giovedì, gennaio 22, 2009

Scelte...

Non vi preoccupate, lo so che il titolo è un po' inquietante, ma non si tratta di scelte serie, diciamo che quelle dovrebbero essere davvero prese, ma dato che non ne ho per niente voglia, ripiego sulle solite cavolate, facendo finta che tutto il resto non esista… Ma a voi è mai capitato di dover scegliere un ricamo per una tovaglia??? Non uno qualsiasi, ma uno che sia bello, ma non complicato, che possa essere usato in tutte le stagioni, che non annoi, e che non sia infinitamente lungo… Ecco, mi devo dedicare a questa difficilissima scelta, scartabellando tra i miei mille numeri di Susanna, tenendo sempre in mente che sto scegliendo qualcosa che probabilmente farà quasi nella sua totalità la mamma e quindi non deve essere troppo difficile perché altrimenti mi si demoralizza l'impiegata e dopo è un bel casino!!! Ieri sera sono andata a prendere la tela aida con la mamma: abbiamo scelto ancora una volta il colore ecrù, piace ad entrambe molto di più del bianco, perché è un colore più caldo… Ieri sera in teoria doveva essere l'unica serata della settimana in cui potevo arrivare a casa ad un orario decente, ed invece ho girato la chiave nella toppa alle 20:15. Sì, perché dopo l'acquisto, l'ho riportata a casa ed ho anche tagliato tovaglia e tovaglioli, così l'impiegata può iniziare a fare l'orlo a mano di tutto… Spero solo che non sia troppo veloce, perché la scelta mi impegnerà alquanto e mi piacerebbe riuscire a finire alla svelta il maglioncino che sto facendo, che sta occupando le mie serate.

Vi parlo di tutte queste cose, di tutte queste mie piccole commissioni perché in realtà ho un diavolo per capello, sto cercando di non farmi scoppiare il fegato dal nervoso e l'unica maniera che riesco a trovare è cercare di concentrarmi su cose diverse da quelle che mi fanno innervosire. Quindi vi racconto anche che stasera si va in palestra dove farò un po' di allenamento e poi io ed il tatone abbiamo intenzione di provare la sauna. Una vera coccola che mi sento di meritare e che spero serva a Max per curare i rimasugli del mammone che ancora lo tormentano. Era tanto che ci pensavamo, al momento del rinnovo dell'abbonamento ci hanno incluso 10 saune o lampade a testa e non ne abbiamo ancora sfruttata una… a me sembra proprio il caso di iniziare a farlo. Magari più avavnti mi faccio anche qualche lampada, tanto per vedere se riesco ad uscire da questo pallore invernale, ma per il momento, con questo freschino non c'è niente di meglio di una bella sauna… Se riusciamo a portare a termine questo intento poi vi racconto, mi sembra di aver capito che la sauna non è molto grande, ma l'importante è riuscire ad entrare…

Invece lìimpegno di domani sera è fare la parrucchiera alla mamma con tanto di tintura, che sposta inesorabilmente le pulizie a sabato mattina… ma quanto mi dispiace… :-D In effetti, sinceramente non mi dispiace nemmeno un po', avrò il sabato mattina impegnato, ma chissenefrega, almeno domani sera non arrivo stanca morta, mi piace spaciugare i capelli, mi ci metto sempre di impegno a fare la parrucchiera anche se sono negata!!! Un po' come quando giocavo da bimba con le bambole, a quale bambina non piacevano le bambole con tantissimi capelli che si potevano acconciare nelle maniere più disparate??? Mi ricordo ancora che una mia amichetta aveva una bambola che non mi ricordo nemmeno più come si chiamava che era molto più grande di una barbie ma con uno stile simile ed era provvista di una foltissima capigliatura bionda. Ci venivano delle treccione splendide, morivo sempre di invidia quando gliela vedevo in mano… Ora, la mamma non è una barbie, ha i capelli corti e nemmeno tantissimi, però glieli 'impastroccio' per bene, è una vera goduria!!! E quando ho finito, non dico che sembra venuta fuori da un salone di bellezza ma poco ci manca!!! Insomma mi sto facendo un po' di pubblicità, se avete bisogno di una che vi dia una mano a fare una tintura in casa, anche a farvi la messa in piega con tanto di bigodini, eccomi qua, a vostra disposizione!!! Sto scherzando, non prendetemi alla lettera, la realtà è che mi impegno tanto ma non è che poi ho le manine d'oro… vi consiglio vivamente di usare quella cosa strana che si chiama 'parrucchiera'. A proposito di questo, devo decidermi anche a prendere un appuntamento, ho ricominciato a legarmeli e quando succede, significa che è proprio ora di andare, perché significa che non so più come gestirli, che mi fanno schifo in qualsiasi modo. Diciamo che probabilmente prenderò appuntamento per la prima o la seconda di febbraio.

Poi, finalmente, anche questa settimana dovrebbe essere finita, e già mi viene da girare l'agenda sulla prossima per vedere quali impegni sono già fissati e quali si potrebbero inserire… chissà se ci sarà una seratina tranquilla la prossima settimana…

Nessun commento: