domenica, giugno 20, 2010

Inizio vacanze

Ebbene sì, sono ufficialmente e totalmente in vacanza ed i miei 4 lettori si staranno chiedendo se giugno dalle mie parti è stato trasformato in agosto. Uhmmm... pensandoci bene, forse sì, o meglio non ho mai fatto così tante ferie in giugno come quest'anno. Non che ci sia niente di straordinario, soprattutto come numero di giorni lavorativi, in fondo se li contiamo tutti sono solo 7, ma comunque non sono pochi, anzi... Questa volta ho iniziato venerdì scorso, il 18 giugno. Nella mattinata abbiamo fatto qualche commissione che già da troppo tempo rimandavamo e poi nel pomeriggio ci siamo messi in viaggio direzione Milano. Abbiamo partecipato 'all'evento dell'anno', così lo definisco io s'intende e non ho la pretesa che condividiate questa mia cosa, anche se... ora che l'ho visto, per me è sicuramente l'evento dell'anno. Sto parlando del musical 'I promessi sposi' di Michele Guardì, che ha debuttato a San Siro con uno spettacolo che non si sa ancora bene quando e dove replicherà. L'opinione di tutti è che una cosa così maestosa, una scenografia così imponente e sofisticata è davvero un peccato utilizzarla per un solo spettacolo. Dal mio punto di vista, voi lo sapete che adoro i musical e ne ho visti diversi, questo è in assoluto il più bello, ha persino battuto il mio amato 'Notre Dame de Paris'. Non solo per la scenografia spettacolare e nemmeno per i costumi curati nei minimi particolari e nemmeno per la bravitù indiscussa di tutti gli attori, sia di quelli conosciuti come Lola Ponce e Gio di Tonno, che di quelli che ho visto per la prima volta sul palco... ma è tutto l'insieme che lo ha reso straordinario, da brividi, una vera e propria emozione. Faccio davvero molta fatica a dirvi quale è stata la scena che mi ha emozionato maggiormente: sicuramente la barca che attraversa tutto il palcolo lungo una quarantina di metri, con Renzo, Lucia ed Agnese che si allontanano, mi ha fatto sossultare il cuore... ma quando, al termine del musical, la pioggia fa la sua 'reale' comparsa a lavare via la peste, sono rimasta a bocca aperta, mentre l'intero corpo di ballo veniva letteralmente inondato in due gruppi separati... Vi giuro che all'inizio pensavo fosse un effetto ottico, che non si trattasse di acqua a catinelle ed invece no, alla fine mi sono dovuta arrendere all'evidenza che fosse tutto vero, che la peste veniva letteralmente lavata via...
In platea c'erano un sacco di vip, molti che lavorano in pianta stabile a RAI 1, da Magalli, alla Volpe, mentre alle nostre spalle, un po' più in alto c'era il Pippo Nazionale, Pippo Baudo!!!
Una serata davvero indimenticabile, condivisa con i nostri amici di Milano che per l'ennesima volta ci hanno ospitato e fatto sentire come un re ed una regina...
Poi sabato mattina siamo ripartiti alla volta di Livigno. Lo so che non vi avevo ancora scritto dove mi trovavo... l'ho fatto appositamente per farmi odiare un pochino... Ma dove altro potevo essere??? Ok tradire i miei monti ogni tanto, ma non bisogna esagerare. Poi, come avrei potuto, le previsioni erano troppo allettanti. Devo dirvi che ho amato immensamente stamattina alzarmi e vedere che fuori dalla finestra stava nevicando??? Non è la prima volta che mi capita vedere nevicare a Livigno ed essendo ancora giugno non è nemmeno così sorprendente come potrebbe sembrare e comunque è sempre bellissimo... Anche perchè è proprio un evento momentaneo, sai che tra pochi giorni non ci sarà più nessuna traccia di quanto accaduto, ma tu c'eri, eri lì che passeggiavi col tuo ombrello con tanto di giacca a vento e con quel sorrisino ebete che la dice lunga sul fatto che sono proprio un caso disperato. Se tutti quelli che ho incontrato si lamentavano dell'imprevisto, che fossero turisti o livignaschi, io mi sono sorpresa più di una volta a chiedermi cosa ci fosse di così brutto in quel panorama parzialmente inbiancato così suggestivo, in quel profumo di legna bruciata che sentivo ogni tanto dovuto a camini accesi... insomma mi avete persa di nuovo!!! Pensandoci a freddo mi rendo conto che per i livignaschi avere sempre così freddo è una rottura, forse lo diventerebbe anche per me se vivessi qui... anzi, no, non lo diventerebbe, ne sono sicura!!! :-D
Vabbè ci aggiorniamo più avanti, se riesco scriverò ancora... anche perchè i mondiali continuano, le partite ho scoperto che si possono anche guardare sui canali crucchi, anche se non si capisce una parola del commento, sembra che non sia così importante. :-S

1 commento:

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.