mercoledì, dicembre 09, 2009

Che dire...

Ho tantissime cose da raccontare ai miei 4 lettori, e nonostante questo sono un po' restia a prendere in mano questa penna virtuale… I giorni passano molto veloci, tante cose riempiono le mie giornate, ed avrei voglia davvero di scrivere una marea delle mie cavolate quotidiane, raccontarvi tutto quello che io ed il mio tatone stiamo combinando in questo periodo, un po' per distrarvi ed un po', magari, per farvi sorridere… ma… c'è un ma… non è detto che io non lo faccia prima del termine di questo post, ma vorrei prima di tutto spiegare perché in questo periodo passo molto più tempo a perdermi in giro per la Farm piuttosto che scribacchiare sul mio diario. Il motivo è molto semplice e molto personale… diverse persone a cui tengo particolarmente non stanno passando un bel periodo: ogn'una di esse ha diverse motivazioni, tutte super valide, per cui soffrono ed io, pur cercando di fare finta di niente, ci sto malissimo. Vorrei riuscire a fare qualcosa per loro, ma non riesco nemmeno a trovare le parole giuste, anzi, non sono nemmeno sicura che esistano queste benedette parole giuste. L'unica cosa che riesco a fare è pensare a queste persone, rimuginare sui loro problemi e rinchiuderli nel mio cuore, sperando che questo mio abbraccio così intimo possa in qualche modo dar loro un sollievo!!! Io di mio in questo periodo non posso proprio lamentarmi, vivo questo periodo di semi-salute del papà come un dono che mi è stato concesso, senza farmi illusioni, ma senza sottovalutarlo. Volere o almeno desiderare che tutti possano essere sereni è l'unica cosa che riesco a pensare, l'unica cosa che vorrei scrivere a Babbo Natale. I momenti difficili che si passano nella vita, sono molto brutti se li si passano da soli, sono brutti ugualmente quando li si condivide con gli altri, ma forse, l'unica cosa che ci fa resistere è percepire di non essere soli, ricordarsi, in un angolino piccolo piccolo del proprio cuore, che voltandosi indietro troveremo sempre qualcuno con le braccia aperte pronto ad accoglierci. Vorrei che sapessero questo le persone a cui mi riferisco, che anche se non le vedo spesso, anche se non sono loro vicina fisicamente, io sono sempre con loro e se riesco, se posso, se vogliono, io sono a disposizione!

Vabbè, qualcuno chissà capirà cosa ho voluto dire con questa marea di parole inutili, era tanto che lo volevo scrivere, era tanto che ci pensavo, spero di non aver fatto del male a nessuno con queste parole, e cercherò di non parlarne più, cercherò di essere la scribacchina di sempre, quella che nonostante tutto, non si è fatta coinvolgere dall'atmosfera del Natale, noooooooo… di più, molto di più di quanto vi potete immaginare. Ed ecco che vi racconto qualcosa, che vi posso tartassare con le mie cavolate… Ho addobbato tutto il mondo che mi circonda, l'unico posto in cui mi sono 'contenuta' è il lavoro, in cui mi sono limitata come al solito al mio bellissimo e minuscolo alberello. Comunque ho anche sgridato le ragazze del centralino che di solito si occupano dell'albero all'entrata, perché ancora non si nota nessun movimento e non è possibile, è già il 9 di Dicembre, cosa aspettiamo, l'Epifania??? A parte gli scherzi, la dura realtà è che casa mia è stata completamente e totalmente invasa dalle decorazioni Natalizie, mancavano giusto giusto quelle tre o quattro cosine che ho acquistato al 'misero' Country Life di quest'anno. Apro una parentesi… 'E' stata davvero lofia quest'anno la fiera, mi ha deluso molto!!!' … chiusa parentesi. Sul balcone c'è la mia ghirlanda con lucine intorno ed un rinforzo di una fila di luci che originariamente sono state acqistate per il condominio ma che poi sono arrivate sul mio balcone!. Tre babbini con luci interne scalano il mio balcone, ed un babbone grande e grosso è appeso alla canna del gas, che detta così fa veramente ridere, ma il laccetto è davvero legato alla canna del gas, non è colpa mia… Sulla ringhiera condominiale, la sottoscritta con il caposcala (= Max) ha installato 10 file di lucine, divise in due file parallele… A casa dei miei ho rotto l'anima al papà fino a quando non l'ho convinto ad utilizzare l'aiuto che il mio bellissimo nipote aveva offerto per l'addobbo di un alberello davanti a casa… mentre in sala fa bella mostra di sé, il solito alberello super addobbatto fatto dalla mamma ed un presepe degno di rispetto fatto dalla sottoscritta domenica pomeriggio…

Dunque… ricapitoliamo il weekend lungo appena andato, altrimenti non ci si capisce nulla… lo scrivo anche perché quando sarò 'completamente' vecchia potrò rileggere quanto ero fuori di testa fin da giovane! Sono arrivata al venerdì sera che avevo già fatto albero e presepe a casa e questa serata è stata dedicata al Country Life come ho già accennato… Sabato mattina, pulizie e poi addobbi esterni, nostri e condominiali, ed alla sera siamo andati a vedere il nostro primo balletto a teatro: 'Lo Schiaccianoci'. A me è piaciuto, mi sono fatta avvolgere dall'atmosfera, mentre Max l'ha trovato un po' pesantino… è proprio solo uno spettacolo da guardare, musica e ballo, bella forza, si chiama balletto, mica musical!!! Domenica a pranzo dai suoceri e nel pomeriggio, dopo la partita, presepe dalla mamma. Lunedì mattina, ritocco alle luci condominiali e poi nel pomeriggio siamo andati a fare un giretto a Bologna. Sebbene la stagione non fosse delle migliori, c'era tanta gente in giro e l'atmosfera natalizia era palpabile… tutti appiccicati alle vetrine come la sottoscritta e pochissimi dentro ai negozi a comprare… ovvio, guardare costa poco, ed è divertente! La nostra gitarella in centro a Bologna era solo il preludio ad uno degli eventi più importanti dell'anno, almeno per me… Lunedì sera è successa una di quelle cose che fino a quando non l'ho vissuta non ci credevo… ho visto un concerto di EROS!!!! Non dite nulla, non voglio sapere niente del tipo… 'ma come sei messa… ti piace Eros… sei una cinna… etc…' Sì, sono una cinna, che è cresciuta con le canzoni di Eros e che da sempre ha sognato di andare ad un suo concerto e che se lo è goduto in una maniera quasi scandalosa. Mi è piaciuto talmente tanto, ma talmente tanto che quando è finito sfoderavo un sorrisino ebete da cinnazza che non ve lo potete immaginare. Lui bravissimo, la band fantastica, su 'Musica è' mi sono commossa!!!!

Martedì invece mi ero ripromessa di fare 'festa' totale e dopo aver stirato l'inevitabile cestone di roba… mi sono spapparazzata sul divano a terminare il progetto numero 3… il mio collo modernizzato che adesso giace nelle mani della mamma per le rifiniture e che attende i bottoncioni che stasera dovrei andare ad acquistare. Il Progetto numero 4, iniziato alle 23:00 passate, è tutto nella mia testa, ce la farà prima di Natale??? Sperom… trattasi di un altro collo/sciallino, che ho visto al centro commerciale addosso ad una persona e che sopra un cappotto era davvero carino… se lo finisco per Natale, potrebbe essere un regalino per mia cognata.

Ecco fatto, weekend lungo passato in un lampo, quasi quasi ci ho messo più tempo a scriverlo che a viverlo… oggi è mercoledì, stasera qualche commissione, domani sera palestra, venerdì sera gnocco dalla mamma per il compleanno di quel vecchione di mio fratello ed ecco che è di nuovo sabato… dovrebbero essercene di più di settimane così!!!

Nessun commento: