martedì, dicembre 30, 2008

Ultimo post dell'anno!!!

Solo due righe per augurare a tutti quelli che passeranno di qua un Buon 2009!!! Quest'anno magari ho un po' esagerato con gli auguri, ma davvero non ne posso fare a meno: spero davvero che il nuovo anno sia un po' più bello di quello che lasciamo per TUTTI, persino per quelli che già nel 2008 hanno avuto tutto quello che desideravano (per la legge dei grandi numeri ci deve pur essere qualcuno che fa parte di questa categoria!!!).

Allora facciamo solo una lista di quello che vi auguro per il prossimo anno:

1. Salute: eh beh senza quella non si fa un granchè…
2. Lavoro: non essendo più così scontato è meglio possederlo, nel bene e nel male
3. Felicità: uhhh che parolone questo lo dovevo mettere per primo perché se si è felici significa che si ha già tutto il resto…
4. Soldi Q.B.: non troppi che sono preoccupazioni ma nemmeno pochi, diciamo una via di mezzo…

5. Amore: che quando ce l'hai ti sembra ovvio, ma quando manca… manca!!!

Facciamo che come minilista basta e avanza… se poi mi sono dimenticata qualcosa, aggiungetela voi, è una lista che potete completare o modificare a vostra scelta, è un po' 'open source' ihihihih… Noi, ci si ribecca il 7 gennaio, vi auguro davvero di passare questi giorni di festa come desiderate e, soprattutto, non vedo l'ora che l'anno nuovo arrivi, per verificare se può essere un po' migliore del precedente. Abbraccio forte forte i miei 4 lettori, vi ringrazio per aver compatito le numerose lagnanze dell'anno appena trascorso ed anche se non posso promettere un cambio repentino nello stile del mio diario, vi prometto che proverò ad essere almeno un po' più ottimista nell'anno nuovo!!! :-D

BUON 2009 !!!


lunedì, dicembre 29, 2008

Natale è passato...

Scritto il 28/12/2008

Sì, Natale è andato, le feste maggiori, quelle mangerecce se ne sono andate, depositando sicuramente qualche kilo in più sulla mia silhouette che già di per sé non è perfetta, ma di questo mi occuperò in gennaio, quando le pratiche relative a queste feste saranno definitivamente chiuse. Brevemente vi posso raccontare come sono andati questi 5 giorni, sono andati molto meglio del previsto, sono stati molto ricchi… La vigilia è passata dai miei in modo serprendentemente sereno, non so se per merito di una volontà ferrea da parte dei miei di renderla il più normale possibile, ma comunque è stata una serata molto piacevole, passata velocemente e dopo cena, dopo aver scartato i regali, ci siamo persino regalati un paio di orette a giocare a carte, tra risate e calore che da un bel po' non si sentiva in giro. Lo so che è una situazione temporanea, che non devo illudermi, e proprio per questo motivo vi do tanto peso, perché voglio tenere bene in mente questi momenti, per non ricordare sempre cose brutte. Io e Max poi siamo andati a messa in duomo a Carpi… poi a casa abbiamo scartato i nostri regalini portati da Babbo Natale e poi finalmente a nanna.


Il giorno di Natale ci siamo di nuovo abbuffati dalla mamma, non vi sto a raccontare cosa abbiamo mangiato, perché so che vi potrebbe venire un conato di vomito… come al solito per queste feste si mangia davvero troppo… e poi dopo pranzo, dopo essere stati ancora tutti un po' in compagnia, ce ne siamo andati a fare un bel giretto in centro a Carpi, con il classico giretto dei presepi che anche quest'anno ha proclamato quello di San Bernardino come quello più bello, con quella marea di statuine che si muovono…

Santo Stefano invece dai genitori di Max, altra abbuffata ma poi non ci siamo avventurati da nessuna parte, un vento molto fastidioso ha solcato la nostra pianura e quindi abbiamo trascorso il resto del giorno sul divano a riposarci ed a guardare la tv.

Così siamo arrivati al sabato che avevamo deciso di utilizzare per un bel giretto in centro a Bologna e le previsioni ci avevano fatto ben sperare parlando di sole… Per dirla tutta noi il sole proprio non lo abbiamo visto e c'è stato un freddo assurdo fino a quando, nel pomeriggio, qualche fiocco di neve ha cominciato a fare capolino, segno che la temperatura si era un pochetto alzata. Bologna era fantastica, un sacco di gente in giro, tutta addobbata, i negozi di alimentari presi d'assalto, come se dopo i due giorni di scorpacciate i frigo fossero tutti deserti. Noi ce ne siamo andati in giro senza mete precise e mi sono veramente divertita un sacco… anche entrare in qualche negozio totalmente 'inutile' solo per godere di qualche minuto di calduccio è stato divertente, per poi chiedersi una volta di nuovo all'addiaccio 'Ma cosa vendono lì dentro???' Ormai abbiamo una tradizione quando andiamo a Bologna: lasciamo la macchina al Centro Borgo (un centro commerciale che sitrova a Borgo Panigale) e poi prendiamo il 13 che ci porta direttamente in centro. Quindi, quando siamo tornati a prendere la macchina, ne abbiamo approfittato anche per fare un giro al centro e comprare alcune cose che ci mancavano per un progetto che abbiamo sviluppato mentre gironzolavamo mano nella mano.

Le nostre serate al calduccio, sul divano sono state tutte e dico tutte molto piacevoli, era da tempo che non ci godevamo la nostra casa così, anche se, facendo i conti non siamo stati moltissimo in casa… oserei dire che è la qualità del tempo passato insieme che ha fatto la differenza, l'essere consapevoli che ci meritiamo anche serate tranquille come questa, davanti alla tv senza bisogno di fare nulla di particolare. Ma andiamo avanti con questa breve cronostoria...

Arriviamo alla giornata di oggi: stamattina ci siamo alzati e per prima cosa abbiamo fatto le lasagne. Sì, avete capito bene, per queste feste nessuno ce le ha fatte e quindi abbiamo deciso di porre rimedio a questa grave mancanza. Ieri sera è stato fatto il ragù, poi abbiamo trovato la pasta fresca verde, io ho fatto la besciamella ed il gioco è fatto. Non sta a me dirlo, ma sono venute benissimo, anzi di più… Le abbiamo mangiate a pranzo, stivando il resto nel freezer per i momenti tristi, anche se credo che faranno una butta fine in fretta. Comunque dopo l'assemblaggio lasagne, abbiamo fatto le pulizie di casa, qualche lavatrice e nel primo pomeriggio ho riordinato i miei librini in lingua, perché, ieri a Bologna ho come al solito fatto qualche danno alla Feltrinelli International. Ed oggi, tanto per rendere un po' più speciale la giornata, non ha fatto che 'sfalistrare' per tutto il giorno, teneri piccoli batuffoli di cotone hanno volteggiato per ore senza avere nemmeno l'aria di volersi appoggiare… è stato bellissimo!!! Poi verso sera una capatina a Carpi in stazione dei treni per acquistare i biglietti che ci serviranno per i prossimi giorni. Una spesuccia al Borgo Gioioso per approfittare di un'offerta su della lana che ho intenzione di usare nell'anno nuovo per un maglioncino. E poi??? Poi nulla, ultimo scampolo di questa serata che io ho utilizzato per scribacchiare sul mio diario, così domani, quando arrivo al lavoro ho da raccontarvi qualcosa, almeno ai pochi come me che sono costretti a lavorare nei prossimi due giorni.

Cosa altro raccontarvi: avete voglia di sapere cosa abbiamo ricevuto come regali???

Max ha ricevuto: mezzo prosciutto (dai suoi), un paio di maglioncicni Guess (da suo fratello e consorte), tre camice ed un completino intimo (da me)
Io ho ricevuto: Latte per il corpo di Dior (dai genitori di Max), un paio di maglioni Guess (dal fratello di Max e consorte), un bellissmo portachiavi (da Max… che è una specie di portafortuna per la macchina che verrà)
Insieme abbiamo ricevuto: una cesta contenente speck, vino, panettone, mostarda, grana e cioccolatini (da parte dei miei), una specie di brocca da utilizzare per depurare l'acqua del rubinetto (da parte di mio fratello e consorte), un viaggetto con destinazione da decidere di due notti della Boscolo (da noi stessi), qualche libro (sempre da noi), ed un porta bicchierini da caffè molto carino (sempre da noi).

Un Babbo Natale molto molto generoso… ma voi sapete già cosa ho chiesto quest'anno al dolce babbino, e solo vivendo riuscirò a vedere se sotto l'albero ha deposto un regalo così importante!

martedì, dicembre 23, 2008

BUON NATALE !!!


Ebbene sì... ci siamo, dai che ormai ce l'abbiamo fatta anche quest'anno!!! Natale è davvero alle porte e vi auguro di passarlo nel miglior modo possibile e soprattutto che vi porti tanta serenità...
Ci risentiamo il 29, quindi per gli auguri per l'anno nuovo avremo tempo e magari vi racconterò anche come sono andati questi 5 giorni di festa...

Un bacione grande grande...

venerdì, dicembre 19, 2008

Ultimi minuti lavorativi di questa settimana…

Ho deciso di scrivere due righe in questi ultimi minuti, sono sfinita, molto rotta ed ho una leggera nausea che spero mi passi non appena metto il naso fuori di qua. In questi giorni avrei davvero voluto dedicare un po' più di tempo al mio diario, ma proprio non se ne parla di avere un po' di tempo, diciamo che qui in ufficio mi sento il fiato sul collo, anche se forse me ne dovrei fregare un po'… e poi quando esco il delirio tipico del pre-Natale mi aspetta ed io ci metto come sempre del mio, aumentando gli impegni invece di diminuirli… Oggi, essendo per molti della mia azienda l'ultimo giorno lavorativo prima dello stop natalizio, è stata una giornata un po' frenetica, e di solito è pure piacevole, anche se a dire il vero io oggi non sono riuscita a godermela al meglio. C'è stata la consegna dei pacchi: quest'anno abbiamo ricevuto una bella borsa da palestra con tanto di ruotine, piena di prelibatezze… Il borsone è molto carino, sembra un cinnino meno robusto di quello che abbiamo ricevuto due o tre anni fa e che mi è stato scippato da Max, ma me ne accorgerò alla svelta perché ho intenzione di usarlo già dalla prossima settimana… Le prelibatezze inserite nel borsone sono un pandoro, una boccia di prosecco, una tortina dura, un sacchetto di torroncini ricoperti, un salamino ed un pezzo di grana. Immancabili gli auguri del grande capo questa volta su un cartoncino rosso (non come l'anno scorso che erano neri a lutto!!!).
Oltre al pacco, è arrivata la tredicesima… io me l'aspettavo la prossima settimana ma poi, pensandoci bene, oggi era l'ultimo giorno per la produzione e quindi è giusto che sia arrivata in tempo…

In pausa pranzo (sforando un po' anche nell'orario di lavoro…) c'è stata anche la proverbiale pesca aziendale. Come tutti gli anni anche quest'anno i pacchi che arrivano in azienda dai vari fornitori vengono tutti riuniti, catalogati con diversi biglietti e poi ne viene effettuata l'estrazione. Come al solito non ho vinto nulla, ormai è un classico… e comunque ci sono andata volentieri, è l'unico momento in cui vedo facce che non colloco nella mia azienda e mi sono persino resa conto che un tipo che era in gita con noi sabato, lavora nella mia azienda ed io manco lo sapevo… Sono una grande!!! Chissà forse era per questo che l'ho sorpreso a guardarmi insistentemente, forse LUI mi aveva notata… io di certo no, ma comunque ora capisco…

Il resto della giornata è trascorsa normalmente… e sto veramente per andarmene a casa… mi aspettano le pulizie e poi spero di riuscire a godermi una seratina in completa tranquillità… Avrei dovuto partecipare alla cena aziendale, ma proprio non me la sono sentita, non ho voglia di sfoderare sorriri ipocriti nei confronti di alcune persone e quindi ho reputato fosse meglio astenersi ed aspettare l'evolversi della situazione. Dato che, come dice mio padre, ho la lingua troppo lunga, la mia presenza a questa cena poteva essere pericolosa… mi è veramente difficile non esternare quello che penso, e si sa che nel mondo del lavoro la diplomazia dovrebbe essere d'obbligo, anche a discapito della sincerità. Pazienza, sarà per un'altra volta… forse, ora come ora pregusto la serata con Max, un riposo che credo di meritare e poi voglio pensare solo ai regali che mi rimangono da fare, a come impachettare il tutto… insomma ho il mio bel daffare senza rovinarmi il weekend pensando a certe cose…

Comunque, se mai ve lo steste chiedendo, lunedì e martedì ci sono e se sono fortunata riuscirò a scribacchiare qualcos'altro… almeno a farvi gli auguri di Natale come Dio comando… Vi abbraccio tutti, e mi raccomando… spendete poco!!!! :-D

mercoledì, dicembre 17, 2008

Aspettando il profiling…


Dunque, avete mai fatto il profiling di un programma??? Beh, è una cosa noiosissima, che dovrebbe dare moltissime informazioni su quali parte del programma perdono più tempo, in modo poi da poterle ottimizzare, ma dato che fornisce questa marea di informazioni è per forza maggiore lentissimo e ci mette anche ore… Lo sto facendo in questo momento, per poi studiarne i risultati probabilmente domani mattina, perché non credo finisca in tempo utili per stasera… Del weekend appena trascorso non vi ho ancora scritto niente perché lunedì me ne sono stata capottata a casa, con uno dei miei classicissimi attacchi di labirintite che mi prendono all'improvviso e senza un'apparente motivazione. Ho iniziato, fortunatamente, a sentirmi poco bene nel pomeriggio di domenica e dico fortunatamente perché almeno sono riuscita a godermi la gita di sabato a Bressanone. Ho intenzione di postare anche alcune foto, anche se la stagione è stata poco clemente ma di questi tempi non ci si può aspettare niente di meglio… Siamo partiti alle 6:15, c'era ancora buio e d'altronde si trattava della 'notte più lunga dell'anno', quella di Santa Lucia e siamo arrivati a destinazione poco prima delle 10:00. Ci siamo fermati per una sosta tecnica in autogrill dove abbaimo anche usufruito della colazione inclusa nella gita… Una volta giunti a Bressanone, snevischiava e per un paio di orette io e Max ci siamo aggirati per le varie bancarelle, poi un pasto veloce in un barettino del centro ed una visita molto ma molto carina ad una collezione di presepi che si trova nel palazzo vescovile. Verso le 15:00 siamo ripartiti alla volta dell'abbazia di Novacella (ultima abbazia di monaci agostiniani, che attualmente ospita 26 monaci). Un posticino incantevole, molto suggestivo, all'interno del quale una guida ci ha parlato un po' della storia di questo ordine per poi sfociare nella bibliteca antichissima e bellissima. Non so cosa darei per poter sfogliare uno dei libri di scienze o matematica che vi si trovano, cosa praticamente impossibile anche per i monaci stessi, che devono richiedere l'autorizzazione per consultarne uno e non lo possono nemmeno toccare, ci pensa una persona apposita a girare le pagine munita di guanti bianchi. Adoro le biblioteche antiche, fa tanto 'Nome della rosa'. Non parliamo poi della chiesa annessa all'abbazia, quel colpo d'occhio di stucchi color salmone è veramente una gioia per gli occhi. Amo il barocco, ma questo è ancora meglio di alcune chiese fin troppo cariche che ho visto in Spagna o in Francia, è veramente molto delicata. Quando siamo ripartiti dall'abbazia nevicava bene, ma presto abbiamo abbandonato la neve, per ritornare alla nostra solita umidità. Mentre guardavo fioccare la neve, ho messo gli auricolari dell'ipod con le 101 canzoni di Natale e mi sembrava proprio di essere quasi in una fiaba… In generale è stata una giornata molto carina, l'organizzazione non era per nulla barbosa, ma molto libera, con orari fissi solo per gli incontri con il pulman, mentre tutto il resto rimaneva a discrezione dei partecipanti e sono le gite migliori… Domenica mattina, ho fatto le pulizie, riordinato un po' la libreria che era veramente inguardabile e poi purtroppo dopo pranzo, ho cominciato a non essere molto in forma, finendo la domenica in questo modo… Ho fatto giusto in tempo ad assemblare il pensierino per le ragazze che lavorano con me; ogni anno ci scambiamo un pensierino, che non è per niente impegnativo, è davvero solo un pensiero. Quest'anno ho trovato una cosuccia al Country Life che ho abbinato ad un sacchettino di biscotti fatti dalla sottoscritta.

venerdì, dicembre 12, 2008

Beh... due righe...

… sì due righe le potrei pure scrivere, qui non c'è tempo per fare nulla, ma è proprio dura, uno stress non indifferente… Ma per fortuna è venerdì, ancora qualche ora, poi si esce di qui, si va a fare la visita per il rinnovo della patente (per la seconda volta… :-( ) e poi si va a casina, dove non mi aspettano nemmeno le pulizie, perché… ahimè… con mio grande dispiacere, mi viene troppo tardi :-D

Per la serata qualche idea ce l'avrei pure… mi piacerebbe molto fare i biscottini sugeritimi dal Papero, di cui non parlerò approfonditamente perché è ancora un segreto di stato e dovrete aspettare per saperne di più… comunque vorrei provare a farli, nel calduccio della mia casetta, mentre fuori continua a piovere, senza dare tregua, ci stiamo impaludendo… forse chissà, è venuto il nostro momento di tornare al principio… da queste parti sbaglio o all'inizio era tutta acqua??? Mah, speriamo di no, speriamo che i nostri fiumi, che già si sono ingrossati un bel po' la settimana scorsa, riescano a resistere anche a questo ennesimo attacco…

Stanotte è anche la notte di Santa Lucia… tutti gli anni non manco di ricordarvelo, lo so, e so pure che mi siete molto riconoscenti, perché se non ci fossi io a parlarne, forse molti di voi ci passerebbero sopra senza battere ciglio. Non ringraziatemi tutti in una volta, non ce n'è bisogno, è un piacere per me esservi utile… A parte gli scherzi, anche se ormai non ricevo più regali in occasione di questa ricorrenza, tutti gli anni amo soffermarmi qualche minuto sui bei ricordi che le associo. La mia infanzia, le piccole magie che fortunatamente hanno fatto parte di quegli anni, sono legati quasi tutte a questa ricorrenza. Babbo Natale o la Befano non esistevano in casa mia e quindi solo Santa Lucia portava i doni, arrivava di notte in sella al suo asinello, appoggiava i doni e se mettevi davanti alla porta un po' di paglia e qualche biscotto, alla mattina non c'erano più, perché l'asinello si era pappato la paglia e Lucia i biscotti. Queste cose me li raccontava il papà, ma in città Santa Lucia non ho mai capito come facesse a muoversi, la cosa certa è che non usava più il ciuchino, troppo traffico e troppo lento… Ma la magia c'era lo stesso, ed i bimbi si sa che, nonostante si facciano mille domande, sono poi anche ben disposti nel credere alla prima fesseria che gli racconti. Ora, se capita, ricevo Santa Lucia dalla mamma, ma ques'anno non vedendoli i miei domani, penso che non riceverò nulla… La mamma dice che regalare un dolcetto per Santa Lucia porta bene, perché è pur sempre anche la protettrice della vista e lei, avendo messo al mondo due figli 'cecati', ci tiene molto…

Domani perché non li vedo??? Non li vedo perché è sabato e di solito ho sempre mille giri da fare, ma più che altro perché domani non sono nemmeno nei paraggi… dovrei essere a Bressanone, ai mercatini di Natale. Chissà se ve lo ricordate, ve ne ho parlato più di un mese fa… ci siamo iscritti ad una gita, ed ora è venuto il momento di giocare il jolly, e spero che domani sia una bella giornata, rilassante da passare a zonzo con pochi pensieri che frullano per la testa. Domattina levataccia, ma poi me la dormo in pullman e quando arriviamo conto di essere fresca come una rosa… Vi racconterò tutto lunedì… Per il momento buon weekend!!!

martedì, dicembre 09, 2008

Vi piacerebbe...

Lavorare in mezzo ad un cantiere??? Ma dico proprio nel mezzo con gente che smonta pareti, che trapana, che discute e che ragiona ad alta voce di dove mettere le prese e cose del genere??? E voi, magari siete lì che vi scervellate per capire come fare a rendere la vostra routine più veloce, dinamica e snella… A me sinceramente scappa un po' da ridere, ormai non so più che altro dire, i lavori in ufficio proseguono, ed ogni giorno è una sorpresa nuova, una cosa inutile che viene fatta, uno spreco di denaro a cui non riesco proprio a dare una motivazione valida. Ma fortunatamente non vengono spesi i miei, o meglio, diciamo che poi i capi, quando chiedi un aumento hanno il coraggio di dire che c'è crisi… ma questa volta ci vuole davvero una gran faccia tosta. Nel frattempo siamo entrati a tutti gli effetti in pieno clima natalizio, il mio alberello giace qui al mio fianco sempre acceso, incurante del caos che ci circonda, perché in fondo lui non ne ha colpa se è stato inserito in questa baraonda. Ma perché il tipo che sta svitando l'intelaiatura delle paretine non prende nessuna vite e le lascia cadere tutte a terra causando quel gradevole tintinnio??? Forse non ha le tasche nei jeans… ah no, è una cosa voluta, anche quelle che non lascia direttamente cadere, poi le getta a terra… che bel giochino, voglio andare a farlo anche io!!! E' da qualche giorno che non scrivo nulla, la settimana scorsa è stata abbastanza turbolenta, sia qui al lavoro che fuori, tra la preparazione del presepe a casa mia e poi la trasferta dai miei… ora è quasi tutto fatto, vi posto anche una foto d'insieme del mio presepe, e non perché creda di aver fatto un capolavoro, semplicemente perché vi ho stressato tanto con questa cosa che meritate di vedere il risultato!!! Ora sfodero una casa, degna della casa degli elfi, vorrei solo trovare il modo di mettere in ordine un pochino la libreria che assomigliapiù ad un accatastamento sconsiderato di libri più che ad una vera e propria libreria e mi da un po' da fare. Del resto, è moooolto natalizia, moltissimissimo natalizia, con babbini che spuntano ovunque, decorazioni, carillon, alberone di Natale e presepone, e volendo pure lìipod collegato ad un paio di casse da cui posso far uscire 101 canzoni di Natale. Altro che casa di Babbo Natale… mai come quest'anno ho reso il mio piccolo nido un vero e proprio delirio. Devo dire che Max comunque ha contribuito, perché non mi ha arginato, anzi ha assecondato questa mia pazzia e quindi, un po' è anche colpa sua… Quest'anno comunque sento tutto molto di più, provo emozioni forti per il nulla assoluto, riesco ad emozionarmi per delle stupidate ed il bello è che me ne rendo pure conto e mi stupisco di questo senza però poterci fare nulla… Ad esempio, ieri sera, in giro per il centro di Carpi, ad un certo punto mi sono venuti i lucciconi agli occhi, mi guardavo intorno e tutte quelle luci, quel brulicare di persone che passeggiavano contente… i negozi tutti addobbati, cosa volete che vi dica, mi ha preso un groppo allo stomaco e avrei voluto rimanere lì, trasparente, immobile per sempre… Vivo un giorno dopo l'altro, un'emozione dopo l'altra, mi preoccupo, gioisco e respiro, anche questa polvere che riesco quasi a vedere e che spero non mi facci venire di nuovo la congiuntivitre. Come progetto a breve termine, a causa del Riccio e del Papero, mi è venuta una gran voglia di fare i biscottini… quelle due mi stanno rovinando, mi mancava solo che mi venisse un'attacco da 'cuciniera' e poi ero a posto!!! :-D

martedì, dicembre 02, 2008

Io e gli addobbi natalizi...

Cosa succede in questo periodo nella mia testa??? Una sacco di cose strane, più del solito e lo so che non riuscite proprio ad immaginare cosa possa incasinare ancora di più la mia mente… ebbene il demone degli addobbi natalizi si impossessa del mio corpo ed io non sono più libera di vivere la mia solita vita fino a quando non ho trasformato casa mia in un fenomeno da baraccone con pupazzotti natalizi, carillon, festoni, albero e presepe. Un vero delirio per quelli che odiano il Natale e non vedono l'ora che passi, per quelli che tirano fuori dall'armadio un alberello striminzito alto 20 cm già addobbato e lo appoggiano sulla mensolina solo perché non vogliono che gli rompano le scatole con la storia di non sentire il Natale. Tutto questo per dire che domenica il demone è arrivato, mi ha invaso ed è spuntato l'albero di Natale, e qualche pupazzotto attaccato ai mobili della sala e della cucina… poi, un'idea che mi era già venuta l'anno scorso ma che non avevo sviluppato si è imposessata di me… Invece di fare il presepe nel solito posto, perché non utilizziamo il tavolino da giardino in legno??? Da chiuso misura 1 mt per 60 cm, faccio un piano sopra con la capanna e poi sotto ci faccio un altro piano con il deserto, il mercato e tutto il resto… Ieri mi sono procurata un cartone bello robusto e poi con la riga ed il taglierino mi sono dedicata alla realizzazione dei vari piani di lavoro… Tutta sera con la sistemazione delle luci nella parte di sotto, e lo studio del posizionamento della carta da montangna per coprire le parti in legno del tavolino… Non sono arrivata a metà, ma mi sembra che la cosa stia venendo bene… Max, vive e subisce tutto questo, ho visto lo sconforto nei suoi occhi quando stamattina mi ha chiesto se stasera avevo intenzione di finire il presepe ed io gli ho detto, un po' troppo in fretta, di sì… Poi mi sono corretta dicendogli che ci pensavamo stasera al rientro dopo la palestra, ma la tristezza si era già dipinta nei suoi occhi, aveva pregustato una seratina rilassante a casa, ed invece gli tocca compatire una pazza furiosa che si destreggia tra forbici, colla vinilica e scotch… Chiamate l'esorcista!!!! Prometto solennemente di postare una foto dell'opera d'arte quando sarà terminata, così potrete ridere delle mie performance e compatire un po' di più il povero Max che subisce le angherie del demone natalizio (sì perché è colpa sua mica mia…)

P.S. Dimenticavo… una volta terminato il dentro si passa alla parte esterna… devo sistemare le due file fantastiche che ho comprato con tanto di lucine, poi ci sono gli addobbi condominiali e poi… si cambia casa… non la darò vinta a mio padre, si passa in un'altra casa, si va in trasferta!!!! :-D

lunedì, dicembre 01, 2008

La raccolta differenziata...

… porta a porta!!!

Ecco, questa nuova strategia di raccolta rifiuti è finalmente giunta nel quartiere dove vivono i miei genitori… Dove vivo io ancora non se ne parla, o meglio io non ne ho sentito parlare, ma non vivo molto il mio comune quindi non so bene come siamo messi… Invece dai miei è ufficialmente iniziata il 24 Novembre scorso, ma ancora adesso i bidoni grandi sono presenti nelle vie e la raccolta tentenna, come credo sia normale nei primi periodi… I miei si stanno rifiutando categoricamente di attuare questo nuovo piano di raccolta, mio padre oggi mi ha detto chiaro e tondo che fino a quando ci saranno i bidoni grandi lui non mette fuori nulla e giustifica questo suo comportamento notando che oggi sono passati in tanti (… a detta sua) ma non è stata raccolta tutta l'iimondizia, in particolare i pacchi di carta se ne stanno sui marciapiedi a bagnarsi sotto l'acqua che continua a venire. Posso capire il loro punto di vista ma non posso condividerlo, se ci sono nuove leggi da rispettare bisogna farlo punto e basta, e cercare pure di farlo il meglio possibile… Oggi gli ho chiesto cos'ha intenzone di fare quando non ci saranno più i ruschi grandi e lui mi ha detto che pernde il suo rusco e lo porta da qualche altra parte. Mi dispiace ma io non mi farò complice di questa assurdità, non ho intenzione di assecondarli in questo cretinata, perché, con tutto il tempo libero che hanno a disposizione, possono perdere sicuramente due minuti in più a suddividere l'umido dall'indifferenziato che non sia carta, vetro, lattine o plastica… e dato che non vivono nemmeno in un appartamento, non hanno nemmeno il probelma di avere mille ruschi in giro per casa… sono solo fregnacce le loro, e mi chiedo come farò io quando mi salirà il tasso di sclerosi a quei livelli e non avrò nessuno che mi fa notare che sto esagerando… :-D