mercoledì, giugno 30, 2010

Ciao LILO!!!

LILO è un micio… anzi era un micio!!! Lo so che l'ultima cosa di cui volete vedermi scrivere è di qualcuno che è scomparso, ma ho un magone addosso oggi pomeriggio che devo condividere con qualcuno. Faccio una piccola premessa, piccola perché ho poco tempo. Io non ho mai posseduto un cane o un gatto, i miei mi hanno sempre detto che non si potevano tenere animali domestici perché il cancello di casa era sempre aperto e potevano andare in strada… ma col senno di poi ho capito che semplicemente non avrebbero avuto il tempo e la voglia di occuparsene o di costringere i figli a farlo. Nonostante questo a me piacciono abbastanza gli animali domestici, anche se mi fanno un po' paura i cani… ma questa è un'altra storia.

La sorella di mio padre, nonché mia zia, abita di fianco ai miei e possiede da sempre una cagnetta spelacchiata bruttissima ed incattivita dalle angherie a cui è sottoposta che si chiama Cinzia ed un bellissimo micio tigrato, molto indipendente e meravigliosamente simpatico che si chiama LILO. Non ho mai conosciuto un gatto così socievole, se lo chiami per nome, anche se non ti ha mai visto ti saluta con un bel 'miao' e se lo chiami ti viene vicino per prendere una coccola, come se gli fosse comunque dovuta. Se sei in cortile seduta sulla macchina con la portiera aperta, lui piano piano si avvicina, appoggia i piedini sull'entrata della macchina e guarda curioso cosa c'è dentro… una volta me lo sono trovato tutto disteso sul porta-oggetti dietro… poi quando mi ha visto, mi ha fatto il solito 'miao' ed è lentamente uscito…

Era il beniamino del quartiere, tutti lo conoscevano… il pizzaiolo in fondo alla nostra via, che all'inizio lo guardava con sospetto, lo aspetta mattina e sera per colazione e pranzo… i bimbi lo chiamano e ci giocano per ore… e quando passa una carrozzina e lui è in zona è la fine. Appoggia i piedini sulla ruota e si arrampica fino a riuscire a vedere il pargoletto…

Poi, dato che la strada è molto tranquilla, magari te lo trovi tutto sdraiato in mezzo alla strada, quando ti vede arrivare alza la testolina un po' tra l'annoiato ed il curioso e se ti riconosce manco si sposta… quindi si vedono persone che si fermano, scendono dalla macchina, gli fanno due coccole e poi con una pacchetta sul culo lo invitano a spostarsi dalla carreggiata.

Questo e molto altro era LILO, che è stato investito da uno sconosciuto, che ha pure lottato per diverse ore ma che non ce l'ha fatta… mi dispiace così tanto che non so bene nemmeno cosa dire, è come aver perso un vecchio vicino di casa, una persona che quando ti incontra ti saluta e magari ti chiede pure come stai, anche se ci si vede di rado. Faceva parte di quella via, era una specie di mascotte… faceva arrabbiare la mia mamma perché adorava andarsi a sdraiare tra le sue viole… ma non conosco nessuno, tranne forse quell'idiota di mia zia, che non gli volesse un mondo di bene!!!

1 commento:

Erica ha detto...

Ecco per oggi mi ci mancava anche la triste storia della fine di Lilo...
Per una strana coincidenza prima di vedere il tuo post ho guardato le foto e letto le micro storie di malattie e investimenti dei tanti gatti adottabili del canile di Ferrara e ho ancora il magone :-(
Mi spiace anche per Lilo ora... :'-(
ciao
Erica