lunedì, dicembre 28, 2009

Natale... passato!!!

Eccomi di nuovo qui, al lavoro, con pancia piena e le festività maggiori alle spalle. Per fortuna i giorni che stanno tra Natale e l'ultimo dell'anno danno quella sensazione che nonb tutto sia già finito, anche se per me è un po' come se lo fosse. Non avendo progetti particolari per la fine dell'anno, ed essendo già tornata al lavoro, non sento molto questa aria di festosità. Da sempre preferisco essere via per l'ultimo, non mi importa dove, ma via, per fare qualcosa di diverso, ma spesso e volentieri siamo a casa, è dispendioso e caotico muoversi in questo periodo dell'anno, alla fine spesso decidiamo di aspettare tempi migliori. Ma veniamo a noi… sono reduce da una settimana intera di ferie, anche se mi sembra di aver lasciato questa sedia giusto ieri… ed è stata una settimana azzeccatissima. La neve ed il ghiccio che hanno caratterizzato l'inizio delle settimana scorsa, ci hanno fatto pensare più volte di aver avuto una bella fortuna nella scelta del periodo per le nostre ferie… e quindi di quel primo periodo non ho molta da raccontare, perché abbiamo passato 4 giorni letteralmente chiusi in casa!!! Martedì era prevista una gita a Firenze, ma vi abbiamo rinunciato, optando per un'altra giornatina tra casa e passeggiate a piedi nella ridente cittadina in cui abitiamo. Non mi ricordo quando è stata l'ultima volta che abbiamo vissuto così tanto la nostra casa… che solitamente viviamo come un punto di appoggio e poco altro. Poi mercoledì ci siamo mossi con diverse comissioni in giro, il 24 sono stata dalla parrucchiera come le 'vere vip' e poi abbiamo dato inizio alle danze mangerecce… solo a pensarci mi viene il voltastomaco!!! Non fraintendetemi, tutto buonissimo, però sono veramente giorni difficili!!! La vigilia e Natale dai miei, Santo Stefano dai suoceri e ieri sera, per non farci mancare niente, qualche tigellina tanto per stare in compagnia con il fratello di Max e la sua compagna!!! Ora mi aspetto che oggi la mamma pensi di ritornare immediatamente ad un regime alimentare controllato anche se ieri, quando l'ho sentita, mi sono dimenticata di dirglielo… diciamo che spero sia una cosa scontata!!! Babbo Natale è stato molto generoso anche quest'anno… non mi posso certo lamentare, diciamo che solo qui al lavoro mi è scesa un pizzico di tristezza, anche se mi è durata veramente poco. Diciamo che non mi aspettavo nulla, è stato un anno difficile ed averlo superato senza cassa è una di quelle fortune che non sono toccate a tanti in azienda… ma una cosa me l'aspettavo… mi aspettavo gli auguri, quelli non costano tanto e sono sempre graditi. Dato che mercoledì c'è stata la pesca aziendale con i pacchi inviati dai fornitori, nella mia mente bacata, una timida comparsa del grande capo che in 5 secondi netti ci facesse gli auguri di Buon Natale, era auspicabile, ed invece nada de nada… un poco di tristezza, no???? Pazienza, non mi sono crucciata più di tanto, perché io sono comparsa alla pesca, ho fatto gli auguri ai colleghi e poi me ne sono tornata in ferie, non è una condizione poi così miserevole!!! :-D Dicevo che Babbo Natale è stato molto generoso… oggi sfoggio un bellissimo maglioncino color prugna con il collo alto a ciambella come piace a me e ne ho un altro bellissimo e moribidoso nell'armadio di un color marrone scuro che starà benissimo con la gonna lunga e che sfoggerò molto presto a teatro. Poi ho da sperimentare la 'vaporiera' che ci ha regalato mia cognata ed ho inserito nella mia collezione personale la nuova crema dell'Erbolario che aspettavo già da qualche mese… Poi, perché non si dica che non sono una 'cinna', sul mobile di casa fa mostra di sé una bellissima 'Toy World Animated' della Lemax che è persino piaciuta a mio padre (ed io che credevo che ci pigliasse in giro fino alla fine dei nostri giorni…). I regali che abbiamo fatto sono andati molto bene, molto meglio di quanto mi aspettassi… la macchina da caffè nuova regalata ai miei ha fatto successo, pensavo di prendere dei nomi ed invece sono riuscita ad estirpare quella vecchia senza colpo ferire… la macchina per il pane a mio fratello è piaciuta perché la cognata era da un po' che la guardava… la cornice digitale è stata azzeccata perché era da un po' che il fratello di Max e consorte la guardavano… la scirpone impbottita di qualche soldino al nipotastro è stata accettata più che volentieri, l'ha sfoggiata immediatamente, perché carino come è non ha apprezzato solo il rimpinguamento alle sue finanze personali ;-) … e i regali ai suoceri sono stati accettati un po' così nonostante io li trovi 'meravigliosi'. Vi giuro che F., la compagna del fratello di Max, ha fatto una cesta bellissima, con alcuni maglionicini che loro stessi avevano visto alla spaccio e che erano di loro gusto, in più vi si trovava un decoder e alcune cosucce alimentari, niente di straordinario, ma la cesta era bellissima, e i maglioncini davvero molto belli… boh… è da un po' che sono di un umore strano quei due, ho rinunciato a capirli, sarà la sclerosi, non so, ma a volte sono molto peggio dei miei, e dire che sono molto più giovani ed in forma… Vabbè, cari i miei ragazzuoli, mettiamoci al lavoro… in fondo ci sono solo 3 giorni davanti a noi e poi qualche altro giorno di vacanza… godiamoci queste feste che cadono così bene, l'anno prossimo mi sembra di aver visto che sono messe molto peggio!!!

venerdì, dicembre 18, 2009


Oggi è il mio ultimo giorno di lavoro prima di Natale... è stato un periodo frenetico, non ho avuto molto tempo per scrivere e me ne dispiace, ma in compenso ho davvero fatto un sacco di cose, quasi tutte abbastanza insignificanti ma che mi hanno traghettato verso questo periodo di festa senza che nemmeno me ne accorgessi...
Ho pensato come augurare a tutti voi un felice Natale e, un po' in anticipo, un 2010 veramente speciale, e dato questo ultimo periodo non vedo modo migliore se non postare una foto della mia Farm addobbata a Natale!!! Ho riversato su di essa una parte della mia natura Natalizia, l'ho riempita (e continuo a farlo...) di stelle natalizie e di abeti addobbati... proprio come piace a me, fitta da impallidire e tanto tanto ... calda!!! E' così che vorrei fosse il Natale di tutti, un momento per stare insieme alle persone che si ama, per dirsi che ci si vuole bene, parole che troppo spesso non si proferiscono perchè si reputano inutili e scontate. No, non lo sono, amare è una delle poche cose che ci rende davvero ricchi, più si ama e più si ha la possibilità di soffrire, ma anche di gioire, non bisognerebbe mai dimenticarselo...

Ecco... miei carissimi 4 lettori, se siete ancora collegati a questo blog, se ancora pensate che valga la pena di scuriosare nei miei pensieri, vi do appuntamento a presto, non ho nessuna intenzione di abbandonare questo luogo così accogliente, e rinunciare a voi che mi leggete, a volte sorridete e forse a volte vi chiedete come riesca a scrivere certe stupidate... sono io quella, con mille pensieri che frullano e che a volte riempiono queste pagine di diario... come dice un nostro caro amico 'NON DIMENTICATEMI!!!', perchè io non mi dimentico mai di voi!

martedì, dicembre 15, 2009

E' già il 15...

AIUTO!!! Ma perché il mese di dicembre deve sempre passare così in fretta??? Non lo si può congelare per quei due o tre mesetti??? Quelli che non amano questo periodo dell'anno mi stanno sicuramente odiando, ma il tempo scorre veramente troppo velocemente e più si avvicina il Natale e più si ha l'impressione di non riuscire a fare tutto quello che ci si è prefissati. Quest'anno questa pressione la sento maggiormente, ed è tutta e solo colpa mia… mi sono svegliata troppo tardi, ho messo in cantiere troppe cose e non a tempo debito ed il risultato è che adesso, ogni sera, quando mi corico, ho l'impressione che non riuscirò a fare tutto, ed ormai non si tratta solo di una impressione, mi sa che sarà proprio così. Con i regali non siamo messi malissimo, se non fosse che abbiamo fatto acquisti in internet ed ora sono già un poco preoccupata per il fatto che potrebbero non arrivare in tempo… ma il progetto che sto realizzando ora è ancora in alto mare e i giorni passano veloci… Ieri sera mi sono catapultata a casa, ho stirato come una pazza, a testa bassa per fare il più presto possibile e per le 21:00 avevo già finito (con cena inclusa…). E poi, mi sono buttata sul divano e mentre ascoltavo la tv mi sono concentrata nel lavoro a maglia senza proferir parola… Il progetto che sto realizzando in sé non è molto difficile, ma non ammette tante distrazioni perché bisogna cambiare lavorazione a tempo debito e quindi bisogna rimanere concentrati… e poi ho l'impressione che si faccia poca 'manovra', come dice la mia mamma, che vuol dire che si lavora molto senza che si veda molto il risultato… anche se in realtà, ieri sera, quando mi sono alzata dal divano, ho misurato il lavoro e sono a quota 60 cm… devo arrivare a circa un metro, e quindi, direte voi, non sono messa così male… ma che ci volete fare, è insito nel mio carattere non essere tranquilla. Stasera, invece di andare in palestra, sarei veramente tentata dal precipitarmi a casa a lavorare, ma devo fare a modo, devo riuscire ad incastrare il tutto, senza perdere di vista le cose importanti per la mia salute che includono la palestra…

Devo iniziare a scrivermi le cose che devo fare, anche quelle insignificanti ma che vanno pur fatte, in modo da incastrarle e fare in modo che non diventi troppo tardi per farle… dai proviamo a fare questa benedetta lista:
- Scrivere i biglietti di auguri (se me li portassi al lavoro potrei almeno scrivere gli indirizzi… ma prima di tutto devo capire se ne ho comprati a sufficienza…)
- Fare pacchettini per i pensierini che ho comprato alle colleghe (volete sapere cosa ho scovato quest'anno??? Ho trovato al Country Life dei barattolini in lamiera, delle dimensioni di una vecchia lattina di coca-cola, con dentro dei bulbi di piantine… ho preso perfino la stella alpina.). Devo comprare dei sacchettini per mettere la lattina…
- Chiedere alla mamma la cesta che sicuramente ha conservato per riempirla con piccoli doni da portare da loro il giorno di Natale.
- Portare dalla mamma il vino da mettere nelle ceste che solitamente loro fanno a me ed a mio fratello.
- Fare i pacchetti per la mamma…
- Ho un pensierino in testa per il tato, che non dico qui per ovvi motivi… :-D
- Sabato voglio fare i biscottini e lì sì che ci va una marea di tempo (controllare se ho tutti gli ingredienti… mi piacerebbe decorarne alcuni con la granella di zucchero e altri con le cocce di cacao… ed entrambi non ci sono nella mia dispensa, ne sono sicura!)

Ok, mo' adesso questa lista me la stampo e proviamo a tenerla aggiornata, così magari mi passa un po' l'ansia…

Al di là di tutto questo, devo dire che l'atmosfera Natalizia è arrivata quasi al culmine, anche domenica mattina, metre facevamo un giretto per il mercato a Carpi, si respirava davvero un'aria di festa e mi sono sorpresa a pensare a quanto sono belli i centri storici vestiti a festa, tutti addobbati e luminosi, ci si sente un pochetto meno soli, come avvolti, quasi coccolati!!! Credo che sia anche per questo motivo che adoro il Natale, mi piace fermarmi un attimo a percepire il calore, entrare nelle chiese silenziose che magari ti accolgono con un sottofondo di musica natalizia… insomma, quella cosa che ti scalda piano piano, molto lentamente il cuore… Le campagne, di solito tristi e buie sono punteggiate da lucine di svariati colori, alcune lampeggianti, altre fisse e brillanti, che anche in mezzo alla nebbia tentano di farsi strada…

mercoledì, dicembre 09, 2009

Che dire...

Ho tantissime cose da raccontare ai miei 4 lettori, e nonostante questo sono un po' restia a prendere in mano questa penna virtuale… I giorni passano molto veloci, tante cose riempiono le mie giornate, ed avrei voglia davvero di scrivere una marea delle mie cavolate quotidiane, raccontarvi tutto quello che io ed il mio tatone stiamo combinando in questo periodo, un po' per distrarvi ed un po', magari, per farvi sorridere… ma… c'è un ma… non è detto che io non lo faccia prima del termine di questo post, ma vorrei prima di tutto spiegare perché in questo periodo passo molto più tempo a perdermi in giro per la Farm piuttosto che scribacchiare sul mio diario. Il motivo è molto semplice e molto personale… diverse persone a cui tengo particolarmente non stanno passando un bel periodo: ogn'una di esse ha diverse motivazioni, tutte super valide, per cui soffrono ed io, pur cercando di fare finta di niente, ci sto malissimo. Vorrei riuscire a fare qualcosa per loro, ma non riesco nemmeno a trovare le parole giuste, anzi, non sono nemmeno sicura che esistano queste benedette parole giuste. L'unica cosa che riesco a fare è pensare a queste persone, rimuginare sui loro problemi e rinchiuderli nel mio cuore, sperando che questo mio abbraccio così intimo possa in qualche modo dar loro un sollievo!!! Io di mio in questo periodo non posso proprio lamentarmi, vivo questo periodo di semi-salute del papà come un dono che mi è stato concesso, senza farmi illusioni, ma senza sottovalutarlo. Volere o almeno desiderare che tutti possano essere sereni è l'unica cosa che riesco a pensare, l'unica cosa che vorrei scrivere a Babbo Natale. I momenti difficili che si passano nella vita, sono molto brutti se li si passano da soli, sono brutti ugualmente quando li si condivide con gli altri, ma forse, l'unica cosa che ci fa resistere è percepire di non essere soli, ricordarsi, in un angolino piccolo piccolo del proprio cuore, che voltandosi indietro troveremo sempre qualcuno con le braccia aperte pronto ad accoglierci. Vorrei che sapessero questo le persone a cui mi riferisco, che anche se non le vedo spesso, anche se non sono loro vicina fisicamente, io sono sempre con loro e se riesco, se posso, se vogliono, io sono a disposizione!

Vabbè, qualcuno chissà capirà cosa ho voluto dire con questa marea di parole inutili, era tanto che lo volevo scrivere, era tanto che ci pensavo, spero di non aver fatto del male a nessuno con queste parole, e cercherò di non parlarne più, cercherò di essere la scribacchina di sempre, quella che nonostante tutto, non si è fatta coinvolgere dall'atmosfera del Natale, noooooooo… di più, molto di più di quanto vi potete immaginare. Ed ecco che vi racconto qualcosa, che vi posso tartassare con le mie cavolate… Ho addobbato tutto il mondo che mi circonda, l'unico posto in cui mi sono 'contenuta' è il lavoro, in cui mi sono limitata come al solito al mio bellissimo e minuscolo alberello. Comunque ho anche sgridato le ragazze del centralino che di solito si occupano dell'albero all'entrata, perché ancora non si nota nessun movimento e non è possibile, è già il 9 di Dicembre, cosa aspettiamo, l'Epifania??? A parte gli scherzi, la dura realtà è che casa mia è stata completamente e totalmente invasa dalle decorazioni Natalizie, mancavano giusto giusto quelle tre o quattro cosine che ho acquistato al 'misero' Country Life di quest'anno. Apro una parentesi… 'E' stata davvero lofia quest'anno la fiera, mi ha deluso molto!!!' … chiusa parentesi. Sul balcone c'è la mia ghirlanda con lucine intorno ed un rinforzo di una fila di luci che originariamente sono state acqistate per il condominio ma che poi sono arrivate sul mio balcone!. Tre babbini con luci interne scalano il mio balcone, ed un babbone grande e grosso è appeso alla canna del gas, che detta così fa veramente ridere, ma il laccetto è davvero legato alla canna del gas, non è colpa mia… Sulla ringhiera condominiale, la sottoscritta con il caposcala (= Max) ha installato 10 file di lucine, divise in due file parallele… A casa dei miei ho rotto l'anima al papà fino a quando non l'ho convinto ad utilizzare l'aiuto che il mio bellissimo nipote aveva offerto per l'addobbo di un alberello davanti a casa… mentre in sala fa bella mostra di sé, il solito alberello super addobbatto fatto dalla mamma ed un presepe degno di rispetto fatto dalla sottoscritta domenica pomeriggio…

Dunque… ricapitoliamo il weekend lungo appena andato, altrimenti non ci si capisce nulla… lo scrivo anche perché quando sarò 'completamente' vecchia potrò rileggere quanto ero fuori di testa fin da giovane! Sono arrivata al venerdì sera che avevo già fatto albero e presepe a casa e questa serata è stata dedicata al Country Life come ho già accennato… Sabato mattina, pulizie e poi addobbi esterni, nostri e condominiali, ed alla sera siamo andati a vedere il nostro primo balletto a teatro: 'Lo Schiaccianoci'. A me è piaciuto, mi sono fatta avvolgere dall'atmosfera, mentre Max l'ha trovato un po' pesantino… è proprio solo uno spettacolo da guardare, musica e ballo, bella forza, si chiama balletto, mica musical!!! Domenica a pranzo dai suoceri e nel pomeriggio, dopo la partita, presepe dalla mamma. Lunedì mattina, ritocco alle luci condominiali e poi nel pomeriggio siamo andati a fare un giretto a Bologna. Sebbene la stagione non fosse delle migliori, c'era tanta gente in giro e l'atmosfera natalizia era palpabile… tutti appiccicati alle vetrine come la sottoscritta e pochissimi dentro ai negozi a comprare… ovvio, guardare costa poco, ed è divertente! La nostra gitarella in centro a Bologna era solo il preludio ad uno degli eventi più importanti dell'anno, almeno per me… Lunedì sera è successa una di quelle cose che fino a quando non l'ho vissuta non ci credevo… ho visto un concerto di EROS!!!! Non dite nulla, non voglio sapere niente del tipo… 'ma come sei messa… ti piace Eros… sei una cinna… etc…' Sì, sono una cinna, che è cresciuta con le canzoni di Eros e che da sempre ha sognato di andare ad un suo concerto e che se lo è goduto in una maniera quasi scandalosa. Mi è piaciuto talmente tanto, ma talmente tanto che quando è finito sfoderavo un sorrisino ebete da cinnazza che non ve lo potete immaginare. Lui bravissimo, la band fantastica, su 'Musica è' mi sono commossa!!!!

Martedì invece mi ero ripromessa di fare 'festa' totale e dopo aver stirato l'inevitabile cestone di roba… mi sono spapparazzata sul divano a terminare il progetto numero 3… il mio collo modernizzato che adesso giace nelle mani della mamma per le rifiniture e che attende i bottoncioni che stasera dovrei andare ad acquistare. Il Progetto numero 4, iniziato alle 23:00 passate, è tutto nella mia testa, ce la farà prima di Natale??? Sperom… trattasi di un altro collo/sciallino, che ho visto al centro commerciale addosso ad una persona e che sopra un cappotto era davvero carino… se lo finisco per Natale, potrebbe essere un regalino per mia cognata.

Ecco fatto, weekend lungo passato in un lampo, quasi quasi ci ho messo più tempo a scriverlo che a viverlo… oggi è mercoledì, stasera qualche commissione, domani sera palestra, venerdì sera gnocco dalla mamma per il compleanno di quel vecchione di mio fratello ed ecco che è di nuovo sabato… dovrebbero essercene di più di settimane così!!!