giovedì, luglio 16, 2009

Tegola in arrivo??? Nooooo... tranquilli!!! Almeno spero...

Qualche minuto per scrivere due righe... anche questa giornata sta per terminare, un'altra giornata interminabile, di quelle che sai quando inizia ma non riesci ad immaginare quando potrà finire. Sono arrivata a sera con la testa che mi girava e nonostante questo sono riuscita a fare tutto. Ma adesso mi sento un po' triste, un po' sola, vorrei che domani passasse in un attimo e, tanto per cambiare, ho paura. Uffa, come sono stanca di aver paura, a volte mi sembra di aver vissuto così da sempre, nella costante attesa della prossima tegola ma non è vero, non è stato sempre così, anzi per tantissimi anni non ho fatto che sognare la mia vita, fare progetti ed ora mi sembrano periodi lontani, lontanissimi e non dietro l'angolo come sono in realtà... Tutto sommato non lo so neppure come sono arrivata a ridurmi così, quando mi sento così, mi sembra di essermi come arresa, arresa alla paura ed alle preoccupazioni che in questo modo si impossessano del mio presente e futuro. Faccio finta di niente, durante la giornata mi impegno mi immergo il più possibile nelle cose che devo fare ma poi alla sera mi intristisco, stanca e triste... e stasera in modo particolare ho una gran voglia di piangere. Domani pomeriggio visita di controllo cardioligica per il papà, non c'è niente di cui aver paura, il papà non sta malaccio, lo dite voi a quella stupida che sta scrivendo in questo blog vomitevole??? Il tato è fuori con i colleghi, io ero invitata ma non ne avevo voglia, ma come non capirlo... in questo periodo non sono proprio una gran compagnia, almeno una volta chiacchieravo a manetta, di tutto anche delle sciocchezze, ora sono diventata persino quasi silenziosa, perchè non trovo niente di interessante da raccontare, ci sono solo brutti pensieri nella mia testa ed io non voglio tediarlo di continuo. Vi chiederete come mai lui esce ed io me ne sto in casa ad intristirmi... niente paura è una scelta, mi crogiolo nei miei pensieri, non mi sento di poter essere di compagnia. Passerà? Ma sì, diciamo che ormai credo di aver capito, non è che passa, diciamo che per qualche settimana faccio finta di non pensarci e via così, verso la prossima tegola...

Nessun commento: