giovedì, marzo 12, 2009

Propositiva...

Sì, stamattina mi sono alzata così, nonostante la solita nottata difficile, mi sono alzata con il piede giusto. Mi sono ricordata di infilare in borsa una tazzona di ceramnica, perché sono davvero stanca di scottarmi tutte le volte che prendo il thè dalla macchinetta automatica e poi ho fatto una cosa fondamentale per il prossimo step che mi appresto a fare e che… arrivati a questo punto… è sicuro che farò. Ho ripulito la mia scrivania, catalogando tutti gli appunti che avevo ammucchiato, svoutando i porta documenti e pulendo la scrivania in punti che quelli delle pulizie non hanno nemmeno mai visto. Adesso sul lato sinistro della scirvania c'è un pezzetto libero e pulito in cui potrò mettere la macchina per l'acqua calda… che non è altro che un'orziera comprata da Erica quando condividevamo il nostro bell'ufficietto e che mi ha lasciato in eredità quando se ne è andata (quel mesetto prima di me…). La suddetta macchina giace nel mio mobile di casa, in attesa di essere riesumata ed è davvero tanto che lo voglio fare. All'inizio pensavo che potessero avere qualcosa da dire qui, ma ora sono convinta che non se ne accorge nessuno, che sono talmente tanto imboscata che sicuramente nessuno, se non i miei compagnucci di banco se ne potranno accorgere. Tra l'altro non sono così avara… potrei persino dar loro la possibilità di usarla, in fondo la voglio proprio usare come sempre ho fatto, solo per scaldare l'acqua e potermi fare un teino come Dio comanda… che non ha niente a che fare con quella brodaglia dolcificata che viene giù dalla macchinetta. Sono molto contenta quando riesco a passare mattinate così produttive… perché anche qui al lavoro nonostante una riunione interminabile sono riuscita a fare in poco tempo bei passi avanti sull'argomento che sto affrontando.
Quindi non mi rimande che estrarre la macchinetta dal mobile, provarla ed infilarla in una sporticina per trasferirla qui… Sì sì, lo voglio proprio fare, voglio dare una svolta a questo mio stare qui, voglio cambiare qualcosina ed anche se so che sono davvero piccole ed insignificanti modifiche, sono un segnale molto forte del fatto che forse, e dico solo forse, piano piano questo luogo sta diventando la mia seconda casa. Dopo la Corob io mi sono un po' chiusa, ho cercato di non affezionarmi più al posto di lavoro, di vederlo proprio solo come tale e devo dire che ci sono pure riuscita, ma non è poi una cosa così positiva come può sembrare, diciamo che non è un atteggiamento che va molto d'accordo con il mio modo di essere e di vivere il lavoro. Ma sono stata talmente tanto male quando me ne sono andata da là che mi ero ripromessa di non caderci mai più. In parte credo proprio che sarà così, difficilmente riuscirò a fidarmi di nuovo talmente tanto da sentirmi a casa mia, ma piano piano questi cambiamenti sono un segnale importante del fatto che per il momento sono qui e non ho voglia di cambiare, o meglio, penso di non cambiare. Nel frattempo comunque sono passati già sette anni e lo so che cosa state pensando… che ho un inserimento un po' lento :-D ma non è così… per essermi inserita, mi sono inserita, poi è anche vero che non rimanendo fuori a pranzo con i colleghi a volte (anzi sempre) rimango fuori da alcune dinamiche e non sono a conoscenza sempre di tutto quello che succede, ma non è questo quello di cui parlo, è il circondarsi di cose che siano solo mie, di avere il mio angolo che mi faccia sentire bene, in modo che se mi guardo intorno non vedo solo i visi dei colleghi ma anche oggetti a me cari. Dite che non sono normale??? Beh, e lo avete scoperto ora??? Certo che non sono normale, ci mancherebbe altro… se volete offendermi datemi della 'normale', non vi rivolgeò più la parola. Così continua questo periodo di piccoli grandi cambiamenti, questo mio voltar pagina su diverse cose ed in queste giornate sono davvero molto ma molto pericolosa…

Dunque mi sono aoccupata di quanto vi ho raccontato, poi ho deciso di chiedere alla mamma se ha voglia di farmi il mega-pentolone del mio minestrone 'speciale' per fare una settimana di depurazione prima dell'arrivo della stagione calda… poi stasera vado in palestra anche senza Max (lui è dal dentista ed io ne ho sempre approfiittato per non andarci…) … e poi sto pensando alla 'fighetta' che ieri il tipo del concessionario mi ha detto che sta arrivando!!! Chissà magari già la prossima settimana potrei poterla portare a casa, ed anche se non sono pronta per il funerale del Golf, non vedo l'ora di fare amicizia con la nuova signorinella…

Nessun commento: