mercoledì, dicembre 17, 2008

Aspettando il profiling…


Dunque, avete mai fatto il profiling di un programma??? Beh, è una cosa noiosissima, che dovrebbe dare moltissime informazioni su quali parte del programma perdono più tempo, in modo poi da poterle ottimizzare, ma dato che fornisce questa marea di informazioni è per forza maggiore lentissimo e ci mette anche ore… Lo sto facendo in questo momento, per poi studiarne i risultati probabilmente domani mattina, perché non credo finisca in tempo utili per stasera… Del weekend appena trascorso non vi ho ancora scritto niente perché lunedì me ne sono stata capottata a casa, con uno dei miei classicissimi attacchi di labirintite che mi prendono all'improvviso e senza un'apparente motivazione. Ho iniziato, fortunatamente, a sentirmi poco bene nel pomeriggio di domenica e dico fortunatamente perché almeno sono riuscita a godermi la gita di sabato a Bressanone. Ho intenzione di postare anche alcune foto, anche se la stagione è stata poco clemente ma di questi tempi non ci si può aspettare niente di meglio… Siamo partiti alle 6:15, c'era ancora buio e d'altronde si trattava della 'notte più lunga dell'anno', quella di Santa Lucia e siamo arrivati a destinazione poco prima delle 10:00. Ci siamo fermati per una sosta tecnica in autogrill dove abbaimo anche usufruito della colazione inclusa nella gita… Una volta giunti a Bressanone, snevischiava e per un paio di orette io e Max ci siamo aggirati per le varie bancarelle, poi un pasto veloce in un barettino del centro ed una visita molto ma molto carina ad una collezione di presepi che si trova nel palazzo vescovile. Verso le 15:00 siamo ripartiti alla volta dell'abbazia di Novacella (ultima abbazia di monaci agostiniani, che attualmente ospita 26 monaci). Un posticino incantevole, molto suggestivo, all'interno del quale una guida ci ha parlato un po' della storia di questo ordine per poi sfociare nella bibliteca antichissima e bellissima. Non so cosa darei per poter sfogliare uno dei libri di scienze o matematica che vi si trovano, cosa praticamente impossibile anche per i monaci stessi, che devono richiedere l'autorizzazione per consultarne uno e non lo possono nemmeno toccare, ci pensa una persona apposita a girare le pagine munita di guanti bianchi. Adoro le biblioteche antiche, fa tanto 'Nome della rosa'. Non parliamo poi della chiesa annessa all'abbazia, quel colpo d'occhio di stucchi color salmone è veramente una gioia per gli occhi. Amo il barocco, ma questo è ancora meglio di alcune chiese fin troppo cariche che ho visto in Spagna o in Francia, è veramente molto delicata. Quando siamo ripartiti dall'abbazia nevicava bene, ma presto abbiamo abbandonato la neve, per ritornare alla nostra solita umidità. Mentre guardavo fioccare la neve, ho messo gli auricolari dell'ipod con le 101 canzoni di Natale e mi sembrava proprio di essere quasi in una fiaba… In generale è stata una giornata molto carina, l'organizzazione non era per nulla barbosa, ma molto libera, con orari fissi solo per gli incontri con il pulman, mentre tutto il resto rimaneva a discrezione dei partecipanti e sono le gite migliori… Domenica mattina, ho fatto le pulizie, riordinato un po' la libreria che era veramente inguardabile e poi purtroppo dopo pranzo, ho cominciato a non essere molto in forma, finendo la domenica in questo modo… Ho fatto giusto in tempo ad assemblare il pensierino per le ragazze che lavorano con me; ogni anno ci scambiamo un pensierino, che non è per niente impegnativo, è davvero solo un pensiero. Quest'anno ho trovato una cosuccia al Country Life che ho abbinato ad un sacchettino di biscotti fatti dalla sottoscritta.

Nessun commento: