venerdì, maggio 22, 2009

Sulla graticola…

Questo è il periodo giusto… giusto per soffrire in modo atroce dei primi caldi, per entrare nelle macchine bollenti e stupirsi di quanto caldo siano in grado di incamerare e tutto perché i primi caldi sono da sempre quelli che si sentono maggiormente. Non che poi venga più fresco, anzi la situazione è fortunatamente destinata a peggiorare, guai mai se non ci fosse l'estate, ma l'afa ed il caldo sono comunque fastidiosi. Se non riesco ad avere nulla di cui preoccuparmi non sono contenta e quindi questo caldo improvviso mi impensierisce per i miei, che hanno già iniziato a restarsene in casa nelle ore più calde e li vedo un po' dei 'straccetti' con poche forze. Tutto normale, mi sento così io che ho 30 anni e qualche acciacco in meno, pensate loro… ma mi preoccupo lo stesso, diteglielo voi a quella matta della mia testa. Poi, mio padre ne ha sempre una nuova, per fortuna anche non gravi, ma comunque è stato dal dottore pure stamattina dove ha scoperto che il motivo per cui mia madre non è riuscita ieri mattina a contattarlo è che, più che essere uno studio medico, è il 'caos totale'. Il telefono squilla in continuazione, mille pazienti in attesa… insomma è un periodo nero, forse in modo particolare per gli anziani e lui, ha una clientela non giovanissima avendola ereditata da una dottoressa che mi ha visto nascere. Questa volta sono macchie strane che gli sono comparse sulle braccia e sulle gambe… di una forma e di un colore che non avevo mai visto, e che non mi sono sentita di sottovalutare, fosse altro per tutte le medicine che prende e per quello che ha passato. Per fortuna, come vi dicevo, non è niente di grave, trattasi di una cosa dovuta alle cure cortisoniche che ha fatto nei scorsi mesi e le macchie scompariranno da sole, senza dover far nulla… Meno male va, da quel punto lì posso stare un po' tranquilla, ma uffa… dai almeno in questo momento di 'intervallo' potrebbe stare decentemente no??? Vabbè non ci lamentiamo, cerchiamo di far buon viso a cattivo gioco, è venerdì, mi aspettano le faccende di casa e poi una seratina che posso riempire come voglio in quanto single perché il tatone se ne va a gozzovigliare con gli amici… Di idee per riempire la serata non ne ho una, ne ho mille… avrei anche un mezzo everest di panni da stirare, cosa che potrebbe essere buona per non doverlo per forza fare domenica… Ma potrei anche preparare la torta per domani sera, oppure mettermi sul divano a leggere semplicemente il libro… insomma… chi ne ha più ne metta. Ah, dimenticavo… parlo di torte per domani sera come se voi sapeste cosa dovrebbe succedere… Stiamo organizzando la 'grigliata condominiale'… e mentre lo scrivo mi fa strano anche a me. Io ho deciso di fare cose che se poi non vengono mangiate, mi riporto a casa senza nessuno problema, quali una pagnotta che da mangiare con la 'carnazza' secondo me è una cosa bella… e la famosissima torta mascarpone e mele che è diventato il mio piatto forte, ormai esportato in tutto il mondo!!! Lunedì vi racconterò come sarà andata questa nuova avventura e nel frattempo vi auguro buon weekend...

Nessun commento: