martedì, dicembre 09, 2008

Vi piacerebbe...

Lavorare in mezzo ad un cantiere??? Ma dico proprio nel mezzo con gente che smonta pareti, che trapana, che discute e che ragiona ad alta voce di dove mettere le prese e cose del genere??? E voi, magari siete lì che vi scervellate per capire come fare a rendere la vostra routine più veloce, dinamica e snella… A me sinceramente scappa un po' da ridere, ormai non so più che altro dire, i lavori in ufficio proseguono, ed ogni giorno è una sorpresa nuova, una cosa inutile che viene fatta, uno spreco di denaro a cui non riesco proprio a dare una motivazione valida. Ma fortunatamente non vengono spesi i miei, o meglio, diciamo che poi i capi, quando chiedi un aumento hanno il coraggio di dire che c'è crisi… ma questa volta ci vuole davvero una gran faccia tosta. Nel frattempo siamo entrati a tutti gli effetti in pieno clima natalizio, il mio alberello giace qui al mio fianco sempre acceso, incurante del caos che ci circonda, perché in fondo lui non ne ha colpa se è stato inserito in questa baraonda. Ma perché il tipo che sta svitando l'intelaiatura delle paretine non prende nessuna vite e le lascia cadere tutte a terra causando quel gradevole tintinnio??? Forse non ha le tasche nei jeans… ah no, è una cosa voluta, anche quelle che non lascia direttamente cadere, poi le getta a terra… che bel giochino, voglio andare a farlo anche io!!! E' da qualche giorno che non scrivo nulla, la settimana scorsa è stata abbastanza turbolenta, sia qui al lavoro che fuori, tra la preparazione del presepe a casa mia e poi la trasferta dai miei… ora è quasi tutto fatto, vi posto anche una foto d'insieme del mio presepe, e non perché creda di aver fatto un capolavoro, semplicemente perché vi ho stressato tanto con questa cosa che meritate di vedere il risultato!!! Ora sfodero una casa, degna della casa degli elfi, vorrei solo trovare il modo di mettere in ordine un pochino la libreria che assomigliapiù ad un accatastamento sconsiderato di libri più che ad una vera e propria libreria e mi da un po' da fare. Del resto, è moooolto natalizia, moltissimissimo natalizia, con babbini che spuntano ovunque, decorazioni, carillon, alberone di Natale e presepone, e volendo pure lìipod collegato ad un paio di casse da cui posso far uscire 101 canzoni di Natale. Altro che casa di Babbo Natale… mai come quest'anno ho reso il mio piccolo nido un vero e proprio delirio. Devo dire che Max comunque ha contribuito, perché non mi ha arginato, anzi ha assecondato questa mia pazzia e quindi, un po' è anche colpa sua… Quest'anno comunque sento tutto molto di più, provo emozioni forti per il nulla assoluto, riesco ad emozionarmi per delle stupidate ed il bello è che me ne rendo pure conto e mi stupisco di questo senza però poterci fare nulla… Ad esempio, ieri sera, in giro per il centro di Carpi, ad un certo punto mi sono venuti i lucciconi agli occhi, mi guardavo intorno e tutte quelle luci, quel brulicare di persone che passeggiavano contente… i negozi tutti addobbati, cosa volete che vi dica, mi ha preso un groppo allo stomaco e avrei voluto rimanere lì, trasparente, immobile per sempre… Vivo un giorno dopo l'altro, un'emozione dopo l'altra, mi preoccupo, gioisco e respiro, anche questa polvere che riesco quasi a vedere e che spero non mi facci venire di nuovo la congiuntivitre. Come progetto a breve termine, a causa del Riccio e del Papero, mi è venuta una gran voglia di fare i biscottini… quelle due mi stanno rovinando, mi mancava solo che mi venisse un'attacco da 'cuciniera' e poi ero a posto!!! :-D

3 commenti:

Erica ha detto...

Eccoli li' il famoso presepe!!!
Ma il prox anno uscite di casa per farlo piu' grande? :-DDD
ciao

Angela ha detto...

Bellissimooooooo!
Complimenti

Mony ha detto...

Che bello il tuo blog di vita vera!!! Complimenti da parte di una patita degli addobbi!!!! Mony