venerdì, ottobre 02, 2009

Tic Tac...

Oh, stamattina il tempo non passa mai!!! Guardo l'orologio e sembra non cammini, poi vedo che l'ora 'x' si sta avvicinando e non vorrei, insomma dovrei pure decidermi… voglio togliermi questo dente, oppure no??? Mah, un'improvviso malore, un sbalzo di pressione e la Gianchy perde conoscenza a meno di mezz'ora dall'appuntamento. Ops… mi toccherebbe trovare un sostituito. Ok, sognare non fa mai male, poi comunque sono pronta o almeno è da quando mi sono alzata che mi ridico che sono pronta!!! Mi sono vestita elegantina, con tanto di scarpine col tacco, i capelli mi stanno decentemente… insomma sono pronta ad affrontare la battaglia, anche se non ho approntato nessuna strategia. Nei giorni indietro ci ho pensato così spesso a come comportarmi che ora sono stanca, ho deciso che come viene viene, mi lascerò guidare dall'istinto e dal momento. Ehi, ho chiesto ai miei colleghi se qualcuno ha voglia di andare con mio padre per la modica somma di 100 Euro. Il risultato è stato che non solo non mi hanno risposto… due di loro sono andati a prendere il caffè. :-(

A parte gli scherzi, stamattina non riesco a concentrarmi, sono veramente svanita, sarà anche merito del codice che sto guardando ma proprio non riesco a forzarmi di stare lì con la testa. Oggi mi sono organizzata per ritornare il più velocemente in ufficio, non credo di riuscire a sopportare il faccino triste della mamma quando ritorneremo a casa e le daremo le brutte notizie. E' da codardi??? Sì, esattamente e poi, se io devo fare la parte di quella coraggiosa, di quella che deve spintonarlo ad andare avanti mica mi posso immagonare davanti a loro… posso farmi la mia zigatina in ufficio chiusa in bagno, ma davanti a loro devo stare dura, ferma e impassibile, e se riesco anche con un pizzico di ottimismo dipinto sul viso. Ehhhh… belle cose da dire e da pensare, poi da fare ci sta un po' di differenza ma ci proverò e poi vi saprò dire come è andata. La cosa positiva è che è venerdì, che a dispetto delle previsioni del tempo ancora splende il sole, che il weekend è alle porte e che le pastiglie di melatonina, unite al fatto che mi sono sfinita in palestra hanno fatto il loro dovere e stanotte ho dormito proprio bene ed anche un sacco di ore. Dalle 23:30 alle 7:00 non è male, quasi un record personale. Mi sa che quelle pastiglie contano davvero, io ero abbastanza scettica, ma devo ammettere che, il russare di Max a parte dovuto dal suo mammone, sembrano davvero funzionare. E di giorno non sono per nulla intontita, mi sono sempre rifiutata di prendere qualcosa perché avevo paura delle conseguenze diurne, dopo la mia brutta esperienza con un antiansiolitico di molti anni fa… ma dato che si tratta di una cosa totalmente naturale, per una volta le aspettative non sono state disattese. Vi devo dire che dormire bene è veramente un toccasana, non che i problemi spariscano, questo no, però se il corpo è riposato è anche più propenso ad affilare le lame per le battaglie attese, altrimenti diventa tutto una tortura, una fatica assurda,un trascinarsi tutto il giorno in attesa di poter riposizionare il capo sul cuscno già sapendo che tanto non si riuscirà a dormire bene.

Passato questo appuntamento ricomincerò a fare progetti per il weekend, non ci sono grandi cose in programma, vorrei riuscire a fare le pulizie stasera per non ritrovarmele domani e poi pian piano vedrò cosa programmare. Certo è che c'è una cosa che vorrei davvero fare, vorrei sgorgare lo studio, nel senso di fare un po' di ordine, soprattutto del mucchio di cartacce che giacciono sulla scrivania, per non parlare della vecchia e obsoleta teconologia che sarebbe ora di smaltire. E' un po' che ci penso, vorrei tanto una scarpiera nuova, da affiancare a quella già esistente, ma la domanda di Max, come al solito mi ha spiazzato… 'Dove la mettiamo???' Beh, nello studio vicino all'altra, ma non ho ben capito bene, in che maniera, non è che poi le mie stanze siano infinite, a forza di comprare roba non ci si entra nemmeno più...

Nessun commento: