giovedì, aprile 23, 2009

Mah...

Se lasci l'ufficio il pomeriggio precedente con il sole, con le veneziane abbassate per evitare i riflessi sul monitor ed il giorno dopo rientri nello stesso ufficio accompagnata da un cielo nerissimo e da tuoni… sembra di entrare in una tomba!!! Mi affretto pure a rialzare le suddette veneziane, ma non c'è nulla da fare, sempre tomba rimane. Ieri 25 gradi, oggi 16, vai così… che se non ci si ammala è un caso. E' da qualche mattina che mi vesto in modo 'alternativo'… maglie di lanina sottile… quelle che questo inverno usavo per andare a teatro… probabilmente andrebbero pure bene quelle di cotone maniche lunghe ma poi ho sempre paura di aver freddo.. Il riscaldamento qui è stato spento ai primi caldi del mese scorso, dell'aria condizionata non se ne parla nemmeno e tutto l'ufficio è circondato da vetrate che hanno i loro 'pro' ed i loro 'contro'. Comunque preferisco un ufficio con 'troppe' finestre piuttosto di un 'loculo' vero e proprio. Almento quando piove lo vedo, non ho proprio un panorama edificante, ma pazienza, non passo tutto il giorno alla finestra… :-D

Ho lo stomaco che fa le bizze ultimamente… mi prendono di quei dolori immotivati, così all'improvviso, uno mi ha persino 'svegliato' stanotte, sì avete capito bene.. Uffa… stavo DORMENDO!!!! Ecchecavolo, una volta che ero intenta in questa strana ed insolita occupazione ci si mette pure lui. Mi sa che si tratta di stress, semplice e banale stress che non so quando passerà, ma per il momento me lo tengo!!! Stancarsi con attività non consone sembra che funzioni, ma solo a livello superficiale, ma è già qualcosa… ieri sera, tornata a casa dal lavoro ho fatto una lavatrice, lo ritirato un cestone di roba da stirare, ho rimesso in ordine i miei fiori in balcone, ho fatto mezz'ora di ciclette leggendo il mio libro di turno, abbiamo cenato, ho stirato e poi ho terminato la serata con un'oretta di tv… più di così cosa devo fare??? In effetti conta, ve lo posso assicurare, mi tengo impegnata, mi aiuta anche a mangiare meno, anche se la fame è sempre lì in agguato.

Ma pensa te che tra i nuvoloni neri spunta persino un raggio di sole… mah...

Per il prossimo 'ponte non ponte' avete qualche mira??? Dalle nostre parti non se ne parla per niente, un po' anche per colpa della stagione che non sembra molto affidabile, ma credo di aver capito che la mia dolce metà stia aspettando l'altro ponte, quello vero e proprio a cui abbiamo attaccato due giorni, che non so se useremo per far qualcosa, ma che ci consentirà magari di scegliere una giornata con il sole (???) Non è che mi renda ancora ben conto di quei due giorni di vacanza, sono stati piazzati lì così, un po' per gioco, quando non si ha in mente qualcosa di particolare non è che li si aspetti, boh, sono lì, sembrano persino movibili, non abbligati. Trattasi del 4 e del 5 di maggio che uniti al primo maggio che cade il venedì precedente, fanno un totale di 5 giorni belli e buoni. Almeno, forse non mi dovrò alzare così presto, almeno non farò tribolare il tatone con la solita tortura quotidiana del 'Dai… su che è tardi…' e con quel suo tirarmi giù dal letto a forza… Sì tutte le mattine è la stessa storia… io che piagnucolo sotto le lenzuola e lui che le tira in modo da scoprirmi e poi comincia a tirare una gamba, e poi l'altra, insomma sono scene penose… ihihih… è inevitabile dai, quando di notte non dormi bene poi alla mattina si fa una fatica bestia alzarsi, soprattutto se cominci a dormire verso le cinque… Vabbè dopo questa sbrodolata di chiacchiere inutili… mi tuffo nel lavoro… oggi devo guardare delle cose che piuttosto prenderei dei calci nel sedere fino a casa… ma mi tocca… avanti, coraggio...

Nessun commento: