giovedì, novembre 13, 2008

Le serate...

In questi ultimi due giorni non abbiamo passato tantissimo tempo a casa… giusto il tempo di dormire qualche ora e poi via, al lavoro ed alla sera sempre qualcosa da fare. Martedì sera, la sera di San Martino, quando siamo usciti dalla palestra spiovigginava… ed io avevo insistito con Max che volevo le caldarroste, quelle fatte nei baldacchini, quelle che profumano. A Bomporto, come già vi ho detto, il giorno di San Martino è festeggiato alla grande con tanto di mercato che dura tutto il giorno ed io ero super convinta che i festeggiamenti fossero ancora in atto. Così ho convinto Max a farci una capatina ed il risultato è che, a causa della pioggia, la maggiorparte dei banchi avevano già preso il volo… ed anche da quel bel po'. Arrivati in centro, il negozietto dove Max prende i 'ciccioli frolli' stava chiudendo, ma lui ci si è catapultato dentro e i gestori l'hanno pure servito :-D Poi, noi due, sotto l'ombrello, ci siamo guardati intorno nella desolazione che ci circondava e nonostante questo abbiamo deciso di rimanere un po' in giro, mangiandoci un hot-dog al volo mentre guardavamo i ragazzini regalarsi l'ultimo giretto in TAGADA' (che ora si chiama in un altro modo ma è sempre uguale…). Poi le caldarroste le abbiamo trovate, ci siamo seduti su una panchina al coperto e ce le siamo mangiate, chiacchierando della giornata appena trascorsa, ed è stato strano, che non riesco a raccontarvelo come si deve, perché gli avvenimenti in sé sono tristi ed insulsi se volete, ma io ci stavo proprio bene lì, a sporcarmi le dita con le caldarroste, a girare sotto l'ombrello tra i rimasugli di una festa ormai finita… un po' era quello che avevo desiderato, perché tutto sommato non faccio poi dei sogni così ambiziosi, mi basta poco per sentirmi bene… Poi, con calma, siamo tornati a casa, abbiamo terminato la serata sul divano con qualcosa di caldo da bere ed è stata una seratina perfetta, semplicissima se volete, ma perfetta…

Ieri sera invece il programma prevedeva una capatina al Borgo Gioioso alla caccia di una paio di scarpe invernali per me (ma quanto sto spendendo ultimamente??? Io sì che faccio girare l'economia!!!). Tra quella marea di scarpe alla fine ho trovato tutto quello che cercavo e così ho messo in pensione definitivamente le scarpe che ancora indossavo e che, mi vergogno a dirlo, erano ancora quelle estive (con conseguente congelamento dei piedi…). Cenetta al volo al messicano e poi via in centro alla volta del cinema (ultimo 007). Ci siamo pure regalati l'ultimo gelato nella nostra gelateria preferita, che da oggi fino a Natale è chiusa per ferie… Il film non è stata malaccio anche se ho preferito di gran lunga il primo con questo nuovo James… l'ho trovato troppo caotrico, soprattuto nella prima parte. E' giusto che sia movimentato e di grande impatto, ma ci deve essere un limite tra un film d'azione ed il caos.

Comunque sia, ieri sera, prima di entrare al cinema ci siamo fatti un minigiretto in centro, ed è bellissimo il castello tutto illuminato ed umidiccio… mi sa che sto proprio diventando vecchia, mi soffermo a guardare cose che di solito passano inosservate, quasi come se fosse una vita che non le vedo veramente...

2 commenti:

Riccio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Riccio ha detto...

Ti senti vecchia perchè guardi un castello? Io mi sento vecchia quando mi capitano in tv programmi in cui fanno vedere i nuovi idoli pop che fanno impazzire le teenagers... e le vedi li tutte che urlano e schiamazzano per gli ultimi due mocciosi che hanno preso uno strumento in mano, e tra queste magari anche mia nipote... per me questo è il peggior modo di sentire l'età che avanza :-\