
Domenica: ebbene sì, abbiamo allungato le ferie di un giorno… c'è stata la possibilità di restare nell'appartamento e quindi ne abbiamo approfittato ed abbiamo stordito l'Eli in giro per negozi, nelle nostre ultime commissioni prima della partenza (non ditelo a nessuno che la maggior parte delle compere le avevamo già fatte nei giorni precedenti…). Insomma, la speranza è di non aver perso un'amica, ihihihihih… trascinandola in giro per i mille negozi da San Rocco fino alla chiesa. Speriamo che il pranzetto al Tagliede posso averla in parte ripagata della 'barbosità' di seguire due posseduti dal demonio che si fermano in tutti i loro negozietti preferiri… Il vinaio, la macelleria per portare a casa la mucchina… insomma, non siamo tanto normali, e questa non è unicamente colpa mia, ve lo posso giurare!!!

Come dicevo, siamo partiti verso le 16:00, con il solito magone che mi porto sempre dietro quando devo lasciare Livigno ed abbiamo aperto la porta della nostra casina circa alle 22:30, dopo esserci fermati brevemente dai miei che avevano voglia di vedere quella spaccaballe della figlia!!! Ieri pomerigiio quando sono rientrata in ufficio dopo aver passato la solita mattinata in ospedale col papà, i miei colleghi sono rimasti un po' male perchàè si aspettavano di vedermi bella pimpante e sorridente ed invece mi hanno visto con un faccino un po' allucinato… Vorrei vedervi voi, catapultati in pochissime ore d un paradiso fresco e soleggiato ad una 'palude' unida e calda senza avere nemmeno il tempo di acclimatarsi un attimo!!! Non è colpa mia se sono rimasta lassù tra i miei monti fino all'ultimo minuto… ihihihih…

P.S. dimenticavo... prossimamente cercherò di inserire qualche foto nei nostri album, quando riuscirò a fare questa cosa vi avvertirò!!!

Nessun commento: