venerdì, maggio 15, 2009

Il venerdì...

Per quelli che di solito al sabato non lavorano è il giorno dell'ultimo grande sforzo, le ore che traghettano al tanto agognato weekend, nelle quali si fanno mille progetti, molti dei quali coinvolgono cose che durante la settimana sono state accantonate per forza maggiore… Questa settimana mi è sembrata 'interminabile', non c'è stata una giornata tranquilla, tra il mal di testa che mi ha devastato e le altre mille cosette che sono spuntate fuori giornalmente… Ieri sera mi sa che abbiamo toccato vette inimmaginabili, mi sembrava di essere in un cartone animato…

Questa settimana abbiamo saltato la palestra… un po' per il mal di testa ed un po' perché dovrei anche riuscire a respirare (cosa che mi è alquanto difficile a causa dell'allergia…). Anche ieri, dopo il lavoro sono andata a casa e ne ho approfittato per mettermi un po' sul letto, sto cercando di non strapazzarmi troppo, sono rimasta scottata l'altra sera… Per evitare che mi venissero a rompere le scatole non ho aperto nemmeno una tapparella, sono solo andata alla chetichella a fare una lavatrice, ma per fortuna non mi ha visto nessuno… Verso le 19:10 è arrivato a casa Max, entra in casa, la porta si chiude e suona il telefono… Suocera che ci informa dell'orario di partenza di domani mattina (bazza che vi racconto dopo…) Il maritino posa il telefono e suonano alla porta… vicino di casa che sicuramente lo stava aspettando al varco e che si è lamentato di qualcosa che Max non ha compreso, chiedendo un incontro per stasera che non ho capito se si farà… insomma era in balla dura questo soggetto e come al solito straparlava… Io dal mio lettone ascoltavo e non capivo ma mi chiedevo quale congiuntura astrale stava tramando contro di noi… Dopo cena, ci appoggiamo sul divano a guardare 'Un posto al sole' e suona di nuovo il campanello… La ragazza che abita al piano di sotto ci dice che ha di nuovo la cucina allagata, cosa che le era già successa qualche anno fa quando siamo arrivati un po' lunghi con la pulizia dei pozzetti… La cosa divertente è che l'addetto è venuto meno di 15 giorni fa ed ecco che non vi dico cosa è uscito dalla bocca del marito della suddetta ragazza… Max, è andato a controllare i pozzetti ed effettivamente quello sotto accusa è abbastanza alto, ha chiamato il tipo che è venuto a pulire i pozzetti e quello, bel bello, ha detto che forse è rimasto indietro qualcosa… Ma stiamo scherzando???? Vieni a fare un lavoro e lo fai a mezzo??? Ok, allora ti pago a mezzo, che dici??? Quando incontro persone così proprio non riesco a capire, perché bisogna sempre cercare di fare il meno possibile ed imbrogliare il prossimo??? Che tristezza… Stamattina dovrebbe tornare, staremo a vedere, speriamo che si risolva, altrimenti mi sa che sarà una serata difficile anche stasera…

Ed ora veniamo a domani… Abbiamo un impegno programmato qualche tempo fa che prevede un pranzo a base di pesce (… ve lo ricordate vero che a me non piace il pesce…) al mare (Lido degli Estensi che sembra essere la località di mare 'più bella' e 'più comoda' della riviera adriatica…) per il festeggiamento del compleanno del suocero. L'allegra combriccola è composta da noi, suoceri, fratello di Max con consorte e, a sorpresa, mamma della consorte… Come prevedevo i suoceri saranno in macchina con noi… domani mattina ci incontreremo direttamente al mare con gli altri, perché il fratello deve fare un giro diverso per andare a prelevare la mamma della sua compagna… Non chiedetemi se ne ho voglia, non chiedetemi niente, spero solo che venga sera in fretta e che possa tornare a casa mia il più presto possibile. Perché la vivo così??? Ma perché sì, perché sono quelle forzature che proprio non compatisco… non c'era bisogno di organizzare una cosa così impegnativa, si poteva andare a mangiare fuori una pizza in compagnia, boh… non lo so… sono io che ho sicuramente delle balle… Stai lì, con persone che hanno mille ballettine, che sindacheranno su ogni piccolo boccone che infileranno nella loro boccuccia, che chiederanno tutte le cose che il ristorante potrebbe non avere, anche solo per fare la figura di essere delle 'persone di mondo' che sono abituate ad andare in posti 'in'… ed io, rimarrò lì a guardarli, con la mia solita espressione un po' ebete che la dice molto lunga sul fatto che 'se non vi va mai bene niente, sarebbe meglio ve ne steste a casa…'

Vabbè, normale amministrazione, tutto regolare, cerchiamo di vedere il bicchiere mezzo pieno… sebbene domani le previsioni del tempo non siano delle migliori, un piccolo cambiamento d'aria potrebbe giovarci, anche se si tratterà solo di una toccata e fuga e non so nemmeno se vedremo il mare… Si spera che almeno per domani l'allergia ci dia un po' di tregua!

2 commenti:

Erica ha detto...

Scusa ma com'e' che i vicini vengono tutti da voi a rompere? Non avete un amministratore?
Io non lo sopporterei una tale via-vai!
Buon week end!
ciao
Erica

Gianchy ha detto...

E tu ci hai proprio ragione... Ma si da il caso che Max sia stato 'investito' (nel vero senso della parola...) della carica di 'caposcala' che sembra dare il 'diritto' ai condomini di rompere le balle un po' più del dovuto... :-D