mercoledì, febbraio 24, 2010

Quattro giorni di passione...

... e speriamo che per il momento siano terminati!!! Cosa che non è detta, non c'è nulla di certo su questo versante, anche perchè il problema non è stato propriamente risolto, diciamo che abbiamo allontanato i nuvoloni scuri. Di cosa sto parlando??? Sto parlando di una piccola crisi lavorativa, che mi ha molto preoccupato negli ultimi giorni, perchè le cose se si capiscono, in un modo o nell'altro si risolvono, ma quando non si riesce a trovare il bandolo della matassa diventa veramente dura... State tranquilli, non ho per niente intenzione di annoiarvi con i particolari di questa piccola crisi, dico solo che poi, dopo tanto tribolamento, come al solito le persone che usufruiscono del nostro lavoro non si rendono conto dei sacrifici e dell'impegno profusi e se ne vengono fuori con commenti davvero fuoriluogo ed anche un pizzico fastidiosi. Eppure non è colpa loro, bisogna cercare di essere sinceri e di mettersi nei loro panni, anche se a volte penso che a forza di calzare sempre le vesti altrui, non so nemmeno più che taglia porto... Diciamocelo... ok mettersi nei panni degli altri, ma i nostri li vuole qualcuno??? :-D I miei credo di no, anche se sono belli larghi e confortevoli quindi non vedo dove sia il problema... A parte le cavolate, consegnamo speranzosi il programma al mio tormento personale (cliente che ogni tanto mi si incolla addosso come la maglietta della salute e devo coccolarlo all'inverosimile...) e lui cosa risponde??? Dopo 4 giorni di prove, studio, discorsi e ragionamenti infiniti??? 'Funziona, lentamente ma funziona!' Ehhhhhh???? Cosa hai detto???? Anzi no... Cosa hai scritto??? Ma se prima non funzionava punto e basta, adesso che va mi dici che è lento??? allora tienilo come prima, è sicuramente più veloce... terminava prima, andava in errore!!! Poi ci sta, ci sta tutto, lui è il cliente, il cliente ha sempre ragione, bla bla bla... siamo noi che non capiamo niente... bla bla bla... ma se permetti, dai su, mettici un po' del tuo... sono 4 giorni (e 4 notti) che non faccio che pensare a che pesci pigliare per risolvere un problema che su più di 1000 clienti solo TU hai riscontrato!!!

Vabbè, pace, per il momento è finita e prima di scrivere la parola 'finita' sono andata a controllare per l'ennesima volta l'email... perchè scrivere certe cose è pericoloso, porta molta molta sfortuna.

Così, tra che non è proprio un periodo in cui mi sento molto ispirata e tutti voi ne sapete il motivo... tra che il tempo mi sfugge dalle dita come se fosse sabbia, il risultato è che scrivo pochissimo e non lo sto nemmeno più a scrivere quanto mi dispiace, tanto lo sapete...
Poi mi ci mancava lo spavento che ho preso oggi a pranzo... arrivo dai miei e trovo la casa tutta chiusa, le finestre e il cancello chiuso e mi viene il batticuore immediato. Spengo la macchina e raccatto la borsa che avevo sul sedile di dietro per telefonare sul cell del papà e nel frattempo ho pensato alle cose peggiori del mondo: se non mi hanno avvertito che erano in ritardo deve significare che è successo qualcosa di veramente grave, hanno avuto un incidente in macchina e sono entrambi in ospedale... insomma, meno male che non mi hanno misurato la pressione in quei pochi secondi. Poi la mamma risponde e mi dice che stanno arrivando, che erano da una cugina di mio padre e si sono imbrogliati guardando l'ora, credevano fossero le 11:30 ed invece era già la mezza!!! Tutto bene, il mio cuoricino ha ricominciato a battere come si confà, ma poi penso sempre che mica necessariamente deve sempre succedere qualcosa di brutto... uffa e strauffa, perchè vedo sempre il bicchiere totalmente vuoto???

Nessun commento: